Subreply To: Differenza tra ascetismo, misticismo e preparazione ermetica – I parte

Home/Il Forum della Schola/Giuliano Kremmerz/Differenza tra ascetismo, misticismo e preparazione ermetica – I parte/Subreply To: Differenza tra ascetismo, misticismo e preparazione ermetica – I parte

Home Page Forum Il Forum della Schola Giuliano Kremmerz Differenza tra ascetismo, misticismo e preparazione ermetica – I parte Subreply To: Differenza tra ascetismo, misticismo e preparazione ermetica – I parte

tanaquilla9
Moderatore
Post totali: 475

Capisco quanto sorprenda che oggi si possa ravvisare una sorta di miglioramento psichico della moltitudine umana dai (cito dal Kremmerz) “quaranta secoli che ci separano dai santuari di Ur, di Babilonia, di Assur, di Ninive… quando le turbe non potevano aspirare ancora, per imperfezione della psiche e per non compiuta evoluzione a sapere neanche di che si occupassero i sacerdoti nel fondo dei loro laboratori sacri”. Eppure ritrovo in altro brano, scritto dalla mirabile penna di Hahajah, le seguenti parole: “L’umanità come ha una sua storia biologica, così ne ha una psichica, entrambe fatte di una catena ininterrotta di eredità, donde la sua completa evoluzione biopsichica che si svolge per stratificazioni sovrapposte, di cui le più recenti sono rese possibili da quelle trascorse. E se gli uomini possono vivere oggi in mezzo all’ambiente che li circonda e vincere le esigenze dei tempi, sia fisicamente che psichicamente, ciò avviene perché codesta possibilità è stata preparata precedentemente e fa parte integrante della loro storia. Man mano che l’eredità biopsichica dell’uomo lo ha messo in condizioni di assorbire e digerire esperienze e cultura del passato, ha reso altresì possibile nella massa una sempre più numerosa èlite preparata ad assurgere verso l’ulteriore, e poiché l’ulteriore umano è costituito dalle mete ultimali della specie, queste, tutte racchiuse nei postulati della magia, possono essere più esplicitamente prospettate, in pieno parallelismo col progresso e con la diffusone delle scienze”. (SM,III,IX). Magari i tempi non sono ancora maturi, nè lo siamo noi, ma evidentemente la divulgazione della filosofia ermetica con parole più chiare e comprensibili è stata resa possibile. Kremmerz lo ha fatto e, forse, è stato l’unico ad accoppiare a tale divulgazione una Schola iniziatica che ancora esiste. Sarà per questo motivo che molti lo prendono a prestito, millantando una discendenza, e non riuscendovi, cercando di avvilirne l’Opera.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy