Rispondi a: NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA

Home/Il Forum della Schola/NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA/Rispondi a: NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA

Home Page Forum Il Forum della Schola NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA Rispondi a: NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA

catulla2008
Partecipante
Post totali: 177

Se per forma si intende la disposizione di atomi, allora la forma È anche sostanza. E dunque quando si parla di ‘stato di essere’ si parla di qualcosa di concreto e tangibile.
La materia di cui siamo fatti è ‘vivente’ e perciò in continua trasformazione per effetto stesso del principio che la anima e che ne aggrega l’individuazione, vale a dire che già di per sé ha un suo sviluppo e un suo svolgimento che si riflettono nelle molecole di cui siamo fatti.
Tuttavia, la centralina che ne regola la disposizione risiede (credo sia accertato) nel famoso DNA: del nucleo o ad esso latente.
La patologia,cronica o ereditaria, penso sia uno squilibrio insito in quelle sedi, o per trasmissione genetica o per influenza ambientale (bellissimi gli interventi in merito riportati dagli Atti del Centenario della Pragmatica Fondamentale).
Quando la Miriam opera, il richiedente ne chiede l’intervento fino nelle profondità dell’anima (vedasi modulo di richiesta aiuto terapeutico).
Ciò che noi sperimentiamo dunque, in noi e per nostro tramite, è una forza in grado di ‘ripristinare’ lo stato di salute. Forza che opera a distanza, con strumenti tradizionali quanto concretamente capaci di agganciare con forme codificate la sostanza dei dispositori nostri e dei richiedenti. Dispositori che, producendo effetti concreti, non possono che essere concreti.
COME questo possa avvenire non pare avere spiegazione dalle attuali conoscenze scientifiche, ma nulla impedisce di liberamente sperimentare, domandarsi, riflettere…
Dopotutto, anche se Dante mette Ulisse all’Inferno, è pur sempre condivisibile che non siamo fatti per vivere come bruti. E certo nella nostra Schola possiamo testimoniare la presenza di Virtù e di conoscenza.
Da sperimentare. Ovviamente.

  • Questa risposta è stata modificata 2 anni, 8 mesi fa da catulla2008.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy