Reply To: L’Uomo e l’ambiente secondo la filosofia di Giuliano Kremmerz

Home/Il Forum della Schola/Giuliano Kremmerz/L’Uomo e l’ambiente secondo la filosofia di Giuliano Kremmerz/Reply To: L’Uomo e l’ambiente secondo la filosofia di Giuliano Kremmerz

Home Page Forum Il Forum della Schola Giuliano Kremmerz L’Uomo e l’ambiente secondo la filosofia di Giuliano Kremmerz Reply To: L’Uomo e l’ambiente secondo la filosofia di Giuliano Kremmerz

admin Kremmerz
Amministratore del forum
Post totali: 839

C’è una proprietà elettrocinetica dei liquidi conosciuta da centinaia di anni: tale proprietà fa sì che quando l’acqua scorre sulla superficie di un solido, come il vetro, questo riceva una piccola carica elettrica positiva che attrae gli ioni di carica opposta e respinge gli ioni di carica uguale. Tutto il processo crea un sottilissimo strato d’acqua caricato elettricamente: tale strato, opportunamente convogliato in minuscoli tubi di vetro genera una piccola quantità di corrente con una tensione di circa dieci (10) Volt. In questo modo, oggi, si fanno funzionare calcolatrici, sveglie, orologi ad acqua e, in futuro, si pensa, anche telefoni cellulari.
Questo è un modo costruttivo di applicare una realtà che è anzitutto in noi stessi in quanto il corpo umano ha un liquido interstiziale fra le cellule che assolve alla medesima funzione conduttrice e, come il corpo umano, anche ogni sistema biologico.
Ogni scoperta che facciamo è, in fondo, oggettivazione di una parte di noi le cui leggi ci diventano note e suscettibili di riproposizione per gli scopi più disparati. C’è quindi da domandarsi COME noi utilizziamo la nostra ‘energia elettrica’ e con cosa e con chi si entra costantemente in interazione.
L’esposizione del nostro sistema biologico a un campo elettromagnetico esterno può infatti dar luogo a meccanismi di interazione che, di ritorno sul sistema biologico, determinano effetti a volte dannosi per la salute. (Si pensi a tutti i campi elettrici cui siamo esposti nella moderna società, dai computer i cellulari, televisori, auto, ecc.)
Ora, rileggendo Kremmerz, è stupefacente rivisitare le sue affermazioni tenuto conto che hanno un secolo circa: “Una teosofia illuminista occidentale (…) porgerebbe alla concezione scientifica dell’universo il contributo di una intuizione o visione di un magnetismo universale in cui elettricità, calore, suono, correnti ed onde, movimenti molecolari e di masse atomiche, la vita dell’universo infinito, nell’uomo, nelle piante, negli animali di qualunque ordine e sottospecie, nei cristalli, nei minerali, nella formazione dei cangiamenti del sottosuolo, degli elementi costituenti le gemme rare, il radio, le condensazioni di luce, di energie trasformate in riserva di vitalità inesplorate dalla medicina umana, sarebbero concepite come modalità di una legge unica e immensa che la manifestazione del Zeus, la cui espressione è la folgore, luce, calore, suono, moto, distruzione e dissolvimento, sintetizza nelle greche mitologie. Unico centro di energia, unico magnetismo. Non unità delle forze, ma unica forza centrale di vita, di cui tutte le espressioni non sono che stati di essere”.
Original author: fler95

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy