Subreply To: Il sesto senso, tra Medicina ufficiale e Terapeutica ermetica

Home/Il Forum della Schola/La parola al taumaturgo/Il sesto senso, tra Medicina ufficiale e Terapeutica ermetica/Subreply To: Il sesto senso, tra Medicina ufficiale e Terapeutica ermetica

Home Page Forum Il Forum della Schola La parola al taumaturgo Il sesto senso, tra Medicina ufficiale e Terapeutica ermetica Subreply To: Il sesto senso, tra Medicina ufficiale e Terapeutica ermetica

m_rosa
Moderatore
Post totali: 278

Credo che per nessuna generazione, in nessun tempo, la soluzione, la meta, si potessero raggiungere con un “click”. Il problema però, come giustamente dice cingallegra, è che oggi la generazione “usa e getta” non ha pazienza di aspettare; d’altronde il lavoro è lungo e duro: dissoda il terreno, puliscilo dagli elementi estranei o negativi, semina, aspetta la primavera, vedi poi quello che nasce, cura le piantine, aspetta il frutto, raccogli, utilizza nel modo migliore, senza sprecare (impara a riutilizzare tutte le parti, gli scarti concimano la terra) e quando le scorte sono finite, perché finiscono, ricomincia da capo. Questa è la strada, lunga, faticosa, ma che meraviglia i frutti!
Certo se non si ha pazienza, se si vuole tutto subito, ci si può accontentare di qualche surrogato, qualcosa fatto da altri, che si compra già pronto alla bisogna e che ci si illude che sia quello che vogliamo.
Ma il buon senso italico del nostro Maestro ci riporta alla realtà dei fatti:
“Che l’alato Mercurio parli da dotto in un dotto o percepisca la verità in un tipo progredito, è cosa che non si ribella alle leggi progressive della intelligenza umana, ma che faccia cantare come Omero un mercante di merluzzo, è un non senso che solo la fede religiosa può passare tra le verità dell’assurdo.”

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy