Reply To: Lo spirito di fratellanza secondo Giuliano Kremmerz

Home/Il Forum della Schola/Giuliano Kremmerz/Lo spirito di fratellanza secondo Giuliano Kremmerz/Reply To: Lo spirito di fratellanza secondo Giuliano Kremmerz

Home Page Forum Il Forum della Schola Giuliano Kremmerz Lo spirito di fratellanza secondo Giuliano Kremmerz Reply To: Lo spirito di fratellanza secondo Giuliano Kremmerz

ulisse
Partecipante
Post totali: 12

“Voi, o lettori, sappiate che la mano aperta è simbolo di liberalità e di franchezza…”. Non poteva l’aureo Kremmerz non riferirsi al linguaggio della mano. Qual simbolo e strumento è la mano! Per Aristotele la mano era organo degli organi, strumento degli strumenti nel corpo umano; Anassagora – pare – dicesse che nella sua forma compaiono segni indicatori e tendenze dello spirito. Quante cose sono create dalle mani, e altrettante sono indicate e suggerite già dai lontani tempi paleolitici che ci hanno lasciato in eredità impronte di mani e mani aperte nelle loro caverne-tempio. Così come molte delle prime sculture di grandi madri e sacerdotesse erano plasmate nell’atto di alzare in alto ambedue le mani, mostrando il palmo e le dita separate. Alcuni traggono dalla radice MA = misurare, costruire, il termine. Ma la parola sembra avere pari radice anche col termine manifestazione, assurgendo la mano, così, a simbolo di passaggio dall’idea al reale. Molte le terminazioni nervose concentrate nella mano la quale, in particolare la destra, è nelle tradizioni, associata al “dare”. Tanto che nell’antica Roma manu-mittere significava lasciare andare dalla mano, ossia mettere in libertà. Solo oggi ha acquistato un significato negativo. E ci sarebbe molto altro da dire. Per ora vi saluto cordialmente tutti

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy