UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS

Home/Il Forum della Schola/UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS
Stai visualizzando 15 post - dal 511 a 525 (di 536 totali)
  • Autore
    Post
  • Dafne
    Partecipante
    Post totali: 30

    Ho un altro pensiero da aggiungere a proposito del declino della fertilità che riporti m_rosa. Oggi le donne tendono per non farsi trattare come sono state trattate fino ad ora a diventare come uomini, ed è sbagliato, devono emergere come donne e non come maschi. Conosco donne che hanno accettato volentieri la maternità, mentre altre non la vogliono perché è di intralcio alla loro carriera. Questo è allucinante perché la donna è fatta per la procreazione. Certo capisco che non è facile essere donne in un mondo comandato dagli uomini che cercano sempre di schiacciarci e manometterci psichicamente, fisiologicamente, in qualsiasi cosa. Basta vedere quello che subiscono le bambine con le mutilazioni.

    Angelo
    Partecipante
    Post totali: 107

    Cari Tutti, anche io sono d’accordo con m_rosa, e proprio per questo ritengo che l’uomo, accecato dall’idea di poter comandare sulla Natura, ne ha dimenticato il suo valore. Il serpente che si morde la coda, laddove Tutto ritorna, incessantemente, alla propria origine, ci dovrebbe fr comprendere come la Natura stessa, colpita e ferita dalle mani dell’uomo, ritornerà al proprio punto di pratenza, ripristinando, di propria mano, l’equilibrio delle cose.
    Anche Noi, nella costante ricerca del nostro equilibrio, quante volte ci sentiamo riportati, se non trascinati, verso il basso, ma grazie alla Miriam e grazie alla nostra Schola, collegata con quel Centro Operante che solo Bene e Amore elargisce, riusciamo a ritrovare quella forza che ci spinge verso l’Alto.
    Mi soffermo spesso a “vedere” ad occhi chiusi. Sento l’Infinito che è dentro di me. Poi riapro gli occhi e sento la connessione con il Tutto che mi circonda, con quell’Amore che dovrebbe guidare la nostra attuale vita, senza egoismi, senza prevaricazioni.
    Poi a volte si “ridiscende”, e si ritorna alla “vita normale”, come è giusto che sia. Ma abbiamo l’aiuto della nostra Catena, dei nostri Maestri, dei nostri Fratelli e delle nostre Sorelle, che nulla chiedono e tutto danno. Abbiamo l’Energia e la Forza per continuare nel nostro cammino, erogata tutti i giorni, senza sosta e con continuità.
    Qui ci ritroviamo, qui ci confrontiamo, qui manteniamo vivo ogni giorno il nostro collegamento.
    E’ bellissimo sentirvi, parlarvi e sapere che ci siete. E il cammino prosegue, piano piano, in attesa del sorgere del Sole.
    Un abbraccio a Tutti Voi.

    Macrobio
    Partecipante
    Post totali: 58

    Le ultime parole di Angelo e gli ultimi temi trattati mi riportano alla mente l’Inno al Sole del Maestro J.M. Kremmerz (dal Mondo Secreto, 1898) – che personalmente da tempo amo recitare al mattino – nei seguenti versi: “Mentre essi negano, il Gallo canta, e l’alba della luce, delle anime, delle intelligenze si annunzia all’oriente, di sopra alla catena serrata dei monti altissimi che precludono all’occhio umano la città di Dio.
    Un carissimo saluto.

    m_rosa
    Partecipante
    Post totali: 439

    Il tuo post, caro Angelo, si può legare ad alcune pagine (22-25) presenti nel testo relativo al primo seminario che facemmo nel ’95, “Ritorno alla sorgente primordiale” dove, il Del. Gen. Iah Hel, parla proprio di quel sentimento di Amore che tu esprimi. Spiega in che modo guardare all’Amore che, sfrondato da ogni misticismo è, nella sua essenza, Magnetismo d’Amore o Magnetismo Integrale o Irradiante e come sia possibile, grazie agli strumenti e alle pratiche della Schola, purificare e trasformare il semplice magnetismo animale, di cui tutti disponiamo, in, appunto, Magnetismo Irradiante e canalizzarlo in ambito terapeutico. Da leggere!

    seppiolina74
    Partecipante
    Post totali: 202

    Hai ragione Dafne quando dici che non è facile essere donna in una società maschilista, ma non credo che le donne oggi debbano scegliere se avere famiglia e procreare oppure lavorare. Decidono il meglio per se stesse, alla fine, decidono di fare quello che sentono giusto in base alle proprie attitudini ed esperienze, prima ancora che per gli altri. Poi, c’è da dire che, anche quando vorrebbero diventare madri, sono discriminate e viste come un peso dall’azienda che le aveva assunte, addirittura denunciate per essere rimaste incinta. Nel concetto di ” realizzazione” della donna, c’è tutto: carriera, amore, progetti. Non ci sono solo i figli.
    Quanto al calo della fertilità, oltre ciò che è stato detto sul peso dell’inquinamento che trovo assolutamente plausibile, credo non ci si debba stupire più di tanto: dalle mutilazioni, citate da Dafne, alle violente, alle ingiustizie sociali e politiche contro le donne, una ferita è sempre e costantemente aperta, da millenni. È anche tanto che il femminile non abbia perso quel legame forte ed atavico con la propria Origine e…nascano ancora tantissimi bambini nel mondo!

    mandragola11
    Partecipante
    Post totali: 507

    Anche io, Seppiolina, non mi meraviglio che a fronte di tutto quello che si fa sulle donne poi ci siano tali conseguenze, il problema purtroppo è capire quali siano.
    A proposito di “quel legame forte e atavico con la propria Origine” che riproduce quindi la vita, e se invece di riprodurla qui la vita, la donna la riproducesse in altri mondi, sistemi solari o galassie?
    …alla mal parata via di fuga alternativa…ah ah ah!

    Dafne, sono d’accordo sul fatto che tutto torni a noi con un moto circolare. L’idea che questo avvenga grazie al vento è molto bella: mi ricorda nella Tavola di Smeraldo che “il vento l’ha portato nel suo ventre” e che Zefiro col suo soffio mette incinta la Ninfa Chloris da cui nascerà Primavera, nell’immaginazione neoplatonica di Botticelli.
    Sogni d’oro…

    tanaquilla9
    Partecipante
    Post totali: 657

    Non scorderò mai quanto dice la Tradizione Ermetica : l’evoluzione di un uomo si misura dal come tratta la donna. Parimenti dicasi per l’evoluzione di un società. Deduco che la nostra società a livello globale è nella barbarie più di prima.
    E’ bello ciò che dice Seppiolina: “le donne decidono il meglio per se stesse…quello che sentono giusto…”, anche se non sempre è possibile… Ma è un obiettivo importante, perché collegato alla giustizia.
    Io credo che una donna che non ha avuto figli può sentirsi ugualmente madre di altri esseri che magari ha accanto, perché è nella sua natura.
    Ancor oggi, senza arrivare ai crimini che si sentono contro le donne (ieri alla tv: lui si era accordato con un killer per buttare acido sulla faccia di lei e investirla per farla finire su una sedia a rotelle), una donna può essere soggetta all’arroganza e alla prepotenza dei vigliacchi che, se la stessa donna si accompagnata ad un uomo, le mascherano.
    E’ vero ci sono donne che imitano i modelli maschili del potere… ma certo poco hanno capito della loro natura.
    Noi, donne e uomini, in seno alla Schola siamo stati massimamente beneficati dall’avere una Donna come Maestro.

    m_rosa
    Partecipante
    Post totali: 439

    Il vento, ricordato da Dafne e mandragola mi ha riportato alla mente un fil visto qualche anno fa. È la
    storia di una famiglia francese che si trasferisce nelle valli occitane del Piemonte, abbandonando gli agi e i comfort della vita cittadina per realizzare il sogno di un’esistenza più vera e più a contatto con la natura e per iniziare un’attività di allevamento delle capre per produrre il formaggio
    La piccola comunità alla quale approdano sembra accoglierli, all’inizio, favorevolmente, aiutandoli addirittura a installarsi nella nuova casa, ma poi vengono fuori tutti i limiti e le cattiverie di chi non accetta possa esserci un modo di vita diverso dal proprio, e quando, a Pasqua, la famiglia rifiuta di farsi benedire la casa, l’ostilità verso il diverso, il rancore e la frustrazione per la vita da repressi che conducevano, esplode in un crescendo che porterà la famiglia ad abbandonare il villaggio. Però il vento fa il suo giro, e nella casa che fu della famiglia arriva un nuovo inquilino che ha tutto le apparenze di seguirne le orme…e dunque il vento, che porta in se i germi di nuove possibilità di vita continua, incurante dei muri che un’umanita’ meschina tenta di erigere, ad impollinare. Come a dire che la Vita va avanti a dispetto di tutto il male che a questa terra possiamo fare

    Dafne
    Partecipante
    Post totali: 30

    M_rosa mi hai fatto ricordare un altro film sempre col vento, Chocolat. Nel film è il vento che trasporta da un luogo all’altro una donna che faceva il cioccolato secondo l’antica ricetta Maja; finché non la porta in una cittadina francese, dove inizialmente non è ben accolta, ma che alla viene accettata e si innamora. Era il vento che la guidava. Un abbraccio e un saluto a tutto il Forum.

    Mercurius3
    Partecipante
    Post totali: 172

    Bello leggervi! Input che piovono come fiori che si depositano sul prato della ricerca in se stessi. Ognuno estrapola dal suo essere pensieri per depositarli in questi incontri di voci libere. E forse , inconsapevolmente, dona scintille di intuizioni per chi legge. E questo scambio d’Amore sincero ancora una volta diventa Fratellanza. Questa sera di Luna Nova, dopo un percorso cosi’ forte, non puo’ non lasciare un segno e un sapore di eternità miriamica. Buonanotte Fratelli e sogni dorati. A domani

    Alef2006
    Partecipante
    Post totali: 168

    Chocolat … che bel ricordo hai evocato Dafne… vivevo con tanta spensieratezza ai tempi di quel film…

    mandragola11
    Partecipante
    Post totali: 507

    E’ un argomento un po’ sui generis, il tango, una danza popolare dalle origini ancora in parte incerte… Di probabile natura onomatopeica, ovvero creatosi attraverso il ritmo di uno strumento danzato, ha di particolare un tempo binario, cioè dalla doppia accentazione, forte e debole. Leggevo che ai tempi di Kremmerz era una delle danze più in voga appena arrivata in Europa. Ha anche un colore associato: l’arancio intenso, appunto il “color Tango”.
    Posterei un tango che a me piace per bellezza ed eleganza, ballato fra l’altrto da due nostri campioni italiani…

    tanaquilla9
    Partecipante
    Post totali: 657

    Sapete che Saturno da ieri e per tutto il mese di agosto si trova nel punto più vicino alla terra e diametralmente opposto al Sole? Con un binocolo (ma dicono anche ad occhio nudo) si potranno vedere i suoi anelli ghiacciati che a causa dell’inclinazione del pianeta sono illuminati dai raggi solari.Più ad est v’è Giove più brillante. Gli appassionati, dicono gli esperti, potranno guardare a Sud-Est la sera, a Sud nelle ore centrali della notte e a Sud-Ovest prima dell’alba.

    Daniel56
    Partecipante
    Post totali: 32

    Nel sito di ARTE.TV., l’emittente europea web, ho trovato un curioso e breve documentario (a cui penso seguirà una serie completa) sulla diffusione (pressoché misconosciuta) di pratiche esoteriche, credenze e miti diffusi attualmente in Europa e mi ha sorpreso in particolare la convinzione degli Islandesi sulla presenza di folletti nei boschi. Aldilà dell’aspetto giornalistico (e un pò superficiale) mi ha fatto riflettere il bisogno di trascendenza in una epoca così apparentemente materialistica.
    Ecco il link: https://www.arte.tv/it/videos/103699-001-A/esoterismo-in-europa-il-sonno-della-ragione/
    Un fraterno abbraccio.

    tanaquilla9
    Partecipante
    Post totali: 657

    Ho visto il video, Daniel, e concordo sul fatto che, tralasciando le presunte pratiche esoteriche e i ciarlatani, un bisogno c’è in ogni essere umano di un mondo meno meccanicistico e arido. Un mondo intelligente e animato, colmo di significato ove vivono gli elfi e ove esiste un lato invisibile, nascosto, l’altra parte della medaglia.
    Anche se va pure detto che la passività e la credulità delle persone che si affidano ai cosiddetti operatori dell’occulto e ciarlatani va corretta. cercando di separare le superstizioni e gli inganni da quanto vi può essere di vero. Ma credo che – e soprattutto di questi tempi – l’umanità non sia affatto matura.

Stai visualizzando 15 post - dal 511 a 525 (di 536 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy