NUOVE FRONTIERE DELLA SCIENZA

Home/Il Forum della Schola/NUOVE FRONTIERE DELLA SCIENZA
Stai visualizzando 15 post - dal 91 a 105 (di 107 totali)
  • Autore
    Post
  • mandragola11
    Partecipante
    Post totali: 508

    No, invece la tua domanda è molto interessante e per niente offensiva, g_b. Non conosco questo canale di informazioni o pseudo tali. Personalmente trovo che sia giusto limitare la diffusione di fake news specialmente se riguardano la salute o la sicurezza delle persone. Alcune di queste diventano “tossiche”, pericolose, vanno molto aldilà di notizie storiche falsate o di teorie assurde tipo che la Terra è piatta. Un po’ come somministrare cibi avariati o sofisticati: intervengono i corpi antisofisticazione per la salute. Ora sui vaccini l’argomento è molto delicato, bisogna vedere in che veste e in che modo ne hanno parlato. Purtroppo You Tube è un social network privato che ha un sua politica aziendale e quindi in qualunque momento può tagliarti fuori, come ha fatto di recente anche con personaggi piuttosto influenti. In generale la censura è odiosa, tanto più che viviamo in uno democrazia che tutela con l’art.21 della Costituzione la libertà di espressione di tutti, addetti ai lavori e privati cittadini, ma mistificare per danneggiare gli altri questo è altrettanto odioso. Un fraterno abbraccio … da eretica.

    mandragola11
    Partecipante
    Post totali: 508

    Ringrazio Admin per i chiarimenti illuminanti che ci richiamano all’operatività ortodossa della Schola. Mi sono riletta il post del 1 dicembre 2017, utilissimo rileggerlo, grazie! ❤️

    g_b
    Partecipante
    Post totali: 89

    Caro Admin, mi sono espresso male, non ho mai pensato che nel nostro forum si potessero condividere video lesivi della salute, ne che Guglielmo tell potesse farlo in quanto miriamico, neppure lontanamente. Vorrei chiarire,il canale in toto,è stato chiuso per quei motivi. Ma siccome non riesco a farmi un’idea, e un pò me ne vergogno, non ve lo nascondo… Volevo sapere cosa ne pensavate. Per me è sbagliatissimo censurare ( ho subito la censura in ambito lavorativo, quindi anch’io eretico) e allo stesso tempo è assurdo diffondere idee no vax no covid, convincendo i piu fragili e paranoici che siamo solo mere vittime, di un potere astratto ed organizzato ecc ecc. Non so davvero cosa pensare sulla vicenda. Sono molto diviso dentro, in questi casi… osservo come le cose nascono e finiscono naturalmente. Però stavolta volevo capire con voi… Grazie per la luce di risposta, ho riletto il post! Grazie anche a guglielmo e mandragola!!

    m_rosa
    Partecipante
    Post totali: 440

    Anche io oggi ho letto della chiusura del canale televisivo in questione e, pur non avendolo mai seguito, se non tramite i post postati da qualche fratello, la prima cosa che ho pensato è stata che me ne dispiace. Oggi è difficile sentire voci dissonanti, in tv parla solo chi si adegua alle direttive del sistema (dicendo sempre le medesime cose, tra l’altro) e, far parlare chi la pensa diversamente (purché siano punti di vista espressi da persone competenti) non può che far bene per potersi fare un’idea più completa sulle cose. Mi trovo completamente d’accordo con le parole di Admin, noi miriamici abbiamo sempre la possibilità di trasformare “ogni male in bene”.

    Angelo
    Partecipante
    Post totali: 107

    Cari Tutti, la dissonanza dalla corrente delle masse, è sempre un pericoloso messaggio per l’intero sistema (non inteso da un punto di vista prettamente politico). Il “risveglio” è sempre un pericolo per chi vuol mantenere l’insieme conglomerato all’interno di idee che possono essere gestite e controllate. Al di là di questo, il c.d. “male” che può colpirci, è sempre una messa alla prova. Senza dolore non può esserci comprensione, e senza comprensione non può esserci evoluzione. Affrontiamo sempre ogni prova come un momento di crescita. Dopo le brutte situazioni, qualcosa in noi cambia sempre. Bisognerebbe imparare ad indirizzare questo cambiamento verso le finalità nostre, verso l’Opera nostra.
    Un abbraccio di Amore e Bene a tutti Voi.

    m_rosa
    Partecipante
    Post totali: 440

    Cercando sul dizionario troviamo che il termine “crisi”, di origine greca, indica scelta, decisione e anche momento che separa una maniera di essere da u’altra differente, usato anche in medicina per esprimere modificazioni di uno stato morboso, talora utili, talaltra letali. Forse le parole del M. Kremmerz ci aiutano a capirne il senso più profondo e le varie sfaccettature “ogni crisi umana morale o mentale…tende a mettere in evidenza l’elemento storico fremente di libertà e di riscossa, l’amore, l’odio, l’ira, il delirio, la disperazione, il dolore, la gioia”
    Questo per dire che in parte sono d’accordo con te, caro Angelo, la crisi è momento di cambiamento che dovrebbe portare a una maggiore consapevolezza, non è detto, però, che son sempre rose quelle che si trovano!
    La cosa che invece non mi sento di condividere, è l’idea che “senza dolore non può esserci comprensione”, quante cose ho, abbiamo imparato e quanto siamo cambiati dopo certe esperienze per niente dolorose anzi, del tutto piacevoli? Avrei altre cose da dire ma il mio tempo di libertà è finito…le nipoti mi assediano!!!! Mi manderanno in “crisi”?!?

    Alef2006
    Partecipante
    Post totali: 169

    Scusate la lunghezza del post.

    Nei social coesistono due fenomeni: 1) sono tipicamente gestiti da attori che perseguono la massimizzazione del profitto; 2) consentono a chiunque di manifestare le proprie idee giuste o sbagliate che esse siano.

    Da qui discendono i due problemi che conosciamo benissimo:
    – esiste il pericolo che vengano promosse le sole idee che massimizzano il profitto
    – esiste il pericolo che vengano propalate idee in grado di mettere a rischio l’incolumità degli esseri umani (e non solo).

    Chiaramente se i social fossero utilizzati in modo proprio i problemi di cui parliamo cesserebbero di esistere istantaneamente: a nessuno può nuocere per esempio l’ascolto di un brano della Pausini su YouTube. Invece, in molti usano i social come fonte di informazioni “alternative” che ci vengono nascoste da complotti internazionali orditi alle nostre spalle dai potenti che vogliono assoggettare le nostre volontà alle onde del 6G. Questo perché, secondo alcuni, gli scienziati, gli economisti, i medici ecc… sono tutti dei burattini nelle mani di un manipolo di potenti… e quindi non possono esprimere le proprie idee liberamente.

    Ovviamente, noi dovremmo ascoltare tutti e non credere a nessuno. (come qualche caro Fratello ha ricordato) ma dal mio umile punto di vista la durata di una incarnazione è breve, molto breve, troppo breve per farsi inquinare il cervello da chiunque voglia dire la sua senza avere un briciolo di competenze sulla materia che intende trattare.

    Personalmente uso molto i social per ascoltare e condividere musica e postare quale post magari divertente ma cerco il più possibile di evitare di affrontare temi seri perché per affrontare temi seri è necessario prima studiare, poi meditare, poi discutere serenamente ed infine trarre delle conclusioni (che in ogni caso andrebbero affinate nel tempo). Tutte queste attività non sono compatibili con i ritmi e l’utenza dei social e ogni volta che per errore tocco un tema serio me ne pento amaramente.

    La censura è uno strumento che talvolta si rende necessario per evitare il propagarsi di idee che possono indurre comportamenti pericolosi per la propria e l’altrui incolumità: si pensi ad esempio all’istigazione all’omicidio/suicidio e all’istigazione alla sospensione di cure salvavita approvate dalla comunità scientifica e messe in discussione dai ciarlatani (leggasi la cura del cancro con impacchi di salvia e ricotta, me la sono inventata ma sono sicuro che se cerco su qualche social la trovo).

    Il Maestro Kremmerz nell’Avviamento scrive di non credere alle cose impossibili: ancora una volta il Maestro ha anticipato i tempi con un’affermazione la cui importanza oggi diventa sempre più manifesta nella nostra società dell’informazione nella quale chiunque può usare i social come megafono per idee bizzarre, strampalate e pericolose.

    Vi abbraccio tanto

    Alef

    tanaquilla9
    Partecipante
    Post totali: 659

    Anch’io ho conosciuto l’emittente per le due interviste “innocue” (la seconda più interessante e il cui tema già mi era noto) che ho seguito sul Forum della Schola. Sulla sua chiusura perché la dicono novax e altro (ho visto il link di g_b), penso che se è vero che hanno esagerato ne pagano lo scotto. Ma per me è esclusivamente rilevante quanto ha scritto Admin e la lungimiranza manifestata nel Forum ove già nel 2017 (prima della pandemia) si indicava come un miriamico si pone rispetto ai vaccini laddove questi siano di legge.
    In effetti noi, pur essendo aperti nel discutere ogni tematica attuale, e tolleranti delle altrui opinioni, siamo interessati primariamente risultati delle nostre esperienze miriamiche ed ermetiche.

    m_rosa
    Partecipante
    Post totali: 440

    È vero cara tanaquilla, quante volte ci lasciamo risucchiare dalla corrente profana, dimenticandoci di guardare con occhi miriamoci ciò che ci accade intorno (e a volte anche ciò che accade in noi)!

    tanaquilla9
    Partecipante
    Post totali: 659

    Riflettendo meglio, aggiungo due parole al post del 2 aprile.
    Mi pare lampante che la Direzione di questo sito e tutti noi di conseguenza siamo contrari alle censure. Diversamente, caro g_b, saresti stato censurato anche tu quando hai affermato che: “A difesa della salute pubblica, in quanto grosso diffusore di fake news, teorie no vax, no covid, antisemite ecc, il canale youtube byoblu qui spesso citato per riportare pseudonotizie scientifiche é stato oggi chiuso”. Quasi tu volessi far intravedere un legame tra noi e questo canale, il danno alla salute e le notizie pseudoscientifiche. Come ti ha già detto Admin sono stati inseriti solo due reportage, uno su Ighina e uno sul riscaldamento globale. Bisogna stare attenti a ciò che si scrive, caro fratello. Questo è il forum della Schola, non un social qualunque su cui imperversano polemiche infinite. Mi unisco a chi ha ricordato che: Noi leggiamo di tutto e non crediamo a nessuno, né ai fautori né ai detrattori. E ripeto che a noi in sostanza interessa veramente solo la nostra personale sperimentazione in campo ermetico.

    mandragola11
    Partecipante
    Post totali: 508

    In effetti, cara Tanaquilla, riferendoci proprio alla nostra “sperimentazione in campo ermetico”, siamo talmente contrari alle censure che nel corso delle tante esperienze miriamiche, tra eventi, convegni, tavole rotonde o più semplici momenti di condivisione, abbiamo visto Chi di dovere, la Del+ Gen+, non solo non censurare, ma di accogliere tutti con atteggiamento aperto e generoso, nello spirito di Amore e Carità, senza pregiudizi o giudizi culturali, sociali, religiosi, anche quando erano personaggi “strani” e con le idee più assurde, spesso incontrati per caso, a volte intavolando degli scambi accesi, ma sempre nel rispetto reciproco e nella finalità della Schola, pro Salute populi. Personalmente non ho mai conosciuto nessuno nel mondo comune, nella corrente profana, con una tale disponibilità al condividere il cammino in modo totalmente disinteressato; e queste tante esperienze, dense di partecipazione e umanità, sono testimoniate nella storia della Schola. Ecco perché, caro g_b, anche nel fruire di questo spazio fraterno, più che tirare conclusioni affrettate e giudizi, bisognerebbe andare a vedere il percorso fatto dalla Fratellanza grazie alla Delegazione Generale del Maestro M.A. Iah-Hel, per capire immediatamente l’impulso dato al dialogo col Mondo, visto che non siamo una setta, dialogo che si poggia sulla tolleranza in senso ermetico, come statuito nell’Art. 31 della P+F+: “l’intolleranza deve essere bandita da ogni cuore ed anche dinanzi all’errore di quelli che negano la Luce”. Non scambiamo la tolleranza con l’accondiscendenza.

    g_b
    Partecipante
    Post totali: 89

    Care Sorelle e Fratelli vi ringrazio per le vostre parole, colgo occasione per rivolgere le mie scuse nuovamente in primis alla D+ G+ e a tutti gli utenti di questo forum. Ho sbagliato, ho portato una parte di me che doveva restare fuori, quella un pó polemica e iper critica, l’ho fatto naturalmente sentendomi a casa ed in famiglia. Non sono riuscito a fingere equilibrio (che non ho) e saggezza. Alcune cose, quelle che il mio cuore percepisce come profondamente ingiuste (contenute in quel canale non in questo forum, MAI nel forum ), mi fanno essere un pó radicale. Oltre a queste mie scuse, vogliate accettare la mia condizione di “nuovo” ed ancora molto, molto indietro su un piano evolutivo. Da qui in poi spero di poter scrivere ancora con lo spirito che avevo finalmente trovato in questo luogo, di grande libertà. Non ho mai neppure lontanamente messo in dubbio l’operato della Delegazione Generale, e dei maestri. Ho solo un desiderio da chiedervi, se possiamo con le mie scuse dimenticare questa incomprensione e davvero sono mortificato, ancor più che la Myriam per me rappresenta la parte più importante della mia esistenza. Non era mia intenzione offendere nessuno.

    tanaquilla9
    Partecipante
    Post totali: 659

    Caro g_b ogni esperienza, della quale si cerca di comprendere il significato, ritorna massimamente utile e benefica. In fondo è un BENE che esca fuori ciò che ognuno di noi dovrà rettificare per trovare un punto di maggiore equilibrio.
    Non possiamo vivere scissi… non c’è una parte che entra e una che resta fuori.
    Entrare in contatto (o in collisione) con ciò che sono etica ed estetica miriamica non può che aiutarci a migliorare se siamo disposti a comprendere e modificare.
    Questo vale, è valso e varrà per ognuno di noi.
    Caro Fratello, fraterni saluti e buon cammino

    mandragola11
    Partecipante
    Post totali: 508

    Anch’io sento in cuor mio di risponderti, caro Fratello g_b. Ognuno di noi ha la sua natura, chi si accende facilmente, chi è più freddo e riflessivo, in ogni caso fingere di essere equilibrati non serve, di fronte a Chi ti legge nell’animo. E poi a che pro? Anzi, come dice Tanaquilla è bene essere noi stessi, in modo da riconoscere prima le sovrastrutture e i nodi per la conquista dell’Ascenso.
    Perchè poi “dimenticare questa incomprensione”? Converrai che è meglio fare tesoro dei chiarimenti ricevuti direttamente da Admin Kremmerz. Per esperienza personale ti dico che fare come lo struzzo che nasconde la testa sotto la sabbia non serve e non è nello spirito ermetico, in cui viceversa bisogna affrontare la propria “diagnosi”, anche se non ci piace. Non dimentichiamo che nella Terapeutica Ermetica è inconcepibile che il Terapeuta sia pietoso per fare “la piaga puzzolente”, come si usa spesso nella profanità.
    Invece di mortificarti … fai un bel respiro… sentendo nel profondo, come dici, che in questo SPAZIO circola il Bene e che dal Centro della Rosa si irradiano Amore e Rigenerazione. 🖐

    ippogrifo11
    Partecipante
    Post totali: 160

    Le parole di Tanaquilla ci riportano all’essenzialita’ del nostro cammino: siamo esseri in evoluzione e come tali portati a commettere errori, i quali rappresentano comunque la manifestazione di aspetti della nostra sostanza più o meno profonda e talvolta sconosciuti a noi stessi. Ecco allora la incommensurabile opportunità di esser parte di una Fratellanza come la nostra, nella quale ciascuno può fare da specchio all’altro e trasformare in tal modo l’errore in una opportunità di rettifica e dunque di miglioramento, a patto però, come ci ricorda ancora Tanaquilla, che si sia disposti a comprendere e modificare.
    A tutti un caro saluto e l’augurio che il ‘passaggio’ a una condizione di rinnovato fermento sia propizio.

Stai visualizzando 15 post - dal 91 a 105 (di 107 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy