Reply To: Comunicazioni flash

garrulo1
Partecipante
Post totali: 325

Preme anche a me ringraziare la modalità asettica che contraddistingue la recensione del dr. Hakl relativa al primo volume della Pietra Angolare. Uno dei motivi portanti dell’intero commento sta proprio nella messa a fuoco della principale ragione di essere del volume stesso: una prima testimonianza cronologica circa la continuità ininterrotta nel contatto tra l’Ordine Egizio e la Direzione della SPHCI (alla quale seguiranno, come peraltro già anticipato anche nel sito, le atre fonti testimoniali e documentali che caratterizzeranno i prossimi volumi), Schola da inquadrare quale emanazione diretta dell’Ordine stesso, nonché serbatoio idoneo a contenere Energie e Forze individuate in una Finalità esclusiva: Terapeutico – Evolutiva, tra l’altro combinate tra loro secondo una modalità inscindibile, in quanto procedenti mediante attivazione reciproca riflessa. Una considerazione però è d’obbligo: già nel lontano 1989 era stata pubblicata la prima Pietra Angolare, Edizioni Rebis Viareggio, una cronologica stesura di atti e documenti inconfutabili, tra l’altro nella piena ed esclusiva disponibilità dell’Associazione Culturale SPHCI presieduta allora dal Maestro Iah-Hel. A questo punto, si impone una ulteriore considerazione: circa 10 anni dopo la prima Pietra Angolare, nel Volume “La Via della Rosa” – Casa Editrice Miriamica, compaiono a chiare lettere le ragioni teoriche ed i presupposti fondamentali della legittimità e modalità del Collegamento alla Catena Iniziatica, ma vi è di più: oltre alla dettagliata descrizione, al fine di argomentare con estrema profondità l’Idea delle Basi del Collegamento Iniziatico, è stata utilizzata una rappresentazione Ideografica che definisce, circoscrive e blinda l’esistenza della Schola esclusivamente all’interno del meccanismo Vitale formato dalla Collana Ininterrotta di interconnessione tra Catene Energetiche e Forze di Natura Cosmica, anche se opportunamente Mediate, ed Anelli Nodali Deputati, in ragione del loro Livello Evolutivo raggiunto (i vari Maestri Integrati, nonché Delegati Generali manifesti o non, dal Kremmerz in poi), a veicolare nel contenitore Miriamico tali Forze Cosmiche con le finalità sopramenzionate. Come sempre, ma è d’obbligo farlo, un ringraziamento particolare va al Maestro M.A. Iah – Hel che ha curato le pubblicazioni anzi descritte, e per quanto ne so, nessun critico sia a livello informatico che più in generale mediatico, ha in qualche modo messo in discussione o anche solamente scalfito con qualche elemento di analisi non strumentale tali opere.
Un caro saluto

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy