ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home/Il Forum della Schola/ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Home Page Forum Il Forum della Schola ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM

Stai vedendo 15 articoli - dal 316 a 330 (di 363 totali)
  • Autore
    Articoli
  • Macrobio
    Partecipante
    Post totali: 23

    Eh già, ultimamente è stato più un Quam jucundum tartufare in unum!
    Un po’ di latte di mandorla è rimasto? Ammetto di aver represso a fatica la tentazione di andarmi a googlare il significato simbolico della mandorla e questo è il segnale che forse un po’ di relax ci vuole.
    Un caro saluto a tutte e a tutti!

    wiwa70
    Partecipante
    Post totali: 167

    Ahahahah Macrobio che ridere! Mi posso unire a voi? Che bontà il latte di mandorla mi ricorda le sere d estate dell’infanzia…..e se poi si aggiunge un luogo “ospitale” in cui sollevare la testa e ammirare una stella o abbassare lo sguardo e scoprire un fiore nascosto mentre qualcuno in modo sapiente ti racconta una storia antica di mille anni…il relax è assicurato!!!

    Mercurius3
    Partecipante
    Post totali: 78

    Finalmente che bello, M-rosa, Mandragola, Wiwa e Macrobio ritrovarvi qui in Sala.
    Provate il Latte di mandorla al pistacchio. Non vi dico la marca perchè su questo canale non c’è pubblicità, ma è una delizia…ehhh senza abusarne , fa ingrassare anche quello!…Perciò me tocca il the verde!
    Vero M-rosa un Ferragosto alla grande quest’anno e nella testa sembra che l’estate sia solo quella, non giugno, non luglio, ma il Solstizio!
    Ora una bella doccia e un bell’abbraccio

    tanaquilla9
    Moderatore
    Post totali: 325

    Mi avete fatto morir dal ridere…il significato simbolico della mandorla… tartufare all’unisono su google… si percepisce, al di là della comicità, che siamo vicini vicini vicini…nel ns sito ospitale, con tutti i mezzi che utilizziamo per essere in contatto e l’intento comune.
    A domani e chissà che tartufando non esca fuori qualcosa di originale…che ci rinfreschi …
    Ricordo da sempre i ns. lavori, perseguiti con instancabile buona volontà, scordando di mangiare e della durata delle ore…alla fine immancabilmente le risate che scaturiscono spontanee, liberatorie e fraterne.

    Seppiolina74
    Post totali: 0

    Aspettate! Aspettate! Ci sono anch’io! Passo il latte di mandorla, perché non mi piace…Però condivido volentieri chiacchiere e sorrisi fraterni. È proprio vero che la bellezza della ricerca sta anche nel sapere che non si è soli, che si può far arrivare un pensiero di Luce e Salute a tutti i Fratelli che sono lontani,pur attraverso la ricerca accademiale. Lontani poi, si fa per dire…C’è davvero, credo, qualcosa di più importante che il vedersi: il percepirsi! Va beh, prendo anche io un the, ma freddoooo!!

    Mercurius3
    Partecipante
    Post totali: 78

    Wè, ora dalla Biblioteca stanno uscendo tutti, uno alla volta, e , come quando ero a scuola mi diranno che sono sempre io a creare lo scompiglio.
    Ma scompigliare per un abbraccio, una chiacchierata, due risatine e un bicchiere di bevanda fresca, non è anche lo Jucundum habitare in unum?!
    Tanto, dopo esserci guardati con diletto, torneremo ai posti di ricerca, dove, come dice Tanaquilla , spesso dimentichiamo di mangiare.. è cosi’piacevole viaggiare insieme su questa navicella!

    cogitoergosum
    Partecipante
    Post totali: 4

    Mi aggiungo… Leggendovi divertito mi avete fatto venire voglia di comprare domani il latte di mandorla (se lo trovo al pistacchio) che anche per me ricorda, con il suo profumo, la mia fanciullezza e immaginerò di berlo insieme a tutti voi in queste calde sere.

    ondina
    Partecipante
    Post totali: 38

    Eccomi ci sono anch’io e leggervi mi ha fatto venire il buon umore!!!!
    Vi abbraccio tutti e non vedo l’ora di ritrovarci tutti insieme sempre più uniti nella condivisione dell’Idea

    Alef2006
    Partecipante
    Post totali: 23

    chiedo scusa a Leopardi ma non posso esimermi dall’affermare che… il tartufar m’è dolce in questo mare… un Infinito Abbraccio a Tutti… Alef

    garrulo1
    Partecipante
    Post totali: 216

    Un dubbio più ironico che amletico Alef. Ti riferisci ovviamente all’illustre italico poeta e non alla Panthera Pardus in Natura, a cui, se ben ricordo, poco interessa dell’ottimo tartufo e suoi derivati, trovando estremamente dolce….. l’antilope.
    Un caro saluto ed una buona serata a tutti.

    tanaquilla9
    Post totali: 0

    Sorseggiando latte di mandorla o una fresca limonata, avete visto l’eclissi parziale di luna ieri sera?

    Macrobio
    Partecipante
    Post totali: 23

    Purtroppo per un impegno “al chiuso” l’altra sera non è stato per me possibile osservare l’eclissi: analogamente alla luna posso dire di essermi… “eclissato”! (e pure senza bibite, ahimè)

    guglielmo tell
    Partecipante
    Post totali: 72

    per ricordare De Crescenzo..

    guglielmo tell
    Partecipante
    Post totali: 72

    L’infinito di Leopardi eccola riscritta in Napoletano.

    L’aggio tenuto sempe dint’ ’o core
    stu pizzo ’e muntagnella sulitaria
    e st’arravuoglio ’e frasche ch’è nu muro
    ca m’annasconne addó fernesce ’o mare.
    Ma si m’assetto e guardo i’ me figuro
    ’na luntananza ca nun tene fine,
    ’nu silenzio ca mai nisciuno ha ’ntiso,
    ’na pace ’e Dio ca manco mparaviso.
    Troppo pe’ n’ommo, quase fa paura.
    E quanno ventulea mmiez’ a ’sti fronne
    chillu silenzio ca me dà ’o scapizzo
    cu ’sta voce d’ ’o viento se cunfronna
    e me veneno a mente ’e ccose eterne
    ’nzieme cu chelle ca se so’ perdute
    e penzo ’e tiempe ’e mo e ne sento ll’eco.
    Cu ’o penziero me sperdo int’ ’o sprufunno
    e doce doce me ne vaco ’nfunno..

    m_rosa
    Moderatore
    Post totali: 163

    “Che fai tu, luna, in ciel? Dimmi, che fai, Silenziosa luna?
    Sorgi la sera, e vai, Contemplando i deserti; indi ti posi”
    Giuro che nn l’ho fatto apposta, mi sono venuti per caso, sotto gli occhi, questi versi e siccome è bello condividere con tutti Voi le cose belle, li ho trascritti e mi sono resa conto che Leopardi è rientrato, per la seconda volta in poco tempo, sul nostro sito.
    Grazie Guglielmo tell, è bellissima l’Infinito in napoletano,,,

Stai vedendo 15 articoli - dal 316 a 330 (di 363 totali)
Rispondi a: ECCE QUAM BONUM ET QUAM IUCUNDUM HABITARE FRATRES IN UNUM
Le tue informazioni:




Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy