Rispondi a: UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS

Home/Il Forum della Schola/UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS/Rispondi a: UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS

Home Page Forum Il Forum della Schola UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS Rispondi a: UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS

garrulo1
Partecipante
Post totali: 329

Il “gesto essenziale” di cui parla Catulla nel post del 17 gennaio, mi ha portato a rileggere alcuni passi di un bellissimo libro di Isha Scwaller De Lubicz, “L’apertura del Cammino”. Proprio a proposito di tale argomento, una delle citazioni è secondo me degna di nota: “ La ricerca continua del Gesto essenziale fa sentire il ritmo e la natura delle cose; il suo supremo gradino è l’identificazione o comunione perfetta con la Cosa”. Continua poi l’autrice con la citazione di Lao Tse circa lo stato di possesso del Tao, identificabile come fusione di “colui che conosce con quello che è conosciuto”. Probabilmente, il gesto essenziale si concretizza nel momento in cui la persona ha liberato il campo mentale dai gesti incoscienti, la distrazione non ha più presa, ed ecco che il Maestro Interiore si affaccia facendo sentire la propria voce, il corpo fisico, forse a quel livello, si presenta come strumento con cui l’Io Cosciente interagisce con l’ambiente esterno. Ma, tanto mi sembra lontano tale concetto, per quanto avverto difficile il progredire nella consapevolezza di pensieri ed atti, in particolare quando al cospetto di determinate situazioni, la carica emotiva sale, oppure mi sento particolarmente stanco fisicamente. Credo però sia molto importante, lavorare in questa direzione, prima o poi, qualche risultato arriva, e, posso dire che, a mio modesto parere, il mitico Silenzio per sua Natura aiuta.
Ancora una buona serata.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy