kridom

Home/Forum/kridom

Risposte nei forum create

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 168 totali)
  • Autore
    Post
  • kridom
    Partecipante
    Post totali: 168

    Ricollegandomi al penultimo post di mandragola, ricordo anche che il diritto di famiglia in Italia è stato rivisto solo nel 1975 equiparando l’uomo alla donna. Però sono fiducioso che ,così come da noi tante cose sono cambiate (e tante devono ancora cambiare), anche in altri paesi si possa avere un cambiamento in positivo della condizione della donna e, più in generale, del rispetto della vita.

    kridom
    Partecipante
    Post totali: 168
    in risposta a: Libere testimonianze #31493

    E’ molto bello leggervi ed è bello che queste testimonianze non si perdano.
    Ringrazio le Sorelle e i Fratelli che con i loro post mi hanno fatto da specchio e mi hanno aiutato a mettere a fuoco quello che era un mio blocco.
    Buona domenica, vi abbraccio

    kridom
    Partecipante
    Post totali: 168
    in risposta a: Libere testimonianze #31442

    Vorrei provare a testimoniare il mio modo di interagire con i Maestri.
    Se un ammalato si rivolge alla Miriam tramite me, sicuramente avviso il Maestro preposto, così come lo faccio se ho un problema di salute personale. Su questo ultimo aspetto, più che altro, mi sono reso conto che l’essere consapevole di avere un problema di salute non è sempre così scontato.
    Per quanto riguarda, ad esempio, i contributi che il Maestro L.J. Aniel posta tutti i mesi, se mi viene da fare qualche considerazione, gli scrivo per avere un confronto e ricevere eventuali chiarimenti; da ciò si può generare una catena di domande, risposte, stimoli…che chissà dove conduce.
    Gli stessi Maestri ci hanno più volte incoraggiati a farci sentire, quindi non bisogna abusarne (nel senso che non bisogna sentirli per cose futili), ma per tutto ciò che riguarda la terapeutica e l’ascenso individuale è – credo – non solo opportuno, ma anche necessario.
    Un fraterno abbraccio

    kridom
    Partecipante
    Post totali: 168

    Cara m_rosa, prendendo spunto dal tuo post, sono andato a cercare qualche informazione in più sui farmaci che potrebbero essere autorizzati ad ottobre per il trattamento dell’infezione da Covid19, che condivido con voi che leggete questi post.
    Si tratta di 5 prodotti:
    – n.1 immunosoppressore, che è il baricitinib. si tratta di un farmaco già esistente (come il tocilizumab) che verrebbe esteso nelle sue possibilità di uso anche allo stato infiammatorio causato dal Covid
    – n.4 anticorpi monoclonali prodotti da varie case farmaceutiche. In questo caso si tratta di prodotti oggetto di nuovo sviluppo che sono al momento oggetto, come è stato per i vaccini autorizzati in emergenza, di rolling review da parte dell’Agenzia Europea del Farmaco (EMA).
    Non è sicuro che tutti e 5 saranno approvati ma probabilmente alcuni di questi passeranno l’esame già a ottobre. La definirei una notizia molto buona!
    Fonte: https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/it/IP_21_3299

    kridom
    Partecipante
    Post totali: 168
    in risposta a: Le Dee Regali #31347

    Cara tanaquilla, a me la lettura dell’articolo sulla dea Vei ha fatto venire in mente proprio la potnia theron che citi nell’ultimo tuo post, riferendoti alla dea cretese che stringe i serpenti in ambo le mani.
    A Nico, in merito al serpente, segnalo il quaderno sul timbro dell’Accademia Giuliana (se non lo hai già letto) che tratta sia del serpente sia della moneta.

    kridom
    Partecipante
    Post totali: 168

    Mi vorrei collegare al post di Admin, che ci ha utilmente evidenziato che tutte le conoscenze scientifiche siano sempre in itinere, inclusi gli effetti dei nuovi vaccini, per aggiungere uno spunto ulteriore relativamente alla necessità della terza dose.
    Il prof. Gianni Rezza, già direttore del dipartimento di malattie infettive dell’Istituto Superiore di Sanità, solleva perplessità sul procedere già ad inoculare una terza dose. Infatti egli evidenzia, in merito al quesito sulla durata dell’immunità conferita dai vaccini, che “non sappiamo ancora del tutto rispondere, visto che il follow-up delle persone vaccinate è ancora troppo breve. Sembra però che, anche se gli anticorpi neutralizzanti tendono a scendere nel corso del tempo, le risposte cellulari e la memoria dell’incontro con l’antigene virale persistano più a lungo di quanto si pensasse”; pertanto conclude: “Sulla terza dose, per ora, conviene astenersi dal solito dibattito fra pro e contro, iniziando a programmare gli eventuali richiami, da effettuare in maniera graduale, sulla base delle necessità e delle evidenze scientifiche.” (fonte: Corriere della Sera di oggi 19 agosto 2021).
    Mi sembra un approccio equilibrato, prima di farsi venire le ansie da terza dose, cerchiamo di capire fino a quando dura la protezione per le due dosi che abbiamo già fatto (o una per chi ha fatto Johnson & Johnson). Tra l’altro, segnalo che sia Pfizer sia Moderna hanno aumentato i prezzi per le nuove forniture, e ho trovato abbastanza sgradevole questa decisione. La prima è passata a 19,50 euro dai 15,50, mentre la seconda è arrivata a 25,50 dollari a fronte dei precedenti 22,60 dollari. Fonte: https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2021/08/01/pfizer-e-moderna-aumentano-i-prezzi-dei-vaccini-allue_4b93e25b-9ae8-4481-846f-9997da18cfeb.html

    kridom
    Partecipante
    Post totali: 168

    Riporto una bella notizia, vi ricordate che un anno fa l’oncologo del Pascale di Napoli, dott. Ascierto, aveva sperimentato un farmaco contro l’artrite a base di Tocilizumab? Secondo lui, questo farmaco poteva bloccare la tempesta di citochine, nei casi già gravi, che causa quello stato infiammatorio generale che purtroppo ha condotto alla morte di tanti ammalati.
    Riporto il link di seguito: https://www.adnkronos.com/coronavirus-ascierto-tocilizumab-funziona-solo-su-pazienti-gravi_7COhlknxxdfo8PBYHCWaFc?refresh_ce
    Ebbene, un’agenzia Reuters riporta che entro ottobre l’EMA dovrebbe approvarne l’uso di emergenza contro il Covid, dopo che già la FDA americana lo ha approvato, in seguito ad un ampio studio.
    Di seguito il link (è in inglese però): https://www.reuters.com/article/health-coronavurus-eu-roche-hldg-idCNL4N2PN30F

    kridom
    Partecipante
    Post totali: 168

    Anche io trovo che questo particolare forum sulla pandemia sia stato molto istruttivo perchè più di altri, l’argomento si prestava all’espressione di visioni diverse e, quindi, all’opportunità di dialogare tra noi pur non vedendola tutti allo stesso modo. Questo forum ci ha dato anche la possibilità di avere informazioni e lo stimolo a raccoglierle e fornirle a nostra volta, senza quella confusione e quegli eccessi presenti sugli organi di informazione o, peggio ancora, nei social. Giustamente Admin ci mostra quale lezione preziosa possiamo trarre da tutto questo, e cioè avere sempre un approccio ermetico e, quindi, decidere per noi stessi senza farci troppo influenzare dal mondo profano.

    kridom
    Partecipante
    Post totali: 168
    in risposta a: Libere testimonianze #31272

    Cara seppiolina74, mi rifaccio al tuo post del 5 agosto, per testimoniarti che anche io mi sento come te certe volte.
    Pensa che un pò di settimane fa mi è venuto il mal di testa, allora ho preso l’ibuprofene la mattina e, visto che non era passato, ho preso il paracetamolo la sera e poi di nuovo l’ibuprofene la mattina seguente, però il mal di testa restava lì. Finalmente mi sono convinto a farmi un pronto soccorso il pomeriggio del secondo giorno e il mal di testa è andato via. Mi sono detto, ma perchè non l’ho fatto prima? perchè non sono coerente con il percorso che ho liberamente scelto di fare? Mi rispondo che il nostro percorso richiede tempo, ma piano piano delle cose in noi si modificano, se siamo costanti nelle pratiche e ci impegniamo attivamente.
    Inoltre, con riferimento ai boschi, generalmente quando faccio un sogno che è correlato alla Miriam mi trovo in un bosco con prati e ruscelli. Credo che sia più facile sentire la Miriam in un contesto naturale che in un vialone trafficato di città, tuttavia la Miriam rimane sempre un luogo interiore.

    kridom
    Partecipante
    Post totali: 168

    E’ notizia di questi giorni che dopo l’estate il vaccino prodotto dalla Novavax dovrebbe ricevere l’approvazione delle autorità sanitarie europee ed americane. Non si tratta di un vaccino a mRNA (Moderna e Pfizer), nè di un vaccino con vettori virali (come Astrazenenca e Johnson&Johnson) ma di un vaccino con proteine ricombinanti, che trasporta la proteina spike senza il virus nel corpo umano, consentendo così al sistema immunitario di produrre gli anticorpi contro il Covid19.
    La fase 3 del test è stata condotta in Gran Bretagna su circa 15 mila soggetti con un’età che varia da 18 a 84 anni. Il vaccino ha un’efficacia complessiva dell’89.7%, che si abbassa all’86.3% contro la variante alfa e al 51% sulla variante beta; non ci sono dati sulla delta che si è diffusa successivamente. Anche questo vaccino tenderebbe ad evitare le forme gravi della malattia.
    Vi riporto il link da cui ho tratto le informazioni: https://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMoa2107659

    Un articolo sul Corriere della Sera (di seguito il link https://www.corriere.it/salute/malattie_infettive/21_agosto_05/novavax-vaccino-base-proteine-efficace-anche-contro-varianti-possibile-arma-indecisi-timorosi-8337dffa-f5dc-11eb-be09-a49ff05c6b25.shtml) riporta che si tratta di una tecnica già ampiamente collaudata per altri vaccini, come quello contro l’epatite B e quello contro il papilloma virus.

    kridom
    Partecipante
    Post totali: 168

    Riporto su questo forum una notizia che trovo significativa per evidenziare come l’inventiva umana possa produrre effetti benefici inaspettati.
    I vaccini a mRNA sono stati sviluppati, a livello sperimentale, a partire dall’inizio di questo secolo al fine di trovare una cura personalizzata contro il cancro. In questi 20 anni, purtroppo, non vi sono stati sviluppi positivi in tal senso (si veda https://www.agi.it/salute/news/2021-07-27/vaccini-tecnologia-mrna-venti-anni-di-studio-13396554/). Poi arriva la pandemia e qualcuno intuisce di provare a vedere se questa “tecnologia”, non più così nuova, possa essere efficacemente utilizzata per un vaccino contro il Covid e, in meno di un anno, ecco il vaccino bell’e pronto.
    Mi viene da ipotizzare che il pensiero, le preghiere e le speranze dell’umanità hanno consentito di concretizzare un risultato in poco tempo che ha del miracoloso.

    Come riporta l’articolo che allego di seguito, si spera che la tecnologia a mRNA possa aiutare a curare più efficacemente in futuro varie forme di cancro mediante nuovi preparati, che non avrebbero gli effetti collaterali della chemioterapia.
    https://www.nationalgeographic.it/scienza/2021/07/possibili-nuovi-trattamenti-per-il-cancro-allorizzonte-grazie-ai-vaccini-a-mrna

    kridom
    Partecipante
    Post totali: 168
    in risposta a: Libere testimonianze #30930

    Condivido una recente esperienza che riguarda un ammalato che ieri è stato operato per un problema che coinvolgeva la sua colonna vertebrale, l’intervento è durato 3 ore ed è andato tutto bene, tanto che stanotte l’ammalato ha dormito benissimo e non prova nessun dolore per cui domani sarà dimesso.

    kridom
    Partecipante
    Post totali: 168

    Infatti, m_rosa, gli studi che definiscono quanto resiste il Covid al sole riguardano in realtà la sua capacità di resistenza ai raggi UVA e UVB (in particolare: https://www.wired.it/scienza/lab/2021/04/05/coronavirus-luce-solare-inattiva/?refresh_ce=) e non sempre vengono considerate anche le modalità di diffusione tra persone.
    Invece, gli studi sulle modalità di contagio sembrano evidenziare un alto rischio nella permanenza di tante persone in un ambiente chiuso, rischio che si riduce già molto lasciando le finestre aperte. Pare che elevate concentrazioni di persone in ambienti all’aperto costituiscano, al contrario, situazioni di rischio molto basso nei contagi (si veda, ad es.: https://www.wired.it/scienza/medicina/2021/04/27/contagio-coronavirus-tempo-distanza/).
    Ci sono state concrete dimostrazioni di questo fenomeno con gli assembramenti del 17 giugno 2020 a Napoli, in seguito alla vittoria della Coppa Italia, e del 2 maggio 2021 a Milano, per la vittoria dello scudetto da parte dell’Inter. Questi eventi non hanno causato un incremento nei contagi (cito ad es. https://www.agi.it/cronaca/news/2021-05-20/festa-scudetto-inter-nessuna-ricaduta-curva-contagi-12611054/).

    kridom
    Partecipante
    Post totali: 168

    Mandragola, è bello sia il video sia la musica. Anche a me è piaciuta molto La Fioritura

    kridom
    Partecipante
    Post totali: 168

    Premetto che non sono un appassionato di Battiato, però La Cura mi è sempre piaciuta. In effetti, prima di entrare a far parte della Fratellanza di Miriam, associavo l’oggetto della canzone alla protezione dell’uomo verso la donna. Devo, però, aggiungere che risentendola in seguito, mi è venuto naturale associare La Cura all’anima (chiamiamola così) di ognuno di noi e quindi il senso allora diverrebbe che un essere umano si voglia prendere cura della sua anima per farla mutare in meglio.

    Generalizzando, penso che – riconnettendomi a quanto postato da Fradamash – possa capitare che un grande artista intenda esprimere un messaggio, ma chi poi fruisce della creazione artistica (un brano, un quadro, una scultura, ecc) può attribuire un senso diverso rispetto all’intenzione originaria dell’artista. In questi casi, non so se il grande artista si trovi in uno stato di grazia per cui, indipendentemente dalla sua volontà, si faccia interprete di un’idea universale…mi viene in mente Mozart in particolare…oppure se sia più probabile che il fruitore dell’arte percepisca qualcosa che è legato alla sua sfera soggettiva.

    Buona serata

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 168 totali)

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy