DEI SENTENTIAE SONANTES

Home/News, Senza categoria/DEI SENTENTIAE SONANTES

DEI SENTENTIAE SONANTES

Il 27 Luglio 2018 – Plenilunio di Solleone – alle ore 19.00

presso l’Hotel Monte Meraviglia di Cascia (PG)

 

La Schola Philosophica Hermetica Classica Italica

Fr+ Tm+ di Miriam

in occasione dell’Agape Plenaria delle sue Accademie Ermetiche

e in omaggio alla Miriam e al Maestro Kremmerz

presenta

DEI  SENTENTIAE  SONANTES

ORATORIO  DA  CAMERA

per soprano, coro femminile e ensemble

 

Musica

VINCENZO  PALERMO

Testo

ANNA  MARIA  PISCITELLI

 

Ensamble e Coro Femminile

SENTENTIAE SONANTES ENSEMBLE

voce recitante

MARCO  CAROBBI

flauto solo

MAYA  PALERMO

soprano solo

MARIA  CRISTINA  IMBROGNO

 

 

ensemble vocale

Stefania Binetti, Veronica Bria, Maria Cristina Chiarelli,

Filomena Gabrieli, Sara Peluso

 

direttore di coro

ALEXANDRA  RUDAKOVA

direttore musicale

FRANCESCO  GILIO

 

(ingresso libero)

FOTO DELLA PERFORMANCE:

 

About the Author:

15 Commenti

  1. tanaquilla9 17 settembre 2018 al 12:17 - Rispondi

    La registrazione di “Dei Sententiae Sonantes” che abbiamo ascoltato il 16 u.s. nelle rispettive Accademie è stata un ulteriore Dono della Delegazione Generale Cui sento di rinnovare il ringraziamento. Quest’Opera che ha testi ermetici e terapeutici propri della Tradizione della Schola ha un indiscutibile effetto terapeutico e credo che il suo ascolto possa essere di aiuto per ogni squilibrio. Come si ascolta dalle riprese, fra le altre Sue Parole, il Delegato Generale ha detto che i valori ermetici oggetto dell’Opera musicale sono patrimonio dell’umanità. Spero che un giorno non lontano di quest’Opera musicale possa giovarsi chiunque soffre. Perché è certo che ne trarrà un beneficio.

  2. wiwa70 3 agosto 2018 al 13:49 - Rispondi

    Davvero magica questa Agape! Appuntamento annuale sacro in cui scegliere di Voler Essere fino in fondo e con tutti se stessi e non per caso, che ha dato senso, significato, Vita e Virtù ai nostri giorni, Punto Fermo nel tempo che passa e trascorre trascinando via ogni cosa della profanità di cui nulla rimane che non si sia sollevato al di sopra della corrente profana, che ci ha nutriti ad ogni livello del nostro essere in vari modi: dal cibo alla musica alle parole pronunciate e alla condivisione fraterna dell’ IDEA tutta, alla presenza delle nostre Gerarchie visibili e invisibili e ai nostri Maestri di Miriam amorevoli e benevolenti, esempio di lavoro indefesso nel BENE, qualsiasi cosa accada, e che ci parlano attraverso la propria esperienza della possibilità concreta di proseguire e procedere con fiducia nel cammino intrapreso di evoluzione e rigenerazione, in attesa di un nuovo autunno in cui preparare il terreno e riseminare con sementi sempre più forti e di migliore qualità, così come ci auguriamo tutti! Un solo immenso GRAZIE per tanto gratuito e incondizionato Amore, che sono certa farà sbocciare con delicatezza, gradualmente e naturalmente anche i frutti più acerbi! Un caro saluto a tutti i Fr e Sr

  3. Marypru 2 agosto 2018 al 19:54 - Rispondi

    È passato qualche giorno dal rientro da Cascia, ma la mia mente torna in quel luogo dove ha vissuto e condiviso con i F.lli in presenza del Del+ dei Maestri e dei Numi ancora una volta un’esperienza unica; ” la bellezza dell’ esperienza è qualcosa di incomunucabile” dice Catulla nel post del 29 luglio, non trovo espressioni migliori per comunicare col cuore quello che penso.Abbiamo ricevuto quanto serve per nutrire il nostro ” Bambino.” – Cibo- Musica- (linguaggio universale)- PAROLA SACRA.
    Grazie per tanta Grazia

  4. tanaquilla9 2 agosto 2018 al 16:35 - Rispondi

    Mi dispiace di non avere le competenze adeguate per elogiare quanto merita l’opera musicale “Dei Sententiae Sonantes”, e Quanti vi hanno lavorato: dalle musiche, al testo, al coro femminile, alla voce narrante, al flauto solo e soprano solo, all’ensamble vocale, al direttore del coro e a quello musicale. L’opera, omaggio alla Miriam e al Maestro Kremmerz, è – a mio parere – terapeutica e riesce a dialogare con l’animo e col corpo, trasportandoli sul piano che loro compete: quello dell’Unità. E’ stata una esperienza toccante. Spero di poter risentire al più presto questa musica complessa, studiata direi pitagoricamente, antichissima e moderna al tempo stesso, commovente e incantatrice, resa meravigliosa dal testo ermetico che la ispira. E spero anche che presto possa giovarsene un vasto pubblico che le renda gli onori che merita.

  5. mandragola11 31 luglio 2018 al 16:55 - Rispondi

    Di rientro da Cascia, non posso che ringraziare la Delegazione Generale per questa ulteriore, ricca e significativa opportunità offerta in occasione dell’Agape con l’Omaggio a Kremmerz e alla Miriam: è stato bello e toccante.
    Complimenti inoltre agli artisti esecutori, che mi sono parsi tramiti veri di un messaggio carico di Amore, Luce e Salute.
    Grazie.

  6. mercuriale2011 30 luglio 2018 al 18:06 - Rispondi

    Appena rientrati dall’incontro in occasione dell’Agape plenaria ….. ho il cuore colmo di gioia e gratitudine verso le Superiori Gerarchie per le meravigliose opportunità che danno a piene mani.
    L’evento musicale è stato Sublime e l’ emozione di tutti noi partecipanti si è sentita forte nel lunghissimo applauso al termine della magistrale esecuzione.
    Sono felice …è stata una vera fortuna esserci!!!
    Ancora GRAZIE e un fraterno saluto a tutta la Compagine Miriamica

  7. catulla2008 29 luglio 2018 al 00:03 - Rispondi

    L’Agape volge a termine e la Luna è gia alta nel cielo. È passato un giorno dall’eclissi del secolo ma il tempo pare essersi fermato in questo spazio magico di lavori e Solleone. Cibo per il nutrimento del corpo, cibo per la mente, nutrimento per l’anima profonda: c’è tutto in questo spazio che è nel mondo eppure ne è avulso al punto da riuscire a traversarlo senza farsi mai contaminare.
    La bellezza dell’esperienza è qualcosa di incomunicabile ma chiunque può capire quel GRAZIE che sorge dal cuore e si diffonde dalle labbra al cielo come un fiore preso dall’amore della vita e per la vita.
    Per la musica, per la Parola, per il cibo e per la Schola che ti entra dentro…
    GRAZIE.
    Grazie alle Gerarchie, ai Maestri, a CHI, Rosa delle rose, presiede a questa Tradizione Sacra.
    So che oggi è stato uno di quei giorni che danno senso all’essere nati.

  8. guglielmo tell 21 luglio 2018 al 23:56 - Rispondi

    molto bella ed evocativa anche l’immagine scelta…

  9. decla 15 luglio 2018 al 19:05 - Rispondi

    Sarà una gioia e un onore poter esserci e partecipare a questo evento ….. a prestissimo!
    Un abbraccio fraterno.

  10. wiwa70 8 luglio 2018 al 13:39 - Rispondi

    Nel rispetto della tradizione oracolare delle terre Sibilline, trovo molto evocativa l’immagine del femminile con la melagrana matura nella mano sinistra e i profumi che salgono nell’aria dall’incensiere con un movimento spiraliforme del tutto simile alle pieghe della veste blu! Non vedo l’ora di immergermi in quella atmosfera magica e salutare pensata e volute dalle Gerarchie Pro Salute Populi! Grazie di cuore alla Miriam e al Maestro Kremmerz

  11. GELSOMINO 8 luglio 2018 al 11:35 - Rispondi

    Attendo con grande interesse di ascoltare le sentenze sonanti dei Numi e spero che questo momento , aperto e generosamente offerto a tutti , possa essere prontamente colto da tutti quegli esseri che sono sinceramente alla ricerca.
    Per me stesso spero che il mio cuore sia abbastanza puro e la mia mente sufficientemente tersa per accogliere e comprendere la Loro Parola.

  12. mercuriale2011 7 luglio 2018 al 16:57 - Rispondi

    Anch’io non vedo l’ora di partecipare all’evento musicale dedicato alla Miriam e al Maestro Kremmerz …ascolterò con attenzione i testi e la musica con la speranza che possano risvegliare in me la giusta tensione
    Grazie alla Direzione per la generosità con cui organizza sempre eventi belli e stimolanti,,,sarà come sempre una fortuna e un onore partecipare!!!

  13. mandragola11 2 luglio 2018 al 19:33 - Rispondi

    Anch’io ci sarò e non vedo l’ora, per questo omaggio alla Miriam e al Maestro Kremmerz. A prestissimo dunque!

  14. m_rosa 2 luglio 2018 al 00:09 - Rispondi

    Hai ragione tanaquilla, veramente belli sia il titolo che l’immagine, emblematica di un femminile che nasconde un mondo tutto da scoprire.E spero con tutto il cuore che anche quest’anno la Miriam non lesini i suoi frutti!

  15. tanaquilla9 30 giugno 2018 al 20:00 - Rispondi

    Un evento musicale straordinario nel giorno dell’Agape Plenaria 2018 e lo si intuisce sia dal titolo, sia dall’immagine della Donna con melagrana. Aspetto con fervore di essere presente.

Scrivi un commento

 

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy