Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home/Il Forum della Schola/ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM/Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home Page Forum Il Forum della Schola ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

tanaquilla9
Moderatore
Post totali: 457

In questi giorni poter stare su un terrazzo, su un balcone o sul davanzale dove ci sono piante e vederle fiorire e sbocciare è equilibrante. La Natura ci aiuta sempre e allontana tutti i pensieri negativi e inutili di cui si parlava. Dalla sera al mattino si vedono fiori che, come miracolo, appaiono e persino nelle città di cemento si sentono volare e cinguettare gli uccelli. Le piante seguono quell’iter ciclico che ci fa pensare per traslato, e pure nei momenti più neri, che tornerà il sereno. Il fenomeno degli animali che si sono riavvicinati alle nostre comunità e città fa pensare. Delfini, balene capodogli nel mare, anatre e cigni nelle città d’acqua e tanti altri. Speriamo che ciò che si augura Ippogrifo si realizzi e si possa conquistare una maggiore sintonia con la Natura e rispetto per ogni forma vivente, compresi noi stessi. Riconoscere il canto degli uccelli o saper distinguere le piante ha la sua importanza. Anche io auguro un buon novilunio a tutti noi.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy