Rispondi a: La Scienza Ermetica nelle Arti

Home/Il Forum della Schola/La Scienza Ermetica nelle Arti/Rispondi a: La Scienza Ermetica nelle Arti

Home Page Forum Il Forum della Schola La Scienza Ermetica nelle Arti Rispondi a: La Scienza Ermetica nelle Arti

Fleurdelys
Partecipante
Post totali: 25

Grazie mandragola11, davvero interessante questo argomento di discussione…e ampio! Cosa intendere per arte? La definizione che riporta il vocabolario Treccani online definisce l’arte “in senso lato,”la “capacità di agire e di produrre, basata su un particolare complesso di regole e di esperienze conoscitive e tecniche, e quindi anche l’insieme delle regole e dei procedimenti per svolgere un’attività umana in vista di determinati risultati: l’a. del fabbro, del medico, del musicista, ecc.” E prosegue distinguendo “secondo una distinzione antica: arti meccaniche (o manuali), i mestieri, in quanto richiedono pratica manuale e tendono alla fabbricazione di oggetti utili; arti liberali (o anche ingenue, gentili, lat. artes liberales, in quanto si confanno alla dignità dell’uomo libero), quelle che si esplicano soprattutto con l’intelletto, suddivise nel medioevo (circa dal 9° sec.) in arti del trivio (grammatica, dialettica, retorica) e arti del quadrivio (aritmetica, geometria, astronomia, musica). “Nell’ambito delle cosiddette teorie del bello o dell’estetica, si tende a dare al termine arte un significato privilegiato, vario secondo le diverse epoche e i diversi orientamenti critici, per indicare un particolare prodotto culturale, comunem. classificato come pittura, scultura, architettura, musica, poesia, ecc.”
“In quanto attività umana, viene distinta e spesso contrapposta alla natura:”…ma è davvero così? Sempre il dizionario Treccani cita dei versi di Dante tratti dall’undicesimo canto dell’Inferno (97-105) che recitano:
“”Filosofia”, mi disse, “a chi la ‘ntende,
nota, non pure in una sola parte,
come natura lo suo corso prende
dal divino ‘ntelletto e da sua arte;
e se tu ben la tua Fisica note,
tu troverai, non dopo molte carte,
che l’arte vostra quella, quanto pote,
segue, come ‘l maestro fa ‘l discente;
sì che vostr’arte a Dio quasi è nepote.”

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy