Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home/Il Forum della Schola/ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM/Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home Page Forum Il Forum della Schola ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

catulla2008
Partecipante
Post totali: 177

Davvero bello il brano proposto da Wiwa, e molto calzante al periodo. Mi ha ricordato un consiglio dato ne LE MILLE E UNA NOTTE a un sarto che lamentava il disordine e la disarmonia della sua numerosa famiglia, poveramente ammassata in una casa piccola. ” Comprati un caprone” – suggerì il saggio – “fallo vivere con voi”.
Per quanto perplesso l’uomo eseguì, con le conseguenze che si possono immaginare. Quando fu alla disperazione e tornò dal saggio Questi gli disse di sbarazzarsi del caprone. Così, al ritorno a casa, il sarto trovò finalmente una famiglia armoniosa e composta, sollevata dall’influsso animale che – forse – era stato più dentro di loro che nel caprone, povera bestia fattosi mero specchio.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy