Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Home/Il Forum della Schola/LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE/Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Home Page Forum Il Forum della Schola LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE Rispondi a: LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Buteo
Partecipante
Post totali: 145

Giorno 08/03/20
Buteo ci riporta a guardare le Gazzelle nella steppa africana, ora sotto l’attacco di predatori. Ritorna sulla ormai imminente crisi di posti-letto nelle Terapie Intensive lombarde, sul dramma del personale che vi opera. “I colleghi Rianimatori faranno la scelta in prima persona”… “devono essere certi che tutti noi Medici Italiani saremo lì a fare quella scelta insieme a loro, che il loro peso e il loro dolore saranno il nostro.” “Tutto questo deve essere detto. Noi Italiani abbiamo il diritto di conoscere le concrete conseguenze di un nostro comportamento non consono o non responsabile.”
Garrulo1 riflette sulla paura e ci riporta la bella immagine del “branco di zebre nelle grandi migrazioni”, dove “una piccola zebra rimane vicino alla madre morta nella notte” e i tentativi del padre di farsi raggiungere dalla piccola, che ancora insiste a star con la madre. E mi ritrovo anch’io a tifare insieme a Garrulo perché la piccola lo segua quando questi con un ultimo nitrito si volge e rincorre il branco e… il miracolo avviene e la piccola raggiunge il padre.. Garrulo ritiene che dove non ci sono sovrastrutture “la risposta emotiva è sempre adeguata”.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy