Dafne

Home/Forum/Dafne

Risposte nei forum create

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 44 totali)
  • Autore
    Post
  • Dafne
    Partecipante
    Post totali: 44

    A proposito del cammino templare collegato all’abbazia di Farfa, dove ci sono tutti i simboli templari che abbiamo già evidenziato, là intorno ci sono tanti paesi come Campofilone, Cupra che conosciamo, Belmonte un pochino più nell’interno verso i Sibillini, dove c’è stato quel bellissimo ritrovamento dell’”uomo dei cavalli” e di tombe vecchissime. In alto c’è un luogo molto interessante dove c’è un fiore con una scritta in latino e ai lati due melograni che vorrei fotografare. Poi anche a Monte Urano c’è una stella templare bellissima, ma chissà perchè è proprio lì e che strada avranno per andarci, forse dal mare. Comunque, per andare avanti nella mia ricerca saranno senz’altro utili gli input che riceveremo durante i lavori accademiali.
    Un saluto a tutti i Fratelli e un abbraccio al mio +++++ Maestro.

    Dafne
    Partecipante
    Post totali: 44

    Angelo sono felice che tutto si sia risolto e che tu sia a casa e che questo sicuramente è per l’aiuto ricevuto dalla Miriam, tramite il Maestro e i Fratelli tutti. Con tanto affetto ti saluto e ti abbraccio.

    Dafne
    Partecipante
    Post totali: 44

    Purtroppo non potrò essere presente all’Agape, ma pur a distanza spero che arrivi anche a me il benessere del profumo della Rosa di Miriam che è Amore, Luce e Salute. Un caro saluto al Maestro Delegato Generale, ai Maestri e a tutti i Fratelli.
    Un abbraccio fraterno.

    Dafne
    Partecipante
    Post totali: 44

    Sono d’accordo con voi che in Sardegna si sono mantenute tradizioni molto arcaiche e il ruolo della donna è predominante. Anche ultimamente ne ho parlato con persone che vanno in vacanza in Sardegna, nelle zone non turistiche come la Barbagia e lì è la donna che ha questo ruolo molto importante nella loro cultura e nel loro modo di vivere.

    Con affetto al mio Maestro e un caro saluto a tutti i Fratelli.

    Dafne
    Partecipante
    Post totali: 44

    Dal mio punto di vista la fonte potrebbe essere stata dedicato alla Madre, la Magna Mater.

    Dafne
    Partecipante
    Post totali: 44

    Comprendo perfettamente il tuo desiderio Mercurius3 di rivedere e riviverli i luoghi che sono unici, perchè ci hanno dato tanto. Quel luogo è di un’energia molto forte e l’energia aiuta a crescere più velocemente e ad aprirti dei canali. Certo che gli insegnamenti del +++++ Maestro e il fatto di portarci in questi luoghi ci hanno aiutato a incanalare queste energie.
    Anche se a livello personale posso dire che ancora prima di entrare nella Miriam, sentivo le energie dei luoghi: se era un’energia femminile, maschile, se era sconnessa o equilibrata… ma questo è una cosa mia nel senso che ce l’ho in dotazione per conto mio, come quello che sente le acque, il rabdomante, che ce l’ha anche lui in dotazione.
    Il fatto che hai piantato questa castagna significa che la Sibilla è contenta. Però poi dovrai riportare questa pianta là.
    Te lo sto dicendo in maniera sibillina, che quando sarà il momento dovrai riportarlo là, a casa.
    Con affetto Dafne.

    Dafne
    Partecipante
    Post totali: 44
    in risposta a: Libere testimonianze #33427

    Io non c’ero quella volta, però quello che voi dite sulle esperienze col Maestro che sono per tutti lo trovo giusto e sento che vale anche per me che non c’ero. Come il Sole illumina tutto la stessa cosa fa il Maestro, ha illuminato anche me.
    Che siamo come i salmoni l’ho già condiviso in un’altra cosa che ho scritto.
    Rispondo ad Angelo che secondo le leggi che regolano la natura, nel senso di tutto l’universo, direi di sì, magari non riproducendoci ovvero reincarnandoci proprio uguali a prima, ma sperando di aver salito qualche scalino. Uguali no, non può essere!
    Salute a tutti.

    Dafne
    Partecipante
    Post totali: 44

    Pico era una Sibilla che poi fu trasformata in picchio che è appunto il simbolo dei Piceni e che Marte tiene sulla spalla. Quindi era una Sibilla che parlava. Quale Sibilla fosse non lo so, ma potrebbe essere quella Appenninica? io c’ho pensato, essendo Cupra vicina ai Monti Sibillini. Poi bisogna vedere che i confini non sono come quelli di oggi. Comunque il picchio era una sibilla.
    Wiwa, io ce l’ho il cerchio delle sacerdotesse di Cupra, l’anellone, sta a casa mia, probabilmente per mio nonno ma non vi so dire perchè è sempre stato lì, in qualche modo è venuto a me. Non l’ho mai messo perchè non esiste! quello si metteva sulle sepolture. Quando capita, perchè capiterà spero presto, ve lo porto e ve lo faccio vedere.
    Un caro saluto al Maestro e a tutti i Fratelli.

    Dafne
    Partecipante
    Post totali: 44

    Tanti cari auguri a tutti i Fratelli per la Nuova Luna che porti tante cose positive, sia per la salute e per tutto.

    Dafne
    Partecipante
    Post totali: 44
    in risposta a: Libere testimonianze #33343

    Sono d’accordo con te Wiwa anche per esperienza personale e quindi mi associo ai ringraziamenti.

    Dafne
    Partecipante
    Post totali: 44

    Come madre ho fatto questo errore, questa iper protezione, ma man mano questa cosa in qualche maniera è cambiata e mi limito a fare lo stretto necessario, ma non perchè lo amo meno mio figlio, ma semplicemente perchè lui è un altro essere, ed è giusto che faccia le sue esperienze. A me nessuno mi ha aiutato come figlia, ma se sono quella che sono oggi forse è anche per questo, oltre all’aiuto del +++++Maestro e della Miriam. I figli devono volare con le loro ali e questo ce lo insegna anche la natura. Uno non può interferire più di tanto. Siamo a disposizione, ma non dobbiamo assillare. Loro devono comprendere l’amore di una madre che è una cosa sacra che tu dai gratis, devono comprendere che è insostituibile ed è l’unico amore che non vuole niente in cambio, se non la loro tranquillità, la loro felicità, la loro realizzazione.
    Ringrazio il Maestro per i suoi insegnamenti e tutti i Fratelli per lo scambio di opinioni che serve sempre.

    Dafne
    Partecipante
    Post totali: 44

    Già oltre trent’anni fa abbiamo iniziato a parlarne di queste tematiche delle società primitive pacifiche col +++++ Maestro e bisognerebbe guardare le pubblicazioni che stanno in Biblioteca, te lo consiglio Angelo. Ne abbiamo fatte tante insieme a Lei, e ricordo propri agli inizi l’esperienza fatta sulla Sibilla, in questo Sito antichissimo dove ci sono i resti di questo Tempio con pietre enormi, e noi portammo delle offerte, le corone di spighe che preparai io per tutti come tramite, pane, miele, olio e qualche altra cosa che mi sfugge in questo momento. La dedica di quella esperienza era alla Madre, al Principio Femminile.
    x Nico: alla tua prima domanda direi che è il sistema patriarcale a prevalere. Se cambierebbe qualcosa con le donne al potere? direi che una donna la guerra non l’avrebbe fatta! Nella Schola non c’è un matriarcato, ma c’è la Matriarchia di Miriam.
    Un abbraccio affettuoso, Dafne.

    Dafne
    Partecipante
    Post totali: 44
    in risposta a: Il Silenzio #33316

    Sono d’accordo sul tuo pensiero angelo. Speriamo di incontrarci presto tutti!

    Dafne
    Partecipante
    Post totali: 44

    I buchi neri sono tunnel dove uno cammina da una dimensione all’altra e questo l’ho sempre saputo sin da bambina, anche se non me lo spiego scientificamente, non ho le nozioni necessarie. Ho letto qualche giorno fa un articolo che dice che in alcune zone tra un pianeta e l’altro la materia nera si sta dissolvendo e questo mi ha allarmato. La materia nera, quella che crea e tiene uniti i pianeti, come la Madonna nera che è la Madre che crea. Non trovo tanto errato il paragone che fai, Angelo, con la trasformazione e il crescere.

    Ricordo ora il +++++ Maestro che parlava delle comete che sono come gli spermatozoi, che partono e vanno a fecondare i pianeti nati, come il nostro, depositando la vita nell’acqua e parte tutto da lì. La vita parte dall’acqua, non dalla terra ma dall’acqua come i nostri figli che stanno nelle acque della pancia. Tutto è simile.

    Dafne
    Partecipante
    Post totali: 44

    X Nico: quello che intendevo dire è che le donne celtiche facevano paura perchè erano più determinate e agguerrite degli uomini in battaglia per salvare famiglia e terra. Gli uomini erano guerrieri, ma le donne erano imprevedibili.
    Ho detto la paura perchè erano appunto imprevedibili e se tu ci pensi un attimo le donne sono davvero imprevedibili se gli tocchi quello che è sacro.
    La donna non è soltanto dolce, ma ha questa determinazione sia per la terra – casa che i figli e la natura.
    Poi certo, c’hai ragione sul covid e tutto, sono d’accordo, ma volevo dire altro.
    Il nostro +++++ Maestro che è Donna con la “D” maiuscola, ci ha insegnato anche a combattere per difenderci noi donne, e anche quello è importante perchè c’è anche una dignità in una società che è maschilista al 100% e dove ti giri ti giri male, perchè anche nel nostro piccolo abbiamo sempre a che vedere con qualche uomo che cerca di ostacolarci in un modo o in un altro, proprio perchè l’uomo c’ha paura delle donne, sennò che ci ostacola a fare?
    Ho ripensato al fatto della gramigna che garrulo ha preso da una cosa biblica, ma perchè deve essere tolta? Per me nel senso di togliere le cose che non servono perchè non sono produttive, cioè togliere ciò che serve da quello che non serve.

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 44 totali)

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy