Rispondi a: IL SITO DI KREMMERZ.IT 2019

Home/Il Forum della Schola/IL SITO DI KREMMERZ.IT 2019/Rispondi a: IL SITO DI KREMMERZ.IT 2019

Home Page Forum Il Forum della Schola IL SITO DI KREMMERZ.IT 2019 Rispondi a: IL SITO DI KREMMERZ.IT 2019

garrulo1
Partecipante
Post totali: 324

Già, a proposito del seme, è bene allenarsi ad identificarlo come sintesi estrema dell’organismo che lo ha prodotto, contenente, coagulato in potenza, il progetto inesorabile dell’organismo produttore in divenire.
Tale progetto in nuce, è tanto potente e oserei dire, utilizzando un linguaggio della moderna psicologia, “motivato”, al punto da cavalcare i millenni contenendo il progetto vitale insito, percorso testimoniato dai rinvenimenti in campo archeologico di scorte presenti all’interno di numerose Piramidi, che opportunamente trattati e interrati in un terreno fertile, hanno ripreso il ciclo vitale germogliando nuovamente riproducendo piante e frutti dalle caratteristiche identiche alle originali, anche se decisamente “datate”. L’augurio ulteriore è che proprio la bellissima spiga, pubblicata nel post di Macrobio, ricca di copiosi semi, sia una ulteriore modalità di espansione del progetto enfuso negli stessi, ripartito con l’Opera del Maestro J.M. Kremm-Erz di fine ‘800, confluita ininterrottamente fino a noi grazie all’Opera dei Maestri continuatori, fino all’attuale Delegato Generale Maestro M.A. Iah-Hel, tenendo sempre presente che, un seme antico ma fecondo, ben fissato per essere tramandato, va accolto, nutrito con assoluta regolarità, protetto e contestualmente curato, pronto per essere riseminato per compiere quel Ciclo Vitale ininterrotto. Credo proprio in ragione a questo Principio, che nella Circolare del 1950, il Maestro Hahajah fece riferimento al “Ciclo della Miriam”, del quale non era e non è possibile intravederne la curvatura, ma solamente la “proiezione nel tempo”. E colgo l’occasione per rinnovare questo augurio, in un periodo temporale a ridosso del Plenilunio di Solleone, in cui la Natura raggiunge l’acme energetico, il Ciclo Vitale è all’apice dell’espansione, l’elemento vincente è il fuoco, il fondamento di ogni trasformazione e sublimazione della materia tangibile. E’ ovvio, ma tengo a ricordarlo, che in questo arco temporale, anche la luce visibile risulta aumentata di intensità e durata, nel corso quotidiano relativo al moto apparente del Sole.
Un caro saluto

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy