Reply To: Eventi e Segnalazioni

Fleurdelys
Partecipante
Post totali: 25

Desidero informare i lettori del sito che il 28 e il 29 dicembre prossimi si svolgerà a Bari alle ore 20 c/o la Cittadella Mediterranea della Scienza (Via Accolti Gil 2 (Zona Industriale) Silence – Festival internazionale di musica acusmatica. L’aggettivo “acusmatico” ha immediatamente attirato la mia curiosità per la familiarità che la parola ha con la filosofia pitagorica e così ho fatto qualche ricerca.
Il termine è stato scelto nel 1948 dallo studioso Pierre Schaeffer, ispirandosi agli acusmatici, i silenziosi auditori della scuola pitagorica che, dietro un velo , ascoltavano la parola del divino filosofo. Come gli acusmatici pitagorici, i moderni spettatori ascoltano musica proveniente da altoparlanti, prodotta da strumenti veri e propri o improvvisati, i cui suoni o rumori vengono registrati su un supporto (disco, magnetofono, computer) e elaborati secondo l’ispirazione e la sensibilità del musicista.
Il compositore classifica le registrazioni accumulate, e opera su di esse delle scelte, una ripartizione, dei tagli, e quindi molteplici trasformazioni in uno studio equipaggiato con numerosi apparecchi prodotti dall’evoluzione tecnologica degli ultimi decenni: montaggio, inversione, anello, trasposizione, campionamento, compressione, gel (freeze),riverberazione, eco, ritardo, filtraggio, missaggio, accumulazione.
È l’aspetto sperimentale di tale procedimento (il famoso “procedimento concreto” in cui la composizione si fonda sull’ascolto diretto del risultato da parte del musicista, in un costante andare e tornare dal fare all’ascoltare, a partire da suoni creati o acquisiti e trasformati) connesso a una manipolazione dei suoni “bruti”, già “trovati”, che spinge Pierre Schaeffer nel 1948 a coniare il termine di musica concreta. La fruizione dell’”oggetto musicale” è esclusivamente sonora e rende partecipe il pubblico dell’opera creativa nel suo divenire.
E’ molto interessante come questa branca della musica contemporanea tragga ispirazione nella metodica dalla cultura pitagorica e ne riproponga in chiave rinnovata grazie alle moderne tecnologie l’aspetto sperimentale e creativo.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy