LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Home/Il Forum della Schola/LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Home Page Forum Il Forum della Schola LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS TRA DATI OGGETTIVI E OPINIONI SOGGETTIVE

Taggato: ,

Stai visualizzando 2 post - dal 511 a 512 (di 512 totali)
  • Autore
    Post
  • mandragola11
    Partecipante
    Post totali: 346

    Quando sembra che stiamo toccando terra, mi pare invece che stiamo ancora in alto mare, e per di più navigando a vista. Siamo realistici, questa situazione è totalmente nuova e sconosciuta, il virus corre talmente veloce …1826 morti in un giorno in UK sono una cosa terribile, hai ragione Buteo, e questo è il motivo per cui gli inglesi hanno subito vaccinato i reali… e visto quanto ci tengono a loro potrebbe essere un segno pro vaccino!
    Battute a parte, mi domando quanto tutte queste informazioni facciano bene, mi pare come quando uno che non ha fiducia si rivolge a tutto e tutti per trovare la cura, dai più autorevoli ai rimedi fai da te in internet, e alla fine perde di vista il senso di un iter intelligente. Non ci si rinviene più.
    Ora, possiamo riuscire a mettere su questi benedetti piatti della bilancia i pro e i contro oggettivi sulla vaccinazione, in modo lucido e logico?
    Avevamo detto conoscere se stessi, la propria anamnesi nei punti di debolezza
    Sapere la percentuale di efficacia del vaccino rispetto alle fonti più accreditate a livello internazionale
    Essere consapevoli degli eventuali effetti collaterali, noti in modo reale e scientifico
    Considerare che il vaccino, anche se funzionasse, per qualcuno potrebbe alla fine essere solo acqua fresca
    Valutare che la nostra scelta ricade comunque nei rapporti con gli altri
    Dopo di che, secondo il mio piccolissimo punto di vista, chi può garantirci che ci salveremo dal prendere il covid, con o senza il vaccino?
    Non so, forse il mio tono sembra molto deciso, ma in realtà non lo sono affatto, tuttavia, onestamente, non vedo altra strada in questo momento, che quella fiducia in sè stessi verso la quale ci incoraggiavano le parole del Maestro L.J.Aniel in un post sollecitato dall’Admin Kremmerz, qualche tempo fa. Non è facile … non lo è affatto… ma l’idea del pan-ico mi fa più paura della pan-demia.

    Alef2006
    Partecipante
    Post totali: 107

    Cara Tanaquilla, Buteo, Mandragola e Tutti, le nostre interazioni sono sempre molto stimolanti e rispettose dei vari punti di vista e questo è appagante perché sul web è sempre complicato scambiarsi opinioni in modo razionale e costruttivo ma Qui non siamo sul web: siamo in Miriam e allora tutto si spiega.

    Dopo questo preambolo, vorrei sottolineare che aver prodotto cosi tanti vaccini in cosi poco tempo è un vero e proprio miracolo che non trova precedenti nella storia nota dell’umanità. Per sintetizzare tutti i vaccini disponibili e quelli che lo saranno a breve molti ricercatori hanno lavorato giorno e notte in modo matto e disperatissimo. Questo non è garanzia del fatto che i vaccini saranno efficaci al 100%: certo. Esistono degli studi che dimostrano livelli di efficacia al 95% (più o meno): sono studi basati su esperimenti controllati dalle agenzie del farmaco di mezzo pianeta. Anche questo però non è garanzia del fatto che l’efficacia sia effettivamente così elevata per tanti motivi: va bene concordo perché sono osservazioni ragionevoli e logiche. Così come non possiamo avere evidenza sperimentale sugli effetti collaterali di lungo periodo: chi vivrà vedrà…

    Tuttavia i vaccini sono stati inoculati in modo massiccio in Israele e quindi almeno sul piano dell’efficacia tra qualche settimana avremo dei riscontri oggettivi sul campo: a quel punto potremo esprimere giudizi più precisi. Attendiamo quindi qualche settimana e vediamo cosa accadrà con l’evoluzione dell’epidemia in Israele e poi traiamo le prime conclusioni sull’efficacia.

    Sugli effetti di lungo periodo nessuno in questo momento può dirci nulla e quindi dovremo rassegnarci a scegliere sulla base di informazioni incomplete: ci capita spesso di farlo, molto più spesso di quanto non si possa immaginare perché, a dispetto delle nostre illusioni, molte delle certezze su cui si basano le nostre decisioni spesso si sgretolano ad un esame attento. Quindi va benissimo discutere per capire questi nuovi vaccini affinché ciascuno di noi possa scegliere in modo più consapevole possibile per il proprio Bene.

    Un Abbraccio e scusate il post lungo

Stai visualizzando 2 post - dal 511 a 512 (di 512 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy