Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home/Il Forum della Schola/ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM/Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM
seppiolina74
Partecipante
Post totali: 160

Il cibo come condivisione, come gioia, come gioco! Con mia sorella abbiamo sempre utilizzato il cibo come fosse un altro modo di parlare. Le migliori risate, i progetti, i momenti difficili e di passagggio…sono sempre avvenuti attorno ad un tavolo….rigorosamente da due! Degustando qualcosa di buono, abbiamo festeggiato l’esito degli esami universitari prima di sostenerli ( e abbiamo scoperto che portava fortuna!!); abbiamo sottolineato che festeggiare era importante proprio perché non vi fosse una ricorrenza a cui attenersi e ci siamo rese conto di quanto il tempo non potesse scalfire minimamente la volontà di condividere un percorso. Spesso condividendo un pasto. Il cibo non è lo scopo della vita ma, attraverso la necessità, porta con sé una miriade di significati ad esso legati. Ci lega alla vita stessa ricordandoci quanto sia importante ripartire sempre da un qualcosa di concreto, di piacevole ( possibilmente) e di…creativo, sotto i nostri occhi!

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy