Subreply To: S.P.H.C.I.

admin Kremmerz
Amministratore del forum
Post totali: 839

Forse perché la matematica pitagorica è nata come via iniziatica e non come metodo per spiegare in modo sperimentale, asettico, impersonale, la realtà che ci circonda ponendosi sempre un gradino sopra, in una visione che più antropocentrica (leggi maschia) di così non si può. Pitagora invece, comprende crescendo, la comprensione arriva contestualmente ad una evoluzione dall’essere che di quella conoscenza non è spettatore estraneo, ma attore intrinseco. Che è poi quello che accade nella nostra Schola!
Original author: m_rosa

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy