Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home/Il Forum della Schola/ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM/Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home Page Forum Il Forum della Schola ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

tulipano
Partecipante
Post totali: 61

Oggi tra una faccenda e l’altra mi sono soffermata su una notizia data da Mediterraneo, un programma di Rai3. In uno dei tanti argomenti trattati, si parlava delle città costiere e soprattutto del rumore ed il frastuono provocato dal traffico e la voce della gente sulle spiagge si propagano nel mare arrivando ad una distanza di 16km. infastidendo così i pesci e facendoli allontanare. Mi sono ricordata quei giorni di silenzio e pace che le città hanno e abbiamo vissuto e goduto. I delfini che hanno osato avvicinarsi ai porti e i cervi nelle strade.. ed ora? Oggi più di ieri, sofferenza, violenza. Ed allora ho pensato che come quest’eco di frastuoni si propaga nel mare così anche l’eco delle voci della sofferenza e della violenza si propagano nell’Universo, e non saprei proprio che risonanza tutto ciò potrebbe avere?! L’eco della voce della fratellanza Miriamica apre un varco di Luce perché finalizzata al solo Bene! Siamo un numero esiguo ma io credo nella forza combattiva che vince.. .Buona serata!

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy