Reply To: Forza e Forze nella concezione ermetica – Parte I

Home/Il Forum della Schola/Giuliano Kremmerz/Forza e Forze nella concezione ermetica – Parte I/Reply To: Forza e Forze nella concezione ermetica – Parte I

Home Page Forum Il Forum della Schola Giuliano Kremmerz Forza e Forze nella concezione ermetica – Parte I Reply To: Forza e Forze nella concezione ermetica – Parte I

garrulo1
Partecipante
Post totali: 325

Il commento di Fler 95 in relazione alla Concezione Ermetica della Forza Parte I, propone una riflessione: i limiti che noi mettiamo nella percezione soggettiva del mondo, sono la conseguenza della modalità di attivazione cerebrale che risponde al bisogno di concretizzare il pensiero in una dimensione razionale finita, che ha il suo naturale rovescio nella modalità percettiva Infinita, quest’ultima non raggiungibile o meglio, neanche ipotizzabile, nella realtà quotidiana nella quale letteralmente siamo immersi. Difatti, proprio all’interno del Credo della Schola, quando si anela l’ascenso dell’uomo all’Uno/Una Infinito/Infinita, e si comprende che non si tratta di atto di fede ma di dichiarazione di intenti, si fa espresso riferimento a questa potenzialità di espansione della Coscienza Individuale. Su tale argomento, in entrambe le parti della Concezione Ermetica della Forza, appaiono più riferimenti a questo potenziale inespresso insito nell’uomo “microcosmo”, ed a questo proposito compare anche una citazione nell’Avviamento alla Scienza dei Magi, nella parte dedicata all’analisi dell’impulso regolatore o Forza M, credo a simboleggiare l’iniziale di Mente Universale, in costante rapporto analogico ma anche omologico con la Mente Umana nell’esplicazione e gestione della moltitudine di Forze e stimoli che sistematicamente permeano quest’ultima, e qui il Maestro Kremmerz ne sintetizza l’etimologia facendo derivare il termine Mens dal binario Meus + Ens, cioè, se ho capito bene, rappresenterebbe per ogni singolo individuo, la Mia (o meglio Sua) Infinitesima parte dell’Ente Causale, scheggia sintetica che opportunamente provocata (solleticata ad arte), si presta (con fatica) ad essere progressivamente conosciuta.
Un caro saluto.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy