La Natura, la Madre, la Miriam

Home/Il Forum della Schola/La Natura, la Madre, la Miriam
Stai visualizzando 5 post - dal 76 a 80 (di 80 totali)
  • Autore
    Post
  • mandragola11
    Partecipante
    Post totali: 531

    Saluto e ringrazio l’ADMIN X il costante apporto a tutti noi.

    kridom
    Partecipante
    Post totali: 168

    Ricollegandomi al penultimo post di mandragola, ricordo anche che il diritto di famiglia in Italia è stato rivisto solo nel 1975 equiparando l’uomo alla donna. Però sono fiducioso che ,così come da noi tante cose sono cambiate (e tante devono ancora cambiare), anche in altri paesi si possa avere un cambiamento in positivo della condizione della donna e, più in generale, del rispetto della vita.

    tanaquilla9
    Partecipante
    Post totali: 677

    Circa il rispetto per la vita e per la donna (anche se come scrive Kridom molte cose devono ancora cambiare, e aggiungo cose mostruose, come i femminicidi ) non c’è dubbio che l’Occidente sia molto più avanti del medio e dell’estremo Oriente.
    E’ dipeso dalla nostra eredità culturale? dalla tradizione sapienziale perenne che ha scelto, non a caso, le nostre terre per radicarsi? Penso di si.
    Ed è una eredità che ha in seno gli sviluppi più giusti, all’avanguardia e ulteriori.
    Non so se in tutto il mondo potrà mai esserci lo stesso livello di civiltà.
    E non credo efficaci né sincere le azioni di forza per esportare la democrazia e il rispetto…
    Ogni popolo ha la sua storia e la sua traiettoria.

    g_b
    Partecipante
    Post totali: 94

    Ieri pomeriggio sul tardi, un temporale mi ha sorpreso mentre ero in montagna in bici, è stato strano, sentire l’acqua addosso, una doccia gratuita, l’acqua ha un altro odore più aromatizzato di erbe, una sua temperatura, insomma un contatto panico con la Natura.
    Mentre tutti si preoccupavano di dove fossi finito e in che condizioni, mi trovavo nella situazione ideale, i fulmini cadevano ed era pericoloso, però io mi sentivo al sicuro, come tra le braccia di una madre amorevole. Certo non uscirò appositamente durante un temporale, ma siccome è capitato…mi sono goduto il momento. Ho pensato agli amori adolescenziali, quando tutto l’essere convibra con la realtà…era così. Penso alla prossima volta che mi capiterà, che la realtà diventi un’alterità concreta, un incontro indimenticabile. Comunque il profumo, il calore in corpo, un modo di essere e di sentirsi che mi ha ricordato anche tanto la condizione in cui mi sento durante il nostro operare quotidiano. E così si incontrano, la Natura, la Madre e la Miriam.
    Ps: già cara tanaquilla9 c’è chi è convinto che si possa esportare l’amore con la guerra…mi sa che sono un attimino fuori strada queste persone…

    mandragola11
    Partecipante
    Post totali: 531

    A proposito di Natura e di fenomeni naturali che hanno colpito l’uomo da tempi antichissimi, determinando la nascita di miti e credenze, ho trovato che esiste un fenomeno ottico molto complesso, una specie di miraggio, visibile in particolari luoghi del globo ad esempio in Calabria, Sicilia e nella Maremma specialmente nei campi di girasoli chiamato dagli scienziati “Fata Morgana”, con riferimento proprio al mito celtico della Fata, creatrice di forme cangianti che si concretizzavano alla bisogna secondo giustizia per il bene o per il male. Gli studiosi che farebbero risalire il mito stesso al fenomeno fisico, prendono l’espressione “Fata Morgana” per indicare fatti che non possono essere spiegati scientificamente o “per indicare un obiettivo immunologico di non facile realizzazione per la creazione di nuovi farmaci.” E’ interessante il collegamento fenomeno/mito/femminile… Qualcuno ne sa per esperienza o per studio qualcosa?
    https://it.wikipedia.org/wiki/Fata_Morgana_(ottica)
    https://it.wikipedia.org/wiki/Fata_Morgana_(ottica)#/media/File:Desert_mirage_62907.JPG

Stai visualizzando 5 post - dal 76 a 80 (di 80 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy