Rispondi a: Farmaco come veicolo di volontà

Home/Il Forum della Schola/Farmaco come veicolo di volontà/Rispondi a: Farmaco come veicolo di volontà
g_b
Partecipante
Post totali: 100

Grazie per il chiarimento e per il benvenuto ippogrifo11 , spostare il punto di vista da una dimensione troppo astratta delle analogie tra le cose in natura, e porsi in una nuova corrente più chiara, purificata da una serie di abitudini nel pensare e non solo, spesso inconcludenti per quanto suggestive, è un passaggio importante in questo percorso ( interno alla schola e all’ermetismo in generale). Dico bene?
è un punto per me importante, provo a spiegarmi meglio.
Restituire delle immagini “aperte” dal punto di vista del significato, che abbiano la qualità di “innescare” delle riflessioni in chi legge o guarda o ascolta ( questo nelle applicazioni artistiche ad esempio ) può essere, e spesso lo è, una qualità positiva.
Mentre nel metodo della sperimentazione “ermetica” questo approccio non è molto funzionale, giusto?
Questo cambio di visione, questa chiarezza di approccio, è molto difficile senza un ‘applicazione pratica di quanto si va apprendendo, forse impossibile, senza quegli strumenti di cui parlavi nella risposta precedente, perché il rischio di essere risommersi da quella “corrente” comune, è alto.
Che questa “corrente” venga dall’affascinante oriente o dall’estremo nord, poco importa, è comunque confusione, spesso.
Ditemi, ve ne sarei grato, cosa pensate.
Grazie, buona giornata a tutti.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy