Subreply To: Medicina tradizionale: la Lunazione di marzo

Home Page Forum Il Forum della Schola Circulus animarum orantium Medicina tradizionale: la Lunazione di marzo Subreply To: Medicina tradizionale: la Lunazione di marzo

admin Kremmerz
Amministratore del forum
Post totali: 839

Molto interessante il post del Fratello, che ringrazio per aver messo a disposizione di tutti le proprie conoscenze mediche, stimolando alla ricerca e, ovviamente, alla sperimentazione, oltre che ad una migliore comprensione. Certo avere delle basi professionali è di grande aiuto ma alcune volte mi sono soffermata a riflettere, per mia esperienza personale, che pur avendo una preparazione scolastica ben lontana da questa tipologia di studi, comunque, quasi quale forza attrattiva, mi è capitato di sentire a volte, come dettata dall’istinto, la necessità di scegliere come nutrimento, proprio quei cibi consigliati in una determinata luna e quindi ben influenzati a beneficio della nostra salute. Questo mi porta alla considerazione, come sollecitato dalle argomentazioni postate ultimamente nel blog, che la materia ha una propria intelligenza e che l’una e l’altra non sono separabili tra loro ma fanno parte di una stessa unità, come pure che ad ogni processo vitale e ad ogni organo è associata una parte energetica, “psichica” inseparabile in ogni momento della vita; d’altronde, come evidenziato in uno degli ultimi post dell’Accademia Vergiliana, risvolti attuali delle scienze di frontiera sono sempre più vicine a riscontrare l’assioma ermetico sull’”unità di forma e sostanza” e, in filosofia, per “sostanza”, dal latino e dal greco letteralmente traducibile con “ciò che sta sotto”, si intende ciò che è nascosto all’interno della cosa sensibile come suo fondamento ontologico. La sostanza è quindi ciò che di un ente non muta mai. Ciò che è inteso come elemento propriamente e primariamente ineliminabile, in altre parole, ciò che è la causa di sé in se stessa e non in altro. Comunque, a ben riflettere, per non incorrere in un atteggiamento e in un percorso di troppo filosofeggiare ”senza sostanza”, credo che, rimanendo con i piedi ben saldi in terra, sarebbe buono, oltre che utile, cercare sempre un percorso di coerenza e consapevolezza che ci permetta, se pur ognuno nelle proprie possibilità, di proseguire con sempre più coscienza, nella condivisione di un percorso esperenziale della tradizione millenaria della “nostra” Schola, per tentare di evolvere e soprattutto, anche seguendo i consigli delle lunazioni, di conquistare salute per sé ed essere d’aiuto, quali tramiti, per i nostri simili con cui entriamo in contatto . . . . spero sempre di più anche in questo prolifico “Spazio” messo a disposizione di tutti. . . . . alla prossima. . . .
Original author: vanessa

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy