garrulo1

Home/Forum/garrulo1

Risposte nei forum create

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 457 totali)
  • Autore
    Post
  • garrulo1
    Partecipante
    Post totali: 457

    Questo argomento, caro Guglielmo Tell, è quanto mai attuale e più ancora difficile da affrontare. Sicuramente, al Centro della Terra, qualcosa di ciclico sta accadendo, per chi ne subisce o almeno ne intravede gli effetti sembra sempre qualcosa di nuovo, ma credo che probabilmente sia un copione che appunto ciclicamente si ripete. I due scienziati sui cui studi si basa l’articolo, ipotizzano senza mezzi termini addirittura un’inversione circa la rotazione del nucleo centrale interno del pianeta, nucleo che parrebbe avere le dimensioni di Plutone se paragonato ad un altro Pianeta del Sistema Solare. Vedremo cammin facendo gli ulteriori effetti su tutta la superficie terrestre, non in ultimo anche sulle condizioni climatiche.
    Un caro saluto ed una Buona giornata di Festa a tutti i naviganti!

    garrulo1
    Partecipante
    Post totali: 457

    Buona giornata di Novilunio a tutti. Giornata piuttosto fredda, ma con tempo bello.
    Ancora un augurio a tutti

    garrulo1
    Partecipante
    Post totali: 457

    Interessante l’articolo che hai postato caro Guglielmo Tell, da più parti ho sentito esperti pronunciarsi in questa direzione. Anche l’attuale spinta verso i veicoli elettrici potrebbe non risultare utile a risolvere il problema delle emissioni di CO2, visto che parrebbe proprio che le cause stiano da altre parti, in questi cicli cosmici oscillanti nel tempo che veramente condizionano e pare determinino le variazioni climatiche sulla Terra. Difatti, in molti paesi asiatici come menzionato nell’articolo, forse fondando determinate scelte su tali tesi, si sta facendo l’esatto opposto, promuovendo la realizzazione di centrali a carbone per garantirsi una robusta scorta nel tempo di energia a basso costo.
    Un caro saluto ed una Buona giornata di Festa a tutti i naviganti

    garrulo1
    Partecipante
    Post totali: 457

    Comincia un periodo dell’anno solare susseguente all’incontro tra i Re Magi ed il Divin Fanciullo, dopo lungo e faticoso cammino, orientati dalla Sacra Cometa, come ogni Stella Caudata foriera di eventi a venire che impongono sempre determinati cambiamenti, o addirittura annunciano l’affermarsi di nuovi Cicli cha abbracciano Pianeti e Popoli! Un po’ forse come fa la clessidra, che, poco prima che finisca la sabbia in un verso avverte con movimenti anticipatori che si rovescerà, fino al cambio successivo!! Altro particolare curioso, Tre i Magi e Dodici i giorni dalla nascita del Cristo Infante al fatidico incontro!!
    Un caro saluto ed una Buona giornata di Festa a tutti i naviganti

    garrulo1
    Partecipante
    Post totali: 457

    Interessantissimo quanto dici caro Guglielmo Tell, molto bello anche il video. Tento un’estrema sintesi, visto lo spessore e la profondità di tale argomento. I salti “quantici” che credo non siano mai graduali, molte volte ritengo siano la conseguenza di eventi forti, che a loro volta impongono un cambiamento nell’approccio alla realtà cambiando di brutto le lenti con le quali fino ad un attimo prima si guardava il mondo, fino al punto in cui può essere addirittura il punto di vista dell’osservatore ad influenzare la realtà soggettiva. E’ un argomento davvero interessante e coinvolgente da approfondire, assolutamente non semplice da affrontare.
    Un caro saluto a tutti

    garrulo1
    Partecipante
    Post totali: 457

    E oggi che è il primo dell’anno, un augurio, con tutto il cuore, un sentito Grazie davvero di cuore al Maestro +++++ D+G per l’incessante Opera al Servizio della Schola, ai Maestri tutti, a tutti gli utenti del Blog e di questo Sito, auguri di un anno proficuo nelle esperienze e perché no nella fortuna, che se magari, opportunamente “solleticata”, alleggerisca anche solo minimamente le bende per strizzare per un attimo, l’occhiolino onnipotente, a chi di dovere.
    Ancora auguri, cari, veri, sinceri, tanti a tutti!!

    garrulo1
    Partecipante
    Post totali: 457

    E auguroni a tutti i naviganti per un Buon Inizio dell’anno che sta arrivando, anche se….”tra un anno passerà”, auguri nell’accezione più radicale del termine, dove fin dalla Roma più antica, ai tempi della vera Res Publica e non dei Fasti, l’àugure era un Sacerdote che aveva il compito di interpretare la volontà dei Numi osservando il volo degli uccelli, conoscendone a fondo specie ed abitudini, a partire dalla loro tipologia, dalla direzione e disposizione del loro volo, dal fatto che volassero in solitaria oppure in branco, dai cinguettii o versi che emettevano nel comunicare tra loro o con l’ambiente circostante. Ogni tanto mi domando, senza aver ancora trovato alcuna risposta, se la mia passione innata per l’avifauna, il mio nome augurale abbiano una qualche antica connessione oppure trattasi di pura casualità!! A me stesso, cammin facendo, se mai ci riuscirò, l’ardua risposta!!
    Ancora un Buon anno a tutti.

    garrulo1
    Partecipante
    Post totali: 457

    E perchè no, Buon Santo Stefano a tutti, protomartire, ma soprattutto Patrono di selciatori, scalpellini, tagliapietre, muratori ed altri mastri costruttori di quel tempo, a cavallo della morte del Cristo storico.
    Un caro saluto ed una Buona giornata di Festa a tutti i naviganti!!

    garrulo1
    Partecipante
    Post totali: 457

    E allora, Caro Vento, colgo l’occasione per porgere i più sinceri, affettuosi e “Luminosi” Auguri di Buon Natale a tutti i naviganti, sia che le acque siano chete, sia un pò più agitate, perchè comunque, con scienza, coscienza, purità di intenti e lealtà di comportamenti, immancabilmente queste benedette acque tenderanno a placarsi.
    Ancora auguroni a tutti

    garrulo1
    Partecipante
    Post totali: 457

    Verissimo Wiwa, ci ricordi quanto il tempo sia un concetto flessibile, passa velocissimo dinanzi a momenti toccanti, quando ci si sente immersi nell’ambiente giusto, quando l’armonia che circola diventa tangibile, quando lo stesso Ideale Tocca e Tinge tutti.
    Un grazie immenso al Maestro D+G ed ai Maestri, ed un caro augurio di un Buon Novilunio a tutti.

    garrulo1
    Partecipante
    Post totali: 457
    in risposta a: Libere testimonianze #34023

    Caro g_b, dici bene alla luce della Tua esperienza che agire sulla Materia è agire sulla Vita direttamente, Coscienza inclusa. Ricordo sempre a me stesso che nella nostra Schola, Terapeutica e Via Evolutiva sono caratterizzate da un legame inscindibile, camminano di pari passo e non possono pertanto essere considerate separatamente. Noi, come Tramiti, facciamo sì che l’aiuto Terapeutico specifico, proveniente dal Centro Pulsante come ben descritto nell’Opera “La Via della Rosa”, vada ad innescare il principio di auto guarigione insito in ognuno di noi, e se vogliamo in ogni essere vivente, agendo direttamente sulla volontà profonda dell’essere, o innescando il meccanismo ove carente o deficitario. Ma spingiamoci anche oltre, considerando ad esempio che una vera e propria Entità vada a guidare la mano del chirurgo o illuminare la mente del patologo quando deve decidere quale terapia somministrare, che, come ben sappiamo, se opportunamente calibrata, può risultare la chiave di volta per risolvere la specifica problematica.

    Un caro saluto ed una buona giornata a tutti.

    garrulo1
    Partecipante
    Post totali: 457

    Caro Guglielmo Tell, leggo con curiosità il Tuo post con il rimando all’articolo a sfondo scientifico. Non ho le cognizioni tecniche per approfondire il discorso sul Solfuro di Idrogeno, ma appoggio fino “all’osso” la Tua affermazione su quanto l’idea dell’identità o meglio del nostro legame alla nostra identità sia una formula perfettamente illusoria, in quanto l’identità o individualità è composta per la maggior parte di sovrastrutture obnubilanti e per pochissimo o quasi nulla dall’Io Divino o Nume che parla da dentro di noi, e solo quando per qualche ragione riesce (magari opportunamente provocato) a valicare quei Monti Altissimi che precludono….., allora l’io profano viene bypassato e credo che per un attimo si comprenda quanto la separazione dal mondo e dagli altri sia un artefatto fuorviante, ma così è!!
    Un caro saluto ed una buona giornata a tutti.

    garrulo1
    Partecipante
    Post totali: 457

    Bello davvero il Tuo post Wiwa. Ben fa comprendere, anche ai più restii ad ammetterlo, l’importanza del Femminile in tutta la Storia dell’Umanità, e, mi spingo oltre, oserei dire della Creazione in generale dove, per come la metabolizzo e la vivo io, tutto fa capo ad una Coscienza Originaria (termini al Femminile), che poi, forse per necessità ontologica di contemplare sé stessa o forse per innumerevoli altre ragioni, si sdoppia, e da qui la frammentazione in parti infinitesimali dell’Universo/a dove ogni cellula o frazione infinitesima della Matrice Originaria conserva l’impulso del ritorno in grembo alla Divina Madre! Bene, scrivo mentre rifletto, chi è nel mondo che meglio interpreta l’impulso della Creazione cioè l’Amore? Chi sente la carne dell’altro come fosse la propria? La madre per il proprio figlio. Mi è sempre rimasta impressa l’intensità e la sincerità con la quale la mamma di un caro amico e collega colpito da un brutto male, guardando verso di me, ma vi erano anche altre persone presenti in quel frangente, disse: ”Perché non è successo a me”!! E poi ancora, nel celebre dipinto di Raffaello Sanzio “La Scuola di Atene”, quando Platone ha l’indice destro rivolto verso l’Alto, fa proprio riferimento al Mondo o Campo delle Idee Madri che se captate vanno poi vissute dai discepoli finchè letteralmente non si “innestano”, portando verso la Conoscenza, frutto però dell’esperienza, il vero obiettivo di tutte le Tradizioni e della vita umana a tutto tondo!!
    Un caro saluto ed una buona giornata a tutti.

    garrulo1
    Partecipante
    Post totali: 457

    Verissimo Tanaquilla, ma anche educare ha la sua radicale in educere o ex ducere, letteralmente tirare fuori quello c’è dentro, quindi Chi, meglio della Schola, anche attraverso il metodo maieutico, letteralmente ci educa pian piano a tirare fuori quanto di autentico abbiamo ben celato dentro di noi.
    Un caro saluto ed una buona giornata a tutti.

    garrulo1
    Partecipante
    Post totali: 457

    Certo Angelo, viviamo il presente per continuare l’enorme lavorio di trasformazione di noi stessi, il fuoco sacro o scintilla divina che abbiamo dentro, quando ne sentiamo i lontani rintocchi ci sprona nell’Opera! Provo a spingermi oltre, sperando di non andare fuori pista. Credo che l’indole, cioè il nostro modo di essere ed il destino abbiano analogia di forma: ciò che noi siamo dentro poi si rappresenta e si materializza fuori di noi, nella realtà ordinaria con la quale poi dobbiamo sempre e comunque fare i conti. Se di carattere siamo un po’ fatalisti, tendiamo a vedere ed esasperare le difficoltà, parlo per me, ho incontrato ed incontro realmente parecchie difficoltà, mentre viceversa, quando mi impegno a non affrontare una o più situazioni con tale tipologia di approccio, a conti fatti, quando tiro le somme, vedo che le cose questa volta non sono andate poi così male, anzi…… Chiaro, per una persona con un carattere come il sottoscritto, è uno sforzo enorme l’ipotesi “B”, in quanto per svariate ragioni diciamo che la vita non è stata tenera, ma sappiamo che nulla accade per caso, nulla accade come diceva il M. Kremmerz, che non sia “Magistralmente giusto”, aggiungo io anche se può affondare radici in un lontano passato che non riusciamo a ricollegare. Questo comunque per ribadire l’importanza di come si affrontano le situazioni nella quotidianità, e per quanto ne so, uno dei principi cardine della meccanica quantistica, sta nel fatto che proprio il punto di vista dell’osservatore va ad influenzare e forse plasmare la realtà che poi si va ad incontrare.
    Un caro saluto ed una buona giornata a tutti

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 457 totali)

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy