Emozioni lungo il cammino … ermeticamente inteso …

Home/Il Forum della Schola/Emozioni lungo il cammino … ermeticamente inteso …
Stai visualizzando 15 post - dal 151 a 165 (di 225 totali)
  • Autore
    Post
  • guglielmo tell
    Partecipante
    Post totali: 182

    Siamo figli delle Stelle?

    seppiolina74
    Partecipante
    Post totali: 211

    Oddio…non so Alan a che stelle si riferisse…io sicuramente non sono quel tipo di figlia! Ah! Ah! Comunque la canzone è proprio carina, mi ricorda la mia infanzia! Grazie Guglielmo Tell!

    holvi49
    Partecipante
    Post totali: 107

    Credo, interpretando forse il pensiero di molti, che il riferimento di guglielmo tell fosse di natura…cosmica. Non dimentichiamo che siamo fatti della stessa sostanza di cui sono composte le stelle, con le dovute modificazioni e adattamenti evolutivi del caso. Non dimentichiamo, soprattutto, quanto è emerso dalle nostre ricerche finora condotte, ricerche che in un certo senso hanno dato una risposta ad una mia poesia di quando ero militare dove narravo tutta la mia nostalgia nel sentirmi un essere di natura cosmica. Peccato, non la ricordo più. Un caro saluto a tutti-
    .

    mandragola11
    Partecipante
    Post totali: 519

    Stella d’Occidente, divina Venere, guida dell’antica Terra Italica Esperia…nella melodia dell’Inno di Lucrezio.
    (La traduzione è ininfluente…per me)
    Buona domenica al Forum e alla direzione della Schola in particolare.

    seppiolina74
    Partecipante
    Post totali: 211

    Naturalmente caro Holvi hai ragione, il video postato da Guglielmo Tell era in appoggio alla domanda fatta all’inizio…E la mia voleva essere solo una battuta…la questione è interessante, ovvero, se siamo figli delle stelle!Non saprei rispondere a questa domanda; mi verrebbe da dire:” anche”? Se tutto è Una, forse è probabile che nel nostro organismo ci siano elementi in comune. Non so, penso ad alcuni minerali, ad esempio. Mi piacerebbe leggere la tua poesia, Holvi, se ti tornasse alla mente…Un caro saluto a tutti!

    garrulo1
    Partecipante
    Post totali: 381

    Bella domanda Guglielmo Tell, se siamo figli delle stelle oppure no!! Siamo, pare proprio fatti, della stessa sostanza di cui sono composte le stelle, con gli opportuni aggiustamenti connessi all’ambiente in cui si vive, questo per necessità di adattazione, altrimenti….. non si sopravvive! D’altronde il Maestro Kremmerz ci ricorda che, proprio le comente con le loro spettacolari code visibili anche ad occhio nudo, sono foriere di trasmigrazioni di anime, dico io, forse da una galassia ad un’altra e chissà. La canzone è di per sé bellissima, i ricordi corrono all’adolescenza, alle esperienze tipiche di quel periodo della vita, alle riflessioni sul tempo, al ’79, appena maggiorenne, l’anno più intenso di un’intera esistenza, nel bene e nel male, al positivo ed al negativo, che ha caratterizzato poi, tutte o gran parte delle esperienze e delle scelte dei momenti a venire nell’arco della vita. A ragion veduta, volati abbondantemente gli “anta”, la cosa più importante è aver messo bene a fuoco i rapporti tra le cause e gli effetti correlati all’escalation di accadimenti di quel periodo, di quell’anno in particolare, dove iniziarono risposte ansiogene iperattive e conseguenti disturbi fisici, dopo 18 anni di vita spensierata ed in piena salute, naturalmente…… ascoltando musica!!!
    Un caro saluto ed una buona domenica.

    Dafne
    Partecipante
    Post totali: 33

    Tornando indietro sulla musica, sugli eventi sonori, in questo momento mi viene di pensare al collegamento terapeutico che c’è tra determinate note musicali che corrispondono a determinati numeri, che risuonano dentro di noi. Siccome tutto, compresi noi, è in sezione aurea e cioè in numeri, come una grande cassa di risonanza le nostre preghiere (anche i mantra per esempio che ho nominato un’altra volta), risuonano dentro di noi toccando dei numeri particolari che corrispondono a delle note particolari. In fondo, noi nella Catena siamo Numeri… Un saluto a Tutti e al +++++ Maestro.

    wiwa70
    Partecipante
    Post totali: 301

    https://music.youtube.com/watch?v=_MG9qRR_TmY
    Ricollegandomi a quello che diceva Dafne, e a proposito della valenza e funzione terapeutica della musica,ho trovato il Salmo 90 cantato in latino che vorrei condividere con voi poiché mi è piaciuto molto e mi ha fatto ricordare una bellissima agape scorsa in cui fu musicato il rito terapeutico… sarebbe bellissimo poterlo riascoltare mentre ci avviciniamo sempre più al solstizio d’estate e al rituale agapico del 2021. Una buona domenica a tutti

    holvi49
    Partecipante
    Post totali: 107

    Sono due giorni che mi sveglio con questa canzone in testa…https://youtu.be/AS0iS69GcEI
    Buona giornata a tutti.

    tanaquilla9
    Partecipante
    Post totali: 668

    Grazie Holvi e buongiorno anche a te.
    Un po’ di ottimismo, buon umore e propositi positivi fanno bene.
    Mi ha davvero rallegrato questa canzone.

    wiwa70
    Partecipante
    Post totali: 301

    Bella Holvie! Un buongiorno così ce lo auguriamo tutti! Mette una grande energia ….ci si dovrebbe svegliare sempre con questo spirito…danzando la Vita! Buona giornata a tutti

    Mercurius3
    Partecipante
    Post totali: 176

    Carissimi Amici, Sorelle, Fratelli, Naviganti.
    Vi propongo anch’io un ritmo vitale, che inneggia a quelle energie a cui da tanti anni facciamo riferimento, in umile ricerca, cercando di comprenderne il valore e le analogie, la forza, la similitudine, l’integrazione della materia. E’ una canzone vecchia, ma con un swing moderno, adatto a noi, alla nostra voglia di vivere nella luce del Sole con la Natura da lui nutrita.
    E con… la Gioia!

    Voglio vivere cosi’
    Col sole in fronte
    E felice canto
    Beatamente

    Voglio vivere e goder
    L’aria del monte
    Perché questo incanto
    Non costa niente

    seppiolina74
    Partecipante
    Post totali: 211

    Buonasera a tutti! Volevo condividere con voi uno stralcio di balletto classico, uno dei miei preferiti. Si tratta del passo relativo al Lago dei Cigni di Tchaikovsy, in cui le ” Cignette” eseguono una coreografia estremamente difficile, in quanto danzano legate le une alle altre, con le braccia intrecciate: ogni piccola disarmonia si noterebbe, da qui la difficoltà nell’eseguirla. Mi ha fatto pensare all’ideale Miriamico,che è un ideale perfetto, di Bene e di Salute,che necessita di dedizione ed esercizio; non trova spazio chi non si allinea o si improvvisa, perché creerebbe subito forti dissonanze e queste sarebbero subito evidenti. Inoltre, le danzatrici legate tra loro,nello stesso movimento danzante, mi hanno ricordato l’immagine di un vaso( credo) che fu portato, mi sembra, da una Sorella dell’Accademia Sebezia,ad una riunione Plenaria.Erano rappresentate appunto delle danzatrici in fila che ballavano abbracciate in forma di “X”.

    Diogenonn–
    Partecipante
    Post totali: 71

    Caro Holvi parola mia che domattina appena mi sveglio la riascolto. Così completa e augurale nn la ricordavo. Meravigliosa anche nel passo in cui gioisce anche con quelli che nn lo “amano troppo”. Cosa nn sempre facilissima. Grazie di cuore caro Holvi. Un abbraccio a tutti

    mandragola11
    Partecipante
    Post totali: 519

    Grazie di ❤️ Holvi X questa infusione di allegria e di ottimismo! Buona giornata a tutte/i!

Stai visualizzando 15 post - dal 151 a 165 (di 225 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy