Rispondi a: Biblioteca on-line

Home/Il Forum della Schola/Biblioteca on-line/Rispondi a: Biblioteca on-line
Buteo
Partecipante
Post totali: 202

Mi piace la calma soddisfazione in cui ti immagino, Alef, quando scrivi “m’assetto papale e mi faccio la mia bella non pensata…” E mi viene da chiederti, come riesci? Il pensiero, o i pensieri, potremmo immaginarli come un covo di serpentelli in incessante movimento… chi guizza chi rientra chi ripiega e protende chi sfugge chi si torce chi sgattaiola dentro chi sta lì, si arrotola e srotola, ma di andarsene non ne vuol sapere… Come fai coi serpentelli? Davvero riesci come vedremmo un fachiro, in una pellicola che si riavvolge indietro, col suono del suo piffero farli aggomitolare in fondo al cesto?
Allora ho letto al link segnalato da Catulla, le parole e i concetti e i concetti e le parole… e mi ricordo il corpo sdraiato ad assorbire onde magnetiche dal nucleo all’universo e dall’universo al nucleo, a ricaricare come una pila la propria materia inconsapevole…
Fare e tacere. Grazie Mandragola, perché più volte lo ripete Hahajah, come più volte ce lo sentiamo dire e ripetere… essere attivi, fare, e fare in silenzio, perché? che vuol dire? Potrebbe mai succedere come a Gesù, quando bambino, “si divertiva un giorno a costruire coi suoi coetanei uccelletti di creta. Ciascuno magnificava il proprio lavoro con grida di entusiasmo e con paragoni e vanterie. Ma egli taceva. Però, quando ebbe finito, batté le mani e gli uccelletti volarono via.”?

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy