Subreply To: Considerazioni ermetiche su progresso, civiltà, educazione e vita sociale.

Home/Il Forum della Schola/Giuliano Kremmerz/Considerazioni ermetiche su progresso, civiltà, educazione e vita sociale./Subreply To: Considerazioni ermetiche su progresso, civiltà, educazione e vita sociale.

Home Page Forum Il Forum della Schola Giuliano Kremmerz Considerazioni ermetiche su progresso, civiltà, educazione e vita sociale. Subreply To: Considerazioni ermetiche su progresso, civiltà, educazione e vita sociale.

ippogrifo11
Moderatore
Post totali: 139

Molto bene! Condivido senza riserve le osservazioni di Sal. Ma vediamo se ho capito bene: i riti, ricevuti e praticati in modo ortodosso con puntualità e consapevolezza potrebbero essere considerati, lato sensu, alla stregua di “abitudini intelligenti” e, per quanto argomentato da Sal, a lungo andare verrebbero registrati nella memoria della materia vivente, DNA, come “esperienza finalizzata” – nel caso specifico si tratterebbe di esperienza associata allo svolgimento di un’azione diretta a un fine terapeutico. Ecco allora che la finalità terapeutica, ribadita con cadenza “martellante”, si incide nella materia dell’essere come finalità prevalente e ben coagulata rispetto alle tante altre finalità, spesso volatili o di scarsa consistenza, che lo stesso essere mette in gioco nell’esercizio della propria quotidianità. Il risultato dovrebbe dunque essere quello di una materia vivente per così dire “predisposta” e perciò potenzialmente omologa alla direttrice cui è rivolto quel processo di rigenerazione cui accenna ancora Sal e che si riconosce nel campo di verifica dell’unica finalità sancita dalla Pragmatica Fondamentale.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy