Rispondi a: Biblioteca on-line

Home/Il Forum della Schola/Biblioteca on-line/Rispondi a: Biblioteca on-line
m_rosa
Partecipante
Post totali: 384

Anche io sto (ri)leggendo il Liber Mutus, ho messo tra parentesi il “ri” perché vi sto trovando dentro tante di quelle cose, anche relative alla nostra operatività di Miriamici, che più palesi e chiare non potrebbero essere dette! Molto interessante ciò che dice su Minerva nel commento all’affresco definito Zelo, dal suo aspetto legato al silenzio, come ci ricorda tanaquilla, al suo essere vergine (Virgo potens) ma in qualche modo di aver avuto uno pseudo figlio, Erittonio, il cui corpo terminava in forma di serpente (a proposito di serpentelli…). Interessantissime anche, le analisi etimologiche, come il riscontrare la radicale NER col significato di virilità, nuovo, giovane, oltre che in Minerva anche in Venere e Neria o Nerina (moglie di Mamerte sabino).Vi ricordate quando andammo con il Del. Gen. alle fonti del fiume Nera? Altre notizie sul significato di questo nome le possiamo trovare anche nel quaderno della Vergiliana (pag.123).
E questo è solo uno dei fili che si dipanano da questo volumetto…ce ne sono tantissimi.
A proposito del Silentium riporto i versi presenti sull’Ibis menzionato da mandragola
“Silenzio, dunque, e lavoro.
Silenzio ed amore.
Silenzio e preghiera
Nelle chiese e nei chiostri: silentium.
E il divino riaffiora.
Nei campi tranquilli: silentium.
E il Gran Pane sussurra
Nella vasta solitudine del mare: silentium.
E l’anima spazia nell’infinito.
Nelle altezze dell’atmosfera: silentium
E l’arcano degli abissi si svela.
Nelle passioni turbolente: silentium.
E l’equilibrio dell’animo si dischiude.
Silentium…Silentium…Silentium
E palpita il murmure del Nume Rivelatore

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy