Reply To: Cabbala, numerica pitagorica e magia divinatoria secondo Giuliano Kremmerz – parte seconda

Home/Il Forum della Schola/Giuliano Kremmerz/Cabbala, numerica pitagorica e magia divinatoria secondo Giuliano Kremmerz – parte seconda/Reply To: Cabbala, numerica pitagorica e magia divinatoria secondo Giuliano Kremmerz – parte seconda

Home Page Forum Il Forum della Schola Giuliano Kremmerz Cabbala, numerica pitagorica e magia divinatoria secondo Giuliano Kremmerz – parte seconda Reply To: Cabbala, numerica pitagorica e magia divinatoria secondo Giuliano Kremmerz – parte seconda

admin Kremmerz
Amministratore del forum
Post totali: 839

La Kabbalah mi ha sempre ricordato una favoletta dell’infanzia in cui una bambina riusciva a sconfiggere l’orco grazie allo stratagemma di vestirsi con abiti pieni di bottoni che l’orco non riusciva a smettere di contare, attratto dalla forza dei Numeri. In effetti il Numero ha un fascino misterioso: ognuno si collega a determinati rapporti e non ad altri (es. multiplo di…); accetta di essere diviso da alcuni e non da altri (ha come divisori); può essere espressione geometrica bidimensionale e tridimensionale (come il quadrato o il cubo) e quando un numero si moltiplica per sé stesso evidenzia come si possa in tal modo accedere ad infinite dimensioni.
Dunque i numeri “astrazioni di valori assoluti indipendenti da ogni forma mistica” restano lo specchio fedele dell’Ordine Universale in quanto a concordanze e discordanze, rapporti e possibilità. Poi, se ricordiamo come si faceva la prova del 9 nelle operazioni delle elementari, ci rendiamo conto di aver sempre saputo che il 9 equivale allo 0 e che quindi giunti a nove comincia un nuovo ciclo.
Come dice Kremmerz “ I numeri, pitagoricamente, riducono l’espressione simbolica di queste idee semplici a forma più intelligibile pei profani alle astruserie. La legge del mondo è una, sempre uguale e costante”.
E infatti l’1 si relaziona con tutti ma resta sé stesso sempre, sia quando si divide che quando si moltiplica per sé stesso, dimostrando che “tutto in sé contiene: moto, forma, forza, intelligenza, bene, amore e morte”.
Original author: Shedyet

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy