LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Home/Il Forum della Schola/LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Taggato: ,

Stai visualizzando 15 post - dal 631 a 645 (di 661 totali)
  • Autore
    Post
  • mercuriale2011
    Partecipante
    Post totali: 141

    Carissima Sorella Buteo, anch’io voglio ringraziarti e dirti che il tuo contributo in questo spazio con la tua competenza medica e con il sostegno di Admin, è stato per me di grande utilità. In questo momento di confusione informatica avere la possibilità all’interno del sito di poter fare domande e avere un confronto aperto è stato un grande conforto.
    Grazie sempre ad Admin per aver reso possibile tutto questo
    Auguri di una fertile Primavera

    Mercurius3
    Partecipante
    Post totali: 158

    Conoscere (Buteo), guai a disconoscere, per giungere alla cosciente Trasmutazione (Admin), il Percorso Supremo, altamente trasformativo per il “Miracolo di una cosa sola”. Grazie, riconoscente per la conoscenza e per l’input alla trasmutazione. Sempre saro’ grata!

    Buteo
    Partecipante
    Post totali: 208

    Grazie Admin per aver esplicitato il nocciolo della questione. E grazie ai Fr+ e Sr+ che sono stati e sono stimolo a studio e ricerca. L’appartenenza alla Fr+ TM+ di Miriam mi porta a vedere oggi come la scienza medica sia l’erede zoppa dell’antica medicina sacerdotale, di Pitagora… L’osservazione, lo studio, la sperimentazione, le ricerche hanno attraversato nei secoli le scuole mediche e si sono immerse negli intricati labirinti della complessità delle cellule, delle molecole, delle loro forme e delle loro azioni e trasformazioni, nelle attrazioni e repulsioni degli atomi, nello studio delle cause e degli effetti, degli equilibri e degli squilibri, nella scoperta e riproduzione di metaboliti sostanze ormoni ed elettroliti… per via via risalire con interventi farmacologici o chirurgici, a riparazioni o sostituzioni di attività in organi e apparati, in una modalità sempre più ‘separata’ che frammenta, analizza ma non sintetizza… Ogni scoperta svela un tassello in più e tuttavia sempre più allontana dal centro… A 111 anni di Pragmatica Fondamentale auspico che la scienza medica compia il passo nella medicina ermetica, che ricerchi le chiavi della Magia, che il Successore del M.to Kremmerz mantiene fruibili, per perseguire la Scienza Assoluta e la Medicina Integrale.

    g_b
    Partecipante
    Post totali: 80

    In questo anno difficile, carissima Buteo, i tuoi post sono presto diventati un importante tassello per uscire dal marasma delle voci dei media e dalle insofferenze interiori mie, dagli smarrimenti e dai grovigli statistici. Questo tuo ultimo, con le parole del Maestro di questo pomeriggio e di tutto il forum, sono pura luce che rischiara definitivamente.
    Come scrisse qualche giorno fa un fratello, una boccata di ossigeno, in superficie, come per i cetacei. Buona notte di Novilunio a tutti.

    Angelo
    Partecipante
    Post totali: 97

    Caro Buteo, ogni informazione, proveniente da chi ha una esperienza diretta sul campo non è mai tempo buttato. Il confronto è fondmentale, è le informazioni che hai fornito sono importantissime e hanno chiarito molti punti.
    Sul percorso iniziatico, ti posso solo dire come io, a 53 anni, avevo pensato, del tutto presuntuosamente, di avere compreso e iniziato il mio cammino tanti anni fa, leggendo e studiando su ogni tipo di testo, ma mai “operando”.
    Poi ho “incontrato” la Schola, e questo non è un caso. Pensavo di essere già in possesso di strumenti che mi avrebbero garantito un percorso semplice alla luce di quello che avevo appreso nel tempo.
    Che grande errore. Non avevo compreso nulla. Sono ripartito da zero, con il mio bagaglio di conoscenze sulle spalle, ma riprendendo il cammino dall’inizio. E di questo ho preso coscienza piano piano, comprendendo solo grazie alla Schola ed ai Maestri come il nostro cammino è evoluzione di noi stessi, grazie agli strumenti che ci vengono donati e grazie ai preziosissimi consigli che ci vengono forniti. Ognuno di noi percorre una strada diversa, con diversi ostacoli e con diverse vittorie e/o sconfitte nelle proprie piccole o grandi battaglie. Ci si rialza, e si riparte.
    Una cosa ho imparato e cerco di elaborare ogni giorno: la comprensione del vero concetto di Amore, cosa è, da dove proviene, come applicarla.
    Cerco di guardare il mondo con gli occhi di un bimbo (che sento sempre dentro di me), non ancora “avvelenato” da quello che il mondo ha cercato di insegnargli, impremendogli nella testa concetti come dogmi.
    Sono convinto che non siamo noi scegliere determinte strade: veniamo scelti o guidati da quel Sole che inzialmente non proietta luce, ma poi, piano piano, farà apparire l’aurora, che si trasformerà nel tempo nel Sole di mezzogiorno, per brillare dentro di noi, in continuo movimento, agganciato in maniera piena a quel Centro che elargisce e riceve costantemente.
    Penso a riuscire a trovare il luogo nel quale dimora l’Amore che tanto cerco. E’ una strada lunga, m non mi spaventa: attendo, pazientemente, serenamente. Tutto accadrà. Con i suoi tempi, dettati dal principio di Giustizia Universale.
    Scusatemi se volte mi ripeto, ma il contatto, in questo sito con Tutti Voi, lo ritrovo ogni giorno nel nostro operare. Il legaame non è più sensazione, ma è divenuto consapevolezza. Ed è Bellissimo.
    Un abbraccio di Amore e Bene a Tutti.

    Alef2006
    Partecipante
    Post totali: 149

    Grazie Buteo per il tuo impegno: non crucciarti però se talvolta ti porrò domande sui temi che hai già spiegato perché per me non è semplicissimo memorizzare tutta la conoscenza che ci hai tanto generosamente elargito. Tra le tante spiegazioni che ci hai fornito ho molto apprezzato quella sui vaccini basati su RNA messaggero perché l’idea dell’iniezione di informazione mi è sembrata rivoluzionaria e credo (o spero) che possa rappresentare un primo tentativo, magari inconsapevole, degli studiosi contemporanei di rimontare verso una Medicina con più Sintesi e meno analisi.

    m_rosa
    Partecipante
    Post totali: 398

    E pensare che a me è l’aspetto che fa più paura…

    Alef2006
    Partecipante
    Post totali: 149

    Cara Buteo e Care Sorelle e Fratelli medici, oggi mi è stato riferito che nel resto del mondo non somministrano la vaccinazione a coloro che hanno già contratto il Covid mentre noi in Italia somministriamo una dose: è vero? Perché avremmo deciso in contro-tendenza? Inoltre questa persona mi riferiva di uno studio recentissimo pubblicato (credo su BMJ ma non sono sicuro) in cui si dimostra che gli anticorpi sviluppati da chi ha contratto il Covid si comportano come quelli dell’epatite B: sembrano in numero esiguo a distanza di qualche mese dall’infezione ma reagiscono prontamente nel caso di nuova infezione tanto da rendere inutile la vaccinazione. Chiaramente noi Miriamici siamo abituati a tenere sempre le antenne in ricezione per captare ogni tipo di segnale. Il fatto che questa persona, incontrata per caso, e con cui non ho mai parlato di Covid sia venuta a riferirmi di sua spontanea volontà proprio questa informazione a poche settimane dal mio vaccino ed il fatto che io abbia contratto il covid mi ha destato un attimo di sospetto e quindi vorrei approfondire la questione. Purtroppo su BMJ si trovano tonnellate di articoli su Covid19 e, non essendo un medico, per me è complicato scovare proprio quello giusto e comprenderne i contenuti: mi aiutereste per cortesia? Scusate se vi carico di questa ulteriore richiesta. Tanti abbracci. Alef

    wiwa70
    Partecipante
    Post totali: 273

    Cara Buteo, ti ringrazio per esserti fatta tramite in un momento come questo in cui, anche le informazioni che ci arrivavano, sembravano ‘geneticamente modificate’ e manipolate senza criterio alcuno di equilibrio e buon senso. Ad es. la info sulla Pfizer che diventa ‘farmaco’ (scusa se l ho detta malissimo,ma non conosco il linguaggio tecnico! sigh!)l ho trovata molto interessante e spero davvero abbia un esito positivo! Per il resto, concordo con te, che quello che ci dicono i Maestri a cominciare dal M. Kremmerz, e a proseguire con il Maestro IAH-HEL, ci possano aiutare molto. Leggevo il Mondo Secreto del vol.I,a pag.360-361 e sono rimasta sbalordita dalla attualità delle Sue parole, che hanno il potere ogni volta, di centrarci e riportarci a noi stessi:” L’uomo ha voluto rendersi conto e ragione di ciò che costituisce il corpo umano, ma quando ha voluto dare la sanità al suo corpo infermo, la sua scienza è cessata e le tombe si sono aperte…domandatevi collettivamente :perché nelle applicazioni dei veleni, così detti farmaci,i medici salvano l’uno e ammazzano l’altro? La risposta è semplice: tutto ciò che finora si è studiato, appartiene ad un periodo di barbarie detto civiltà, in cui l uomo è considerato materia, e nelle sue funzioni sociali innanzi alla legge, uguali per tutti…gli elementi patogeni che i medici cercano nei batteri per spiegarsi la diffusione dei morbi, che passeranno più presto che non si creda, la medicina avvenire troverà in un elemento impoderabile alle attuali ricerche: nello spirito dell’uomo in contatto o contrasto con lo spirito delle cose. Allora avverrà una profonda rivoluzione nella sapienza umana e finirà il mondo dell’ignoranza laureata che saetta fulmini e scomuniche contro chi la contradice e dello stato di tenebre e inizierà un periodo novello nel quale le scienze umane saranno scienze dello spirito umano…allora si troverà ragione del perché le società ieratiche e iniziatiche antiche, non conobbero medici migliori di Esculapio e Osiride, guaritori di mali per virtù spirituali e si comprenderà che cosa erano i sacrifici suggeriti dagli oracoli per fare cessare i flagelli..” un caro saluto a tutti

    admin Kremmerz
    Amministratore del forum
    Post totali: 869

    Cara wiwa70, lo dico a te ma vale x tutti: allorquando riportate brani scritti dal Maestro Kremmerz (o da altri maestri), siete pregati di riportare riferimenti precisi al testo e alle pagine da cui sono tratti… Inoltre cercate di nn prendervi troppe “licenze poetiche” nell’estrapolare a vs. piacimento alcune parti, sostituendole con i puntini di sospensione, ma riportate fedelmente il tutto! Ciò x evitare confusione e incomprensione, come nel tuo ultimo post, e che si vada a cercare il testo originale nel 1° volume de “Il Mondo Secreto” quando invece si trova nel 1° volume dell'”Avviamento alla scienza dei Magi” delle edizioni Mediterranee!
    Grazie e buona lettura a tutti.

    tanaquilla9
    Partecipante
    Post totali: 609

    In attesa della risposta delle Sr+ o dei Fr+ medici, ti riporto, alef, quanto mi risulta per essere capitato a miei amici. Over 70 con covid pregresso: chiamati al vaccino si è constatato che avevano anticorpi alti e non sono stati vaccinati, ma rinviati a metà maggio per verificare.
    Altri più giovani, ma dell’ambiente sanitario, parimenti contagiati da covid avevano anticorpi molto bassi e sono stati vaccinati.

    wiwa70
    Partecipante
    Post totali: 273

    Sì certo, grazie Maestro, non mi ero resa conto di essere stata imprecisa nei riferimenti e di aver fatto confusione coi testi, farò più attenzione in futuro. Un caro saluto e buona serata a tutti

    mandragola11
    Partecipante
    Post totali: 452

    Alef,posso portarti il caso di una persona sotto i 40 anni guarita dal Covid che a distanza di qualche mese ha ancora gli anticorpi molto alti, per cui di vaccino neanche a parlarne.
    Come te, confido nell’aiuto e nell’avviso per prevenire e cautelarsi che ci dà la nostra Rituaria.

    Buteo
    Partecipante
    Post totali: 208

    Strategie vaccinali differenti fra i Paesi dipendono da fattori vari, da scelte politiche ed economiche, da disponibilità di vaccini, più che da motivazioni scientifiche.
    Penso sia opportuno ricordare che il Covid-19 è malattia recente: nei mesi di novembre e dicembre 2019 la Cina ha impattato in sintomi, che, entro breve, sono stati ricondotti a una patologia sconosciuta, battezzata Covid-19; nel gennaio 2020 si era già scoperta l’eziologia e sequenziato il virus, il che ha consentito il rapido avvio della ricerca di vaccini e farmaci. Nei primi 4-6 mesi del 2020 si sono chiarite patogenesi e fattori predisponenti e aggravanti la malattia. A oggi, tuttavia, non disponiamo di farmaci efficaci a prevenire l’aggravamento nei soggetti che inizino a manifestarlo (tutte le forme fino a questo livello guariscono da sole, senza necessità di alcuna terapia! e senza necessità di terapia a domicilio) né a curare le forme severe e critiche e, anche nelle Terapie Intensive, l’intervento terapeutico, pur di alto livello, rimane di supporto alle risorse intrinseche del paziente.
    Secondo le regole che il mondo contemporaneo si è dato a tutela di tutti noi, farmaci e vaccini possono essere utilizzati solo dopo approvazione degli Enti preposti. La sperimentazione richiede tempi lunghi, perché effetti collaterali possono presentarsi a distanza di mesi o essere talmente rari da manifestarsi solo quando il prodotto sia somministrato su grandi o grandissimi numeri. Ed è ciò a cui stiamo assistendo con il vaccino di AstraZeneca: avendo somministrato milioni di dosi, sono emerse segnalazioni di eventi tromboembolici, dei quali, per quanto rarissimi, occorre escludere il nesso di causalità col vaccino.
    La situazione pandemica ha, come sappiamo, obbligato all’approvazione in emergenza dei vaccini, non appena i dati abbiano dato sufficiente prova di efficacia e sicurezza. Così, sempre relativamente ad AstraZeneca, se il vaccino era stato sperimentato nella fascia di età under 55, solo per quella fascia di età poteva essere approvato. Tuttavia, nel mondo reale l’imperativo è vaccinare le fasce più anziane della popolazione. Il Regno Unito ha coraggiosamente optato di dispensarlo agli over 55, realizzando di fatto una sperimentazione ‘sul campo’, di cui già oggi vediamo gli effetti positivi.
    Solo il tempo potrà fornirci i dati necessari a una campagna vaccinale ottimale. Li stiamo raccogliendo in corso d’opera, e non possiamo fare diversamente: sapendo che per ogni 1000 nuove persone infette, dalle 20 alle 30 moriranno (il 2-3% a seconda delle popolazioni) e dalle 80 alle150 porteranno esiti variamente invalidanti, non sarebbe etico un comportamento di attesa.
    Dal bagaglio delle conoscenze su virus e vaccini, possiamo estrarre linee di comportamento, anche se, nello specifico, abbiamo solo parziali dati su durata e qualità della risposta immunitaria in seguito a malattia o vaccinazione.
    La scelta di vaccinare i soggetti che abbiano già contratto il Covid-19 è una scelta di politica sanitaria, a mio avviso opinabile in una situazione di carenza di dosi, ma non certo dannosa per chi riceve il vaccino, anzi.
    Sempre dalle conoscenze infettivologiche e immunologiche, è verosimilmente superflua la ricerca anticorpale sia pre- sia post-vaccinazione o malattia: sappiamo come possa non esserci correlazione fra livello anticorpale oggi rilevato e qualità della risposta a un successivo contatto con il virus. Inoltre, sappiamo che i rinnovati contatti col virus selvaggio, purché non mutato, o con gli antigeni presenti nel vaccino, conferiscano un naturale rinforzo alla nostra risposta immunitaria verso quel virus. Vaccinare chi abbia valori anticorpali elevati, lunghi da essere controindicato, è tuttavia, oggi, uno spreco di dosi.
    Personalmente non ho dosato e non doserò la mia risposta anticorpale al vaccino ed effettuerò i richiami quando e se consigliati.

    Dafne
    Partecipante
    Post totali: 13

    Saluto il +++++ Maestro e tutti i Fratelli!
    Buteo, io avrei un po’ di timore, non per i vaccini in sé che ne abbiamo fatti tanti, ma la mia perplessità è in questo gioco che fanno, per cui io mi sento come una che viene spinta verso i comodi degli altri e non anche i nostri. Ad esempio all’inizio abbiamo visto questi giochi con le mascherine. Mi sembra che ci trattino da pecore, ma io sono semmai una lupa! Vorrei un parere, se riesci a spiegarmi un pochino, e riuscire a capire perché fanno questo, perché fanno così. Grazie Sorella!

Stai visualizzando 15 post - dal 631 a 645 (di 661 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy