UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS

Home/Il Forum della Schola/UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS

Home Page Forum Il Forum della Schola UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS

Stai visualizzando 15 post - dal 466 a 480 (di 486 totali)
  • Autore
    Post
  • GELSOMINO
    Partecipante
    Post totali: 121

    Che bel pensiero Catulla di ricordare il momento dell’aggancio allaTradizione come un anniversario !
    In effetti è proprio vero che quel momento segna l’inizio del cambiamento , della rinascita
    Auguri

    mercuriale2011
    Partecipante
    Post totali: 120

    Auguri Catulla, Nozze d’argento”!!!! Alzo anch’io il calice per brindare virtualmente con tutti Voi alla Miriam e al fortunato giorno in cui ciascuno ha avuto l’opportunità di agganciarsi.
    buona domenica e spero tanto di poterci rivedere presto

    tanaquilla9
    Moderatore
    Post totali: 473

    Si sente il bisogno di “positività”, di valori etici e di integrità, di reale progresso scientifico in questi tempi bui per l’umanità. Come se oltre il lockdown ci fosse anche un blackout. I termini inglesi in questi casi sono efficaci. Ed è vero ciò che tutti noi scriviamo senza intenti di autoreferenzialità, ma esattamente al contrario guardando la realtà che ci circonda e i problemi gravi che la caratterizzano, coi quali siamo tutti a contatto. la Schola, la Fratellanza e il Bene di cui sono portavoce ovunque, e verso chiunque sono la Forza nostra e di chiunque si avvicini. Un raggio di sole caldo e luminoso. E lo sto vedendo chiaramente e con riconoscenza in qualcuno vicino che soffre e che trae rifugio, migliore tolleranza al dolore e speranza nella Miriam.
    Un poeta anziano deceduto da poco che non conoscevo affatto ma di cui ho sentito una intervista al TG diceva che oggi le parole sono troppe, confondono, mascherano, distorcono, deviano. Non corrispondono alla sostanza né alla verità. Mi ha ricordato quanto magistralmente scriveva il Maestro Kremmerz nella Pragmatica Fondamentale.
    Noi abbiamo la possibilità di ascoltare e riflettere sulle parole magistrali dei Maestri.

    tanaquilla9
    Moderatore
    Post totali: 473

    Sono stata sorpresa ieri sera, nella trasmissione televisiva “Tu si que vales”, dell’abilità di un giovane italiano, ventenne studente di medicina, vincitore nel 2019 del campionato mondiale della memoria in Cina. L’atleta della mente ha ricordato a memoria il nome e l’età di 20 persone del pubblico, dopo averli osservati coi cartelli indicanti tali dati per un solo minuto e, per di più, dopo che questi avevano cambiato posto, mentre lui dava loro le spalle. Ha spiegato che la tecnica mnemonica è associare ad ogni lettera una immagine; si ricordano più le immagini che le parole. Mi ha richiamato alla mente la tradizionale arte della memoria della retorica classica e quanto ne diceva Giordano Bruno, chiamandola scrittura o pittura interiore analogica, che va ben oltre l’intento retorico.

    ippogrifo11
    Moderatore
    Post totali: 146

    “Io credo nel Bene contro ogni strazio del dolore nei mali umani”. Sono, queste, le parole magistrali di Chi, avendo le chiavi della Scienza del Bene e del Male, ci ha indicato il cammino, il mezzo e il modo per trasformare l’oscurità priva di speranza del secondo nella Luce fattiva, aggregante, vivificante del primo. La Catena Terapeutica Orante si rinserra con forza e abbraccia con Amore chi lotta, chi soffre, chi spera.
    È questa, cara Tanaquilla, la riflessione che voglio condividere con te e con i frequentatori tutti del nostro forum.

    cogitoergosum
    Partecipante
    Post totali: 22

    Buonpomeriggio a tutti. Mi collego al post di Tanaquilla e alla frase “Noi abbiamo la possibilità di ascoltare e riflettere sulle parole magistrali dei Maestri.” una frase che mi ha colpito in particolare ora in questo brutto periodo anche se capisco che non dovrebbe essere solo ora ma sempre, ininterrotamente, per tutti noi che abbiamo voluto intraprendere questo cammino, difficile per me sì, ma se fatto con impegno e lasciando alle spalle i miei tanti punti deboli, la mia pigrizia, non è impossibile. Credere nel Bene, incessantemente, con fiducia, con ottimismo, con amore. La nostra Fratellanza di Miriam è questo, sento che chi è riuscito con forza a conquistare queste chiavi li diffonde a chi ne ha bisogno e le chiede per trasformare l’oblio in una Luce di Bene, attiva e di Speranza. Io, un piccolo numero, fino a poco tempo fa (ma, probabilmente, non lo so ancora, boh? un introverso che aveva paura finanche di dire “ti voglio bene”) percepisco qualcosa in me che sta cambiando, che sta scoprendo nuove forze, e non è per il mio particolare periodo. Non voglio tediarvi ancora, solo dirvi che vi amo tutti, sento la Catena Terapeutica Orante che mi abbraccia e che mi fornisce di ottimismo e forza. Grazie a tutti, tutti. A presto… VIVA LA MIRIAM. VIVA LA MIRIAM. VIVA LA MIRIAM e scusatemi per questo mio sfoghino, ma se non lo faccio con voi (e con pochi altri esterni alla Fratellanza che non posssono capire) care Sorelle e Fratelli con chi lo faccio?

    garrulo1
    Partecipante
    Post totali: 329

    Davvero interessante il richiamo di Tanaquilla allo studente vincitore del campionato mondiale anno 2019 in Cina, in merito all’abilità della memoria. Sicuramente, il fondo inesplorato della memoria segue più canali di espressione: dalla memoria razionale che mi viene da definire il livello più semplice a cui accedere, ma con capacità di ritenzione limitata credo a fattori molto soggettivi e, come sempre, diversissimi da una persona all’altra, a quella emotiva, più penetrante e duratura della prima, e, parlo per esperienza personale, ma ritengo sia un elemento comune a tutti, il fatto che più è intensa la partecipazione emozionale ad un determinato evento e più la memoria tende a trattenere l’informazione, una sorta di conoscenza esperienziale che può anche durare un’intera esistenza. E poi, non va assolutamente trascurata una memoria ancora più profonda e se vogliamo di natura ignota: quella stessa memoria che a volte, nei momenti ovviamente più inaspettati, magari mediante i sogni, viene a galla rievocando fatti occultati da tempo o addirittura non decifrabili mediante la memoria agganciata alla dimensione ordinaria. Nei suoi scritti, il Maestro Kremmerz menziona, sempre con dovizia di particolari, la memoria atavica ed il fondo astrale a cui, inconsapevolmente, a volte si attinge nelle situazioni più disparate. Voglio rimanere su poche esperienze personali in tale campo, e voglio citare un particolare accaduto più volte parecchi anni fa. Mio figlio era intorno ai tre anni di età, per un certo periodo, in alcune notti svegliava tutti con un tono di voce forte durante il sonno, pronunciando regolarmente parole o frasi incomprensibili in un linguaggio stile “teutonico”, con vocaboli potenti e spezzati di colpo in un “ah”, “zè” e così via, di più non ricordo, anche perché quando giungevo di corsa nella sua cameretta la sequenza era quasi finita. Questa cosa durò qualche mese, e poi più nulla. Man mano che cresceva, gli ponevo qualche domanda tesa a verificare eventuali agganci mnemonici a tali esperienze, ma niente. Un po’ per ridere e un po’ no, aggiungo che da due genitori con capelli neri e occhi scuri, uscì un fanciullo dai capelli biondi e occhi azzurri. Non mi restava che chiamarlo Ciro, per ben “posizionarlo” all’interno di questa “vetusta Italia”…… Ancora una cosa sulla memoria in primis legata alle potenzialità del cervello: ricordo in un’Agape di anni fa, che una signora invitata domandò ad una Sorella, quest’ultima iscritta alla Schola da molto tempo, quali obiettivi ci si potesse porre all’interno di un percorso Ermetico (cerco di sintetizzare) e le venne risposto se aveva mai pensato che nell’ordinario si utilizzino le risorse a disposizione dell’apparato cerebrale in una piccola percentuale, e che, sotto la Direzione di Chi ha già sperimentato, si possa progressivamente giungere ad un’espansione di coscienza, di cui la memoria opportunamente stimolata ne è una componente essenziale.
    Un caro saluto ed una buona domenica a tutti.

    guglielmo tell
    Partecipante
    Post totali: 140

    Sulle tracce autoctone della festa ante litteram della festa di halloween…
    Buona domenica a tutti

    tanaquilla9
    Moderatore
    Post totali: 473

    Grazie della condivisione, caro Ippogrifo.

    GELSOMINO
    Partecipante
    Post totali: 121

    Caro cogitoergosum , ti sono veramente grato per le cose che hai voluto scrivere , che personalmente, non ho recepito come uno “sfoghino” , ma come un moto sincero di apertura e di condivisione , da cui vedo trasparire la Forza e l’Amore che promana dal Centro pulsante della Miriam in pro di tutto il suo popolo.

    mercuriale2011
    Partecipante
    Post totali: 120

    Carissimo Cogitoergosum, le tue parole così sincere mi hanno profondamente coinvolto. E’ bello sentirsi vicini e condividere ciò che proviamo, e la profonda certezza che la forza dell’Amore della Miriam ci sostiene, ci guida, ci aiuta a superare gli ostacoli e ci sana!
    Un abbraccio a tutti i Fratelli

    guglielmo tell
    Partecipante
    Post totali: 140

    una breve animazione (in inglese con sottotitoli) della vita di Ipazia… saluti a tutti

    seppiolina74
    Partecipante
    Post totali: 121

    È proprio vero Cogitoergosum che con il tuo moto d’entusiasmo hai raggiunto molti di noi, confermo che quel ” VIVA LA MIRIAM” é arrivato anche da queste parti! Essere legati da un Ideale di Bene, di Salute, è un qualcosa di profondo e contemporaneamente senza tempo, va oltre le generazioni, oltre le mode, le contingenze sociali…E a proposito dell’anniversario dell’iscrizione alla Fratellanza, cara Catulla, sai che anche io mi iscrissi il 31 ottobre? Ricordo ancora l’atmosfera di Montemonaco quel giorno, all’imbrunire, con appunto le zucche illuminate fuori dagli usci ma soprattutto…ricordo un “vento strano”, che mi è rimasto impresso: c’era qualcosa di misterioso, di dolce, sembrava volermi parlare, nessuno in giro, profumo di caminetti accesi e foglie gialle che svolazzavano libere…Con questa immagine, carica di calda speranza, mi congedo. Buona serata autunnale a tutti!

    mercuriale2011
    Partecipante
    Post totali: 120

    Cara seppiolina la tua descrizione di Montemonaco mi ha riportato in quei luoghi tanto amati. Mi ha fatto ricordare le riunioni autunnali…. che spettacolo quei boschi con gli alberi tinti di tutte le gradazioni dei rossi… e vi ricordate le passeggiate nel nostro ninfeo, che meraviglia!!!
    Beh per sentire i sapori autunnali vado a preparare le castagne, buona cena e un abbraccio a tutti
    un abbraccio a tutti

    kridom
    Partecipante
    Post totali: 109

    Ho trovato molto bello il monologo di Gigi Proietti postato sul thread Ecce Quam Bonum…, volevo qui condividere un altro suo sketch di semplice comicità, senza alcun altro fine che non sia una bella risata (a me manca il respiro a furia di ridere).
    Spero di essere riuscito ad associare il link correttamente
    Buona domenica

    Gigi Proietti il Conte Duval

Stai visualizzando 15 post - dal 466 a 480 (di 486 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy