Subreply To: L’Immaginazione nella Terapeutica Ermetica

Home Page Forum Il Forum della Schola La parola al taumaturgo L’Immaginazione nella Terapeutica Ermetica Subreply To: L’Immaginazione nella Terapeutica Ermetica

admin Kremmerz
Amministratore del forum
Post totali: 839

“Le cose magistralmente pensate sono fatti veri, perché diventano reali…”.
Da quest’altrettanto magistrale frase del Maestro G.K., prendo lo spunto x esprimere una riflessione:
Un individuo evoluto, in virtù della tradizione iniziatica ortodossa, sapendo bene ” Immaginare “, di conseguenza : compiutamente Volere: può, attraverso le sue quotidiane occupazioni: – di (Essere) ermeticamente evoluto: – contrastare il male, o meglio, quel che lui recepisce come: ( un male ingiusto ).
Mi piace pensarla così!
Ogni santo giorno siamo sommersi da numerose ingiustizie che non sempre colpiscono noi, che forse in qualche caso abbiamo sviluppato i necessari anticorpi x respingerle; sono altri invece a diventarne le vittime predilette di quei
” carnefici ” – sempre ben predisposti alla commissione di: violazioni, abusi, violenze; sopratutto nei confronti dei più deboli.
Puntualmente assistiamo alle cronache proposteci mediante i palinsesti dei media, molto ben pianificati per somministrare un po’ di veleno giornaliero agli ascoltatori, benché gli stessi, pur di incrementare gli indici di ascolto, risultano sempre molto inclini a calpestare la privacy di chicchessia! Conduttori televisivi che si ergono ad investigatori nell’esercizio di un interrogatorio; giornalisti da strada, che senza neanche qualificarsi con l’apposito tesserino del proprio ordine di appartenenza o domandare agli interessati se intendono rilasciare un intervista, come se questi fossero costretti ad assecondare il desiderio del proponente; senza tanti complimenti gli saltano addosso, imponendogli con prepotenza la loro volontà: mentre contestano al malcapitato un qualche presunto illecito, al contempo nella migliore delle ipotesi, commettono molestia in luogo pubblico, ( art. 660 del c.p. ), nella peggiore, violenza privata, ( art. 610 del c.p. ): quest’ ultima fattispecie, se non ricordo male, vado a memoria, nei suoi istituti processuali: prevede nel minimo, 3 anni di reclusione, contemplando nella flagranza dl reato, l’arresto facoltativo! Ora, nulla da eccepire ai meriti di codesti, nell’effettuazione delle quotidiane denunzie del ” degrado “, vorrei però vi fosse – legalitàxlegalità, e non il contrario!
Tornando alla pratica dell’ermetismo, talvolta penso che ” pensare nel modo giusto “, possa un pochino aiutare a controbilanciare la profonda mancanza di etica che spesso riscontriamo, e mi piace anche pensare che ” uomini “, che dell’Etica hanno fatto una ragion di vita, conseguendo una tale maturazione da riuscire a immaginare e scrivere, parole Magistrali, come quelle enunciate dal Gran Maestro: possano davvero Determinare con i loro, Atti e Fatti, il compimento di quel processo di Giustizia, di cui noi mortali, abbiamo gran sete!
Un Saluto a Tutto il Popolo di Miriam!
Original author: A.Detommaso

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy