Rispondi a: Biblioteca on-line

Home/Il Forum della Schola/Biblioteca on-line/Rispondi a: Biblioteca on-line
seppiolina74
Partecipante
Post totali: 141

A quanto detto da Catulla e Tanaquilla, che ho trovato davvero intrigante e ha catturato molto la mia attenzione, aggiungo una riflessione personale sulle proprietà della Rosa su elencate: “nutre e lenisce”. Continuavo a leggere queste caratteristiche terapeutiche e mi dava conforto solo il pronunciarle. Poi ho capito che….il concetto era noto, perché vissuto e sperimentato tantissime volte nel percorso terapeutico di Miriam. Lo so, sono un po’ melensa, ma è vero che la Rosa di Miriam ha nutrito il mio corpo e il mio spirito ( penso, ad esempio, che tale Nutrimento viene ufficializzato ogni anno con l’Agape di Solleone e poi con la possibilità di rimanere agganciata attraverso la quotidiana rituaria). E lenisce. Come un balsamo fresco su una ferita aperta, guarisce le nostre pene, i nostri affanni, le nostre grandi e profonde paure. Quindi, trovo una corrispondenza tra le virtù terapeutiche di questo meraviglioso fiore e la Rosa di Miriam.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy