Reply To: S.P.H.C.I.

tanaquilla9
Moderatore
Post totali: 452

Mi riallaccio a quanto tempo fa è stato discusso sul blog con numerosissimi interventi a favore della S.P.H.C.I. e della sua terapeutica ermetica, sia di iscritti, sia di simpatizzanti, circa i tentativi di diffamazione perpetrati da alcuni siti. Oggi vi è finalmente una sentenza al proposito, ed è storica. E’ stata infatti condannata una donna al risarcimento pecuniario dal Tribunale di Livorno che ha equiparato la diffamazione su Facebook a quella tramite mezzo stampa. Questo in quanto: “La comunicazione con più persone alla luce del cennato carattere ‘pubblico’ dello spazio virtuale in cui si diffonde la manifestazione del pensiero del partecipante che entra in relazione con un numero potenzialmente indeterminato di partecipanti e quindi la conoscenza da parte di più persone e la possibile sua incontrollata diffusione”.
Mi auguro che questo provvedimento possa fermare al più presto una condotta davvero immorale e pericolosa molto diffusa nel variegato mondo del web, ove – come si sa – chiunque si può credere nel diritto (salvo piccoli e meschini accorgimenti) di diffamare e insultare chiunque. Stiano perciò un po’ più attenti tutti quelli che senza prove e senza conoscenza vogliono, per subdoli scopi, macchiare la rispettabilità di uomini e donne del passato e del presente. Io spero vivamente che questo fenomeno triste e vergognoso sia interrotto dalla Legge.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy