Eventi e Segnalazioni

Stai visualizzando 2 post - dal 166 a 167 (di 167 totali)
  • Autore
    Post
  • g_b
    Partecipante
    Post totali: 92

    Cara m_rosa, quello che diceva Garrulo è che, la gente in quella piazza nel giorno della 400esima commemorazione dell’assassinio di Giordano Bruno, ha revisionato istintivamente ( per educazione) tutto quello spettro di valori del Nolano, “riducendoli” a delle mere libertà individuali (confondendo il libero pensiero con la libertà di costumi, sempre sacrosanta comunque , sia chiaro, ma c’è molto di più e di più importante nell’opera di Bruno ed aggiungo qualcosa di cui tutti potrebbero beneficiare).

    Io volevo dire che questo movimento che compie la coscienza collettiva ed individuale da una sovrastruttura all’altra ( politica, religiosa , addirittura sportiva ahimè ecc..) è generativo di altri…guai, fondamentalmente . Ecco questa è l’Idra, tu vai per sconfiggere il mostro e il mostro si rigenera da se, più forte di prima. Il legame con la pragmatica è qui : “…si afferma come strumento solo di scienza libera dai vincoli della superstizione ignorante, monopolizzata da questa o quella forma religiosa, e generante l’idra ostacolante il libero sviluppo dell’anima umana alla conquista del suo diritto all’ascenso…” Mi sono permesso di estrapolare una frase dall’articolo 56 che comunque si trova nel mio post poco sopra.

    Per la controrivoluzione, è solo una suggestione letteraria di come vedevano i controrivoluzionari la loro storia presente (con grande paura), che però allo stesso tempo ci fa capire come un movimento (rivoluzione) ed il suo opposto (controrivoluzione) generano catene di sangue e odio…pochi anni , forse un secolo scarso e questi esprimeranno un nuovo potere, saldo, stabile,assoluto e…pronto ad educare nuove generazioni.

    Solo l’ideale benefico, d’Amore, ci tira fuori da questo meccanismo e ci mette su un sentiero di vera libertà, io l’ho inteso così l’art. 56 della P+F+ . Capisco la grandezza di questo altro punto : “la Fratellanza si intende esclusa da ogni preconcetto che determina le lotte di opinioni nella politica”. C’è un primo livello di grande tolleranza, ma anche di “funzionalità” del metodo ermetico. Bene scusami se ho fatto ancora più confusione di prima!!

    m_rosa
    Partecipante
    Post totali: 450

    No caro g_b, ti sei spiegato meglio.Penso ci siano due livelli di evoluzione, sempre collegati tra loro, uno individuale e uno collettivo o sociale. Sono d’accordo con te che noi, al nostro livello possiamo lavorare sulla sfera individuale, ma questa, per forza di cose va ad incidere su un piano più ampio, ti ricordi la « spira elicoidale » che nel suo svilupparsi coinvolge l’intero piano? Penso, inoltre, che i principi di Libertà Uguaglianza e Fraternità che hanno animato la rivoluzione francese, fossero dei grandi ideali per l’umanità ma che, però, non sono ancora stati raggiunti, o raggiunti in maniera molto travisata, visti i risultati dell’oggi. Per tornare all’Idra, inoltre, ricordiamoci che Ercole era anche rappresentato con una torcia in mano con la quale cauterizzava l’Idra ogni volta che ne recideva una testa. Un po’ orrorifico forse, ma riportando il mito alla nostra esperienza personale, quante volte abbiamo pensato di aver superato una nostra difettivita’ che poi invece ci si è ripresentata tale e quale? E allora, la torcia/Luce diventa strumento indispensabile nel cammino evolutivo. Un caro saluto e grazie per lo spunto di riflessione

Stai visualizzando 2 post - dal 166 a 167 (di 167 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy