Reply To: La Scienza dell’Essere di Giuliano Kremmerz e la Scienza del suo tempo

Home/Il Forum della Schola/Giuliano Kremmerz/La Scienza dell’Essere di Giuliano Kremmerz e la Scienza del suo tempo/Reply To: La Scienza dell’Essere di Giuliano Kremmerz e la Scienza del suo tempo

Home Page Forum Il Forum della Schola Giuliano Kremmerz La Scienza dell’Essere di Giuliano Kremmerz e la Scienza del suo tempo Reply To: La Scienza dell’Essere di Giuliano Kremmerz e la Scienza del suo tempo

admin Kremmerz
Amministratore del forum
Post totali: 839

L’Università degli Studi di Salerno che da anni si occupa di studi sul cervello e non solo (recenti le scoperte sulla cura del tumore tiroideo) nel 2008 aveva formulato l’ipotesi che l’intelligenza umana potesse essere vista quale transizione di fase: mutuato dalla fisica, il concetto vale a significare la diversità di comportamento di un sistema al variare di un semplice parametro. Così, se ne era concluso che in un dato momento della scala evolutiva il cervello umano avesse raggiunto dimensioni tali da consentire di variare la connettività fra le sue cellule, cioè la quantità di sinapsi generabile da ogni neurone in risposta a uno stimolo ambientale. Proprio questa particolarità avrebbe consentito il raggiungimento di quella ‘massa critica’ in grado di generare il pensiero astratto, il linguaggio e altre competenze tipicamente umane.
Il concetto non era nuovo. Rupert Sheldrake, noto biologo e filosofo contemporaneo, in seguito a esperimenti compiuti nella seconda metà del secolo scorso già aveva descritto il fenomeno denominandolo “Risonanza Morfica”, per cui ogni volta che un gruppo appartenente alla medesima specie raggiunge per numero una certa soglia o massa critica, determina una sorta di campo di risonanza che trasmette il sapere acquisito a tutti gli altri elementi della specie (omo-morfismo).
In tale prospettiva, l’attuale rifiorire della cultura magica (che al Medioevo dette uomini come Arnaldo da Villanova, Raimondo Lullo, Pico della Mirandola, Bacone, Alberto Magno, Avicenna, Tritemio, Paracelso, e che come ricorda Kremmerz ne La Porta Ermetica generò “il gran fiume delle conoscenze moderne”) potrebbe per l’opera magistrale intrapresa dalla S.P.H.C.I. in oltre un secolo di attività condurre a una nuova ‘massa critica’ e, come esplicitava Kremmerz, “all’intuizione dell’ultima evoluzione della specie”.
Non si può non convenire con Lui: “Tutto il sistema nervoso (…) Tutta la parte essenziale dell’uomo è là (…)Tutta la vita umana e il suo mistero è là”.
Original author: catulla

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy