Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Home/Il Forum della Schola/LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE/Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE
Alef2006
Partecipante
Post totali: 204

In UK si è avuta un’ondata di contagi molto pronunciata che però non ha prodotto ondate di decessi e/o ospedalizzazioni. Io concordo con Kridom: questa volta l’umanità ha prodotto quasi un miracolo. Poi è ovvio che in questa fase storica qualsiasi attività si svolga sia purtroppo connessa a interessi economici. Esistono però anche gli interessi dei no-vax che aizzano le folle e diffondono sui social video fake intrisi di messaggi anti-scientifici per guadagnare potere e visibilità. Io mi terrei terra terra e guarderei ai soli numeri che da qualsiasi punto di vista li si voglia guardare ci stanno veicolando un messaggio positivo in questa fase. Resto alla finestra in attesa di capire quanto i vaccini saranno efficaci a contrastare le tanto temute ondate autunnali e invernali e speriamo che non si generino nuove varianti più potenti. I vaccini hanno dimostrato storicamente la loro efficacia nel contrastare tantissime malattie mortali e mi chiedo se sarebbero stati altrettanto efficaci in presenza di strumenti come i social che diffondono a ogni ora e latitudine notizie anti-scientifiche e false urlando al complotto delle case farmaceutiche, dei medici, di migliaia di ricercatori e così via. Negli ultimi 20 anni mi sono occupato a tempo pieno di studiare il funzionamento della rete Internet e talvolta ho come l’impressione di aver sprecato solo il mio tempo visto l’uso che se ne fa.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy