Rispondi a: COVID: CONTAGIATA E IN CURA

Home/Il Forum della Schola/COVID: CONTAGIATA E IN CURA/Rispondi a: COVID: CONTAGIATA E IN CURA

Home Page Forum Il Forum della Schola COVID: CONTAGIATA E IN CURA Rispondi a: COVID: CONTAGIATA E IN CURA

Buteo
Partecipante
Post totali: 159

Alto possente nero 44 anni, da 15 anni qui dalla Costa d’Avorio, moglie 4 figli di 8 6 3 e 1 anno, polmonite da Covid. Intubato, muore sabato in Rianimazione. Da sempre miei pazienti, circa 1 mese fa mi hanno ricusato. Avevo visitato il più piccolo, avevamo discusso. La moglie è casalinga, il marito ha avuto o ha in corso una patologia tumorale. “Tenete a casa i piccoli, non mandateli all’asilo, per tuo marito è pericoloso, non potete rischiare che vi portino a casa il Covid”. E perché? perché mai? i bambini vanno così volentieri e poi tutti i genitori li portano e tutti, tutti, pediatri, psicologi, pedagogisti sciorinano chissà quali danni e sofferenze per carenza di ‘socializzazione’ e poi asili e scuole sono in sicurezza… Mi telefona stamattina la moglie. Piange. Piange perché è morto, piange perché sarà sola coi 4 figli, piange perché avevo detto che avrebbe potuto non superare il Covid, piange… perché l’animo africano sente una premonizione a cui non ha dato ascolto…
C’è premonizione? c’è ispirazione divina? c’è qualcosa di sovrasensoriale? “Bando ai misticismi e alle superstizioni…”
C’è una realtà. La disciplina ermetica educa a guardare.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy