ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home/Il Forum della Schola/ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM
Stai visualizzando 15 post - dal 1,006 a 1,020 (di 1,045 totali)
  • Autore
    Post
  • mandragola11
    Partecipante
    Post totali: 509

    Tua nonna aveva ragione, carissima Dafne, anche in Toscana c’è la stessa consuetudine, non a colazione ma al pranzo pasquale di mezzodì che inizia gustando l’uovo sodo … col sale. Buona Pasqua alla Direzione e a tutto il Forum.🐣🖐

    abbat
    Partecipante
    Post totali: 9

    Grazie Guglielmo Tell è stata proprio un video bellissimo.

    tanaquilla9
    Partecipante
    Post totali: 661

    Fra le carte che riguardano la Fratellanza, conservate amorevolmente nel tempo, vi sono anche delle semplici ma interessanti letture, che fraternamente ricevevamo in copia – se richieste – presso l’Accademia Pitagora di Bari, quando era l’unica ortodossa autorizzata.
    Abbreviandola un po’ ne propongo una, che trovo adattissima a questo periodo così importante ritualmente, ma ancora di pandemia.
    La Principessa di Bakhtan
    …Un’estate, Ramses giunse con i suoi carri nella terra di Naharina per esigere il tributo. I principi delle terre sottomesse gli si inchinavano recandogli doni e quello di Bakhtan, desideroso di superare gli altri e di assicurarsi il favore del faraone, gli offrì la cosa più preziosa che aveva: la propria figlia maggiore, che era bella, saggia e amabile. Il faraone fu assai compiaciuto del dono e diede alla principessa un nome egizio, Neferure, facendone la propria moglie prediletta.
    L’estate successiva, Ramses stava celebrando a Tebe la festa del grande dio Amon. Compiute le ultime offerte, fu avvertito dell’arrivo di un messaggero del principe di Bakhtan con doni per la regina Neferure. I doni furono consegnati e ammirati, poi il messaggero baciò la terra davanti al faraone e disse: – Salute a te, sole che illumini le terre conquistate! sovrano mio signore, sono giunto a chiedere aiuto per Bentresh, la sorella della tua regina, che è malata e nessuno in Bakhtan sa curarla. L’Egitto è celebre per i suoi sapienti versati nell’arte medica, e che la tua maestà si compiaccia di mandarmene uno a curare la nostra principessa.
    Ramses…scelse lo scriba reale Djehutyemheb che con il messaggero intraprese il lungo e difficile viaggio per il Bakhtan. Trovò Bentresh immobile a letto, con gli occhi spalancati ma apparentemente incapace di riconoscere il padre. Lo scriba reale le toccò la mano, avvertì dentro la principessa un demone della febbre di grande possanza e malizia, che invano tentò di scacciare con i più potenti incantesimi e coprendo la malata di amuleti.
    – Solo un dio avrebbe il potere di scacciare un demone simile – disse D. – Scrivete dunque al faraone, pregandolo di inviare un dio dall’Egitto…
    (Ramses) andò al tempio del grande dio Khons, il misericordioso, si inchinò di fronte all’immagine e pregò: – Mio buon signore, sono venuto a parlarti di Bentresh, sorella della mia regina…Di tutte le tue forme, Khons il determinatore è la più celebra come terapeuta. Accondiscendi a che l’immagine di Khons il determinatore sia inviata in Bakhtan? L’immagine divina fece un cenno di assenso…
    Passarono un anno e 5 mesi prima che il maestoso corteo giungesse nel lontano Bakhtan… Poi il dio fu portato al capezzale della quasi morente Bentresh…tutti sentirono lo scontro che ebbe luogo tra il Khons e il demone della febbre, il quale ben presto abbandonò il corpo di Bentresh, sibilando di rabbia e paura, rendendosi orribilmente visibile a tutti.
    – Benvenuto in pace, grande dio, pronunciò il demone – Il Bakhtam è tuo. I suoi abitanti sono tuoi schiavi e anch’io sono tuo servo. Abbi pietà di me, me ne andrò per sempre non appena il principe mi avrà fatto le debite offerte.
    L’immagine del dio annuì…
    Bentresh e suo padre erano talmente grati a Khons e impressionati dalla possanza della sua immagine, da non potersi decidere a rimandarla in Egitto, e Khons il determinatore così venne tenuto per tre anni e 9 mesi in Bakhtan dentro un santuario appositamente eretto.
    Ma una notte il principe sognò che il dio usciva dal santuario in forma di falco dorato e spiccava il volo verso l’Egitto. Si svegliò tremante di paura, perché capiva quanto pericoloso fosse imprigionare un dio…
    Molti mesi dopo l’immagine divina fu di ritorno a Tebe…
    A me è sembrato che questa favola alluda alla terapeutica ermetica a distanza e alla ineguagliabile virtù sanatrice del Khons.

    m_rosa
    Partecipante
    Post totali: 441

    Anche a me questa storia fa pensare alla “ineguagliabile virtù sanatrice del Kons” come dice tanaquilla, ma anche a quanto spesso noi esseri umani non riusciamo a dare il giusto Valore alle cose, e scambiamo l’egoismo, la smania di possesso, per Amore.

    mandragola11
    Partecipante
    Post totali: 509

    In questa bella storia che non ricordavo,Tanaquilla, mi ha colpito il tempo di 1 anno e 5 mesi che intercorre dal momento in cui il Dio acconsente a inviare l’aiuto del Kons, a quando il Kons giunge al capezzale della sorella della Principessa (che nel frattempo era arrivata in fin di vita) e la guarisce. Questo ricorda l’iter che si verifica nella Terapeutica Ermetica, in cui si inizia un processo che non sappiamo quanto sarà lungo, perchè la guarigione può rimontare a cause profonde che possono partire da lontano, per cui bisogna avere fiducia e perseguire la guarigione.
    Invece mi ha fatto sorridere che il padre e la principessa guarita non volessero rimandare il Khons in Egitto, tenendoselo lì a proprio uso e consumo terapeutico, come a volerne l’esclusiva. Fatto impossibile e inconcepibile nella Terapeutica Ermetica. Infatti il Khons se ne torna alla fonte, in Egitto.

    tanaquilla9
    Partecipante
    Post totali: 661

    Avevate mai sentito kons il determinatore? Incuriosita dalla leggenda ho un po’ indagato e ho trovato che leggenda non è. Il suo testo è ritagliato in geroglifici su una stele di arenaria trovata nel tempio di Khensu a Tebe e ora conservata nella biblioteca nazionale di Parigi.
    Si riferisce al tempo di Ramses II e voleva magnificare il potere di Khons nello scacciare i mali e gli spiriti maligni. Questo dio aveva più nomi e più forme, ma il più grande era di Tebe e poteva trasferire il suo potere a uomini e donne come ad altri dei, attraverso un abbraccio o attraverso una offerta mangiata. L’uomo o la donna (sacerdoti o sacerdotesse) che l’aveva ricevuto, poi, poteva trasmetterlo ad altro uomo o donna, abbracciandolo e passando poi le sue mani sulla schiena, ma anche ad una statua, prendendola fra le braccia e passando le mani. Questo faceva parte del rituale del culto divino.
    Il finale della leggenda spiega che il principe di Bekhten si rese conto che la statua del dio priva del suo spirito interiore (che sotto forma di falco aveva visto volare verso l’Egitto) era del tutto inutile: un simulacro vuoto.
    Non ho trovato nella leggenda riferimenti al nome Kons-Sin-Dar.

    mandragola11
    Partecipante
    Post totali: 509

    Auguri per la Luna 🌑 foriera di Bene, Luce e Salute.🖐

    seppiolina74
    Partecipante
    Post totali: 203

    Ricambio con fraterno affetto Mandragola, estendendo l’augurio a tutti i Fratelli e le Sorelle in Miriam, da nord a sud !

    g_b
    Partecipante
    Post totali: 90

    Mi unisco a mandragola11 e ricambio gli auguri !

    Angelo
    Partecipante
    Post totali: 108

    Mi unisco nei Fraterni auguri a tutti i Fratelli, Sorelle e Maestri.

    Daniel56
    Partecipante
    Post totali: 32

    Fraterni auguri per il compimento del rito e che sia foriero di Luce, Salute e Amore.

    Daniel56
    Partecipante
    Post totali: 32

    Questa primavera è stata foriera di tante novità e sviluppi per la Fratellanza e auguro che nel Novilunio che ci accingiamo a compiere continui questo percorso di Amore e Luce. Un fraterno abbraccio.

    Macrobio
    Partecipante
    Post totali: 58

    Mi associo con gioia all’augurio stringendomi a tutti nel nostro percorso sotto la guida delle Delegazione e dei nostri Maestri.
    Un caro saluto.

    Alef2006
    Partecipante
    Post totali: 171

    Auguri e Fraterni Abbracci cari Tutti

    tanaquilla9
    Partecipante
    Post totali: 661

    Buon Novilunio il più vicino al prossimo Solstizio Estivo. Un fraterno abbraccio a tutti

Stai visualizzando 15 post - dal 1,006 a 1,020 (di 1,045 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy