Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Home/Il Forum della Schola/LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE/Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Home Page Forum Il Forum della Schola LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Buteo
Partecipante
Post totali: 146

In uno di questi giorni, mentre mi affaccendavo in qualcosa, mi giungeva dalla Tv una frase del tipo ‘dalla storia non impariamo niente’…
Ieri sera ero in collegamento con un gruppo di persone variamente impegnate, quando una di loro dice ‘ma proprio nel mio centro (centro estivo per bambini e ragazzi) deve ripartire il Covid?’. Mi è venuta in mente l’intervista al paziente n. 1 di Codogno, al quale, in crisi respiratoria, il collega del Pronto Soccorso rispondeva nel dialetto locale ‘a Codogno il Coronavirus non sa neanche dov’è’. Già, Codogno. 16.000 abitanti, bassa padana, una tradizione secolare di prodotti caseari, tele di lino e seta, toccata dalla peste nel ‘500, e poi dalla peste manzoniana nel ‘600, ancora oggi fiorente centro soprattutto agricolo. Vogliamo scagliare il sasso su quel medico, quando quella domanda se l’erano probabilmente sorrisa nelle sedi nazionali, e dovrei dire, sovranazionali, istituzionalmente deputate all’osservazione e prevenzione epidemiologica? Mi ricordo di una battuta letta o ascoltata (purtroppo non l’autore): ‘attendevamo pronti lo sbarco del virus dai barconi e quello se n’è arrivato comodo comodo in business class’. Già, da quegli aerei, come poi detto, che l’hanno sparato ovunque, manco fossero fucili caricati a pallettoni..
E ora? Ora, nella bassa Lombardia, dove svolgo l’attività di pediatra in convenzione con lo Stato, in una zona dove, pur non essendo intervenuto l’esercito a far da monatti, le bare si erano esaurite e i morti negli ospedali giacevano nei sacchi, immagino voi diate per scontato che da quegli stessi Enti nazionali siano ora state diramate e siano giunte a noi, pediatri e medici di famiglia, precise indicazioni procedurali per evitare il rinfocolarsi dell’epidemia. Ecco, anch’io, come voi, immaginavo…

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy