m_rosa

Home/Forum/m_rosa

Risposte al Forum Create

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 239 totali)
  • Autore
    Articoli
  • m_rosa
    Moderatore
    Post totali: 240

    Grazie Angelo per il bellissimo augurio che ricambio e grazie anche a Macrobio per avermi fatto capire cos’è l’effetto camera oscura e grazie a tutti quanti Voi (dai Maestri ai simpatizzanti o si semplici curiosi)che contribuite a fare di questo forum un “posto di ristoro”

    m_rosa
    Moderatore
    Post totali: 240

    “…… una sepoltura è concepita per sempre…ma la parola “sempre” ha un senso molto preciso: è il tempo necessario per dimenticare”
    (Leclerc 1999)
     
    Questa frase, che ho appena trovato come dedica su una tesi di laurea, mi ha colpito e fatto riflettere, io aggiungerei a “il tempo necessario per dimenticare” , “ciò che non è più vivo”, in questo modo anche il concetto di morte non è più un concetto univoco, uguale per tutto/i. Si, qualcuno ora sta pensando che Ugo Foscolo ci era già arrivato qualche centinaio di anni fa, e che la mia è la scoperta dell’acqua calda. Eppure la frase mi ha fatto subito pensare alla nostra Tradizione che, codificata dai Sacerdoti Egizi più di 6000 anni fa, non è stata mai “dimenticata” e, allora, mi viene da pensare che, a tener vivo/viva qualcosa non è il semplice ricordo che, comunque, in un tempo più o meno lungo è destinato a cadere nell’oblio, ma, come nella nostra Tradizione, ciò che La rende viva è la sua “Pragmatica”, il suo essere praticata, ancora e sempre, per ottenere quei risultati che ognuno, in coscienza, può dire di aver intravisto. Grazie alla Miriam

    m_rosa
    Moderatore
    Post totali: 240

    I mutamenti in ambito sociale sono sotto gli occhi di tutti, la crisi di valori con il disorientamento che produce (ulteriormente evidenziata dalla recente pandemia con la conseguente crisi economica che ancora non si manifesta in tutta la sua violenza) sono il frutto dell’evoluzione, nel bene e nel male, della nostra società.
    Non sono una fautrice di un ritorno al passato impossibile da realizzare e neppure penso che la famiglia nucleare di oggi sia la causa di tutti i mali.
    Non mi sento di criticare le madri che lavorano, per scelta o per bisogno, ma solo le madri e i padri che non Amano (e purtroppo la cronaca, anche recente, è piena di esempi)
    Credo, però, nella possibilità, per ogni essere umano, di riflettere sulla propria situazione e di crearsi uno spazio in cui muoversi (mi riferisco un po’ al nostro concetto di Spazio Sacro) costituito da un insieme di relazioni (con la Natura in primis) il più Sano possibile e comunque facendo sempre il meglio che si riesce. Ecco, per me la Miriam e anche questo: cambiamento

    m_rosa
    Moderatore
    Post totali: 240

    Benvenuta tra noi Talpa, è bello verificare come il pensiero del Kremmerz sia confermato dalle ricerche scientifiche e ancora di più mi da un senso di giustizia pensare che esistono in Natura i rimedi per i nostri mali

    m_rosa
    Moderatore
    Post totali: 240

    Anche io avevo visto il film Agorà, cara tanaquilla, e oltre la fascinazione della potente figura femminile di Apazia, mi chiesi se oggi non saremmo stati molto più avanti a livello di scoperte scientifiche se, la corrente sapienziale della Filosofa, non fosse stata così atrocemente soppressa (occultata) dalla Storia. Oggi credo che abbiamo ciò per cui siamo pronti, ciò che costruiamo con le nostre mani in noi e fuori di noi, e credo che solo in una corrente di Bene sia possibile l’evoluzione. E credo nella Miriam che coagula tutto ciò che c’è di Buono su questa terra, e oltre.

    m_rosa
    Moderatore
    Post totali: 240

    Cara Rosalinda sono sicura che ora nuoterai molto più leggera…Questo che tu hai descritto è uno dei mille modi di affrontare i propri nodi e scioglierli, non è facile, ma ne vale la pena!

    m_rosa
    Moderatore
    Post totali: 240

    È vero,Kridom, occorre trovare un nuovo equilibrio, e, ma non vorrei parlare troppo in fretta, mi sembra che questa sia una esigenza di molti. Proprio l’altro giorno, una mia amica mi diceva, rispetto a delle cose che doveva fare, che non aveva nessuna intenzione di tornare ai ritmi frenetici che aveva prima del Covid. Non essere stati bombardati per diversi mesi su cose da fare, da acquistare, da vedere, luoghi da visitare, mete imperdibili, ginnastiche irrinunciabili…. forse, ha aiutato tutti a provare e assaporare un modo di vita maggiormente consono a ritmi più Naturali.
    Buona giornata a tutte/i

    m_rosa
    Moderatore
    Post totali: 240

    Ehi Seppiolina, sembra che oggi siamo io e te in casa!
    Ricordo che il Maestro+++++ Iah Hel, nella prima riunione plenaria diede le indicazioni su come preparare l’Acqua di San Giovanni, la si trova nella “Relazione sui lavori collettivi della prima riunione plenaria (aprile 2018)”
    Il rileggere quel documento ha scatenato una profonda nostalgia…Beh! se anche dobbiamo pazientare ancora un pò, sento che questo tempo sarà utile per ritrovarci, quando sarà il momento, tutti un pò “cresciuti” (non solo nel peso!)

    m_rosa
    Moderatore
    Post totali: 240

    Che bello leggere le tue riflessioni, Seppiolina! E’ proprio vero, il progresso di uno funziona come la scia delle barche nel mare che, nella loro corrente, risucchiano tutto ciò che si trova nelle vicinanze. Forse l’esempio non è abbastanza appropriato, ma rispecchia ciò che sento quando leggo le parole sincere di Sorelle e Fratelli che condividendo le loro esperienze di vita, testimoniano la forza della Catena di Evoluzione nel Bene, alla quale tutti apparteniamo.
    E’ importante lasciarsi risucchiare in questa corrente, perché è una spinta al cambiamento, uno scuoterci da una stasi (nella quale a volte si cade-parlo per me-) per riprendere il “lavorio” che, alla fine, è sempre lavoro in e su se stessi.Buona giornata!

    m_rosa
    Moderatore
    Post totali: 240
    in risposta a: Novilunio ed eclissi #23675

    Grazie alla Direzione e al Maestro L.J.Aniel per i chiarimenti sulle configurazioni astrali del prossimo 21 giugno e per le indicazioni sul modo migliore per affrontare le conseguenze che tali fenomeni comportano, che è poi il modo più naturale possibile: mantenere l’animo rivolto al Bene, e dunque alla Miriam, e lasciare che la Natura faccia il suo corso. Un abbraccio fraterno

    m_rosa
    Moderatore
    Post totali: 240

    Caro Nicolò quante cose tutte insieme, il mio consiglio (non richiesto!) è procedere un passo alla volta. L’Ermes, Ermete, Mercurio,Anubi, Esculapio…sono tutti Volti dello stesso Principio e la nostra Schola non a caso è Hermetica!
    Questo argomento, che è il nocciolo stesso del processo evolutivo, emerge in tutta l’Opera del Maestro, per esempio nelle prime pagine del secondo volume della Scienza dei Magi, dove si affronta anche il rapporto con le arti (pag.4-5)
    Comunque un metodo infallibile per Comprendere le Cose è, seguendo il nostro Metodo Ermetico, individuare in noi stessi ciò che vogliamo capire, cercarlo nel piccolo, nella concretezza delle esperienze quotidiane, per poi attraverso l’oggettivazione, chiedere conferme e lumi ai nostri Maestri. Riparliamone se vuoi. Buona domenica a tutte/tutti

    m_rosa
    Moderatore
    Post totali: 240

    Il problema, con gli errori, non sta solo nel riconoscerli e nell’attribuirsi la responsabilità, se c’è, ma nel cercare di non ricaderci. Nell’analizzare noi stessi, grazie alle pratiche della nostra Schola, alla fine si riesce a capire perché, al dunque, inciampiamo sempre sui medesimi gradini, e allora cominciamo a “vederci” mentre stiamo sbagliando (a volte subito dopo, sigh!) ovvero riconosciamo quella sfaccettatura nel momento in cui si presenta e forse, dico forse, riusciamo a correggerla. Non so se Capita così anche a voi

    m_rosa
    Moderatore
    Post totali: 240

    quello che vedo io però, è anche che tra noi miriamici questo lock down abbia contribuito in qualche modo a una maturazione complessiva. L’allontanarci dalla corrente comune ci ha aiutato; l’introspezione, così come l’attività onirica, si sono giovate del “silenzio” che si sentiva intorno, naturalmente parlo per esperienza personale , ma anche da ciò che traspare nei post. Ho l’impressione che il periodo di isolamento abbia fatto emergere un po’ quello che siamo, e per noi che lavoriamo per trasformare il nostro mono mentale e corporale , ciò è una gran bella opportunità

    m_rosa
    Moderatore
    Post totali: 240

    quello che vedo io, oltre i comportamenti più o meno responsabili, è una quantità di gente che questo lock down ha messo ko. La forzata solitudine ha fatto sì che a molte persone fragili siano tornati a presentarsi problemi che prima riuscivano a tenere sotto controllo. La solitudine ,la crisi economica, l‘incertezza del futuro,stanno uccidendo le speranze di molti, soprattutto giovani. La mia speranza è che questo malessere porti ad una vera Krisis, alla greca maniera, che presupponga un radicale cambiamento in tutti quei modi di vivere superficiali, egoistici e promiscui insieme, che sicuramente hanno contribuito a costruire, se non il virus, il suo propagarsi
    Benvenuto tra noi Nicolò e grazie per i tuoi contributi

    m_rosa
    Moderatore
    Post totali: 240

    Cara Wiwa, non mi sembra che il bruco crei dal nulla, in verità non credo che si possa creare qualcosa dal nulla, tu stessa dici che della vecchia forma rimangono il cuore e il cervello (guarda caso!) dunque qualcosa c’è, non credi?

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 239 totali)

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy