Rispondi a: Biblioteca on-line

Home/Il Forum della Schola/Biblioteca on-line/Rispondi a: Biblioteca on-line
catulla2008
Partecipante
Post totali: 201

Ricordo l’intervento che fece una volta uno dei nostri medici apprezzando appunto determinate patologie resistenti alle cure: “Sembra che il corpo” – disse – “renda tangibile e manifesta una sofferenza che la persona non è riuscita o non ha accettato di riconoscere”.
“Psicosomatica dunque?” – io chiesi.
“Oggi non sappiamo definire i confini delle malattie psicosomatiche. Perfino l’andamento di alcune forme di cancro pare sia influenzato dall’umore del paziente” – mi fu rsposto.
Ora, personalmente non so distinguere se i miei pensieri vengano dal corpo solare o mercuriale o altro… Tenderei a dire che tale distinzione in ipotesi è possibile a Chi ha già operato una opportuna definizione dentro di sé dei medesimi e dei vari piani, mentre nella normalità tutto è molto confuso come gli organi in un feto. Credo però per esperienza che gli strumenti che la Miriam mette a disposizione (alla lunga e per costanza) possano condurre ad avere le idee più chiare su chi siamo e che cosa parla in noi, soecie se ci soffermiamo sulle nostre azioni e i nostri comportamenti.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy