Reply To: AUTOFAGIA? Nihil sub sole novi!

admin Kremmerz
Amministratore del forum
Post totali: 839

Avevo già visitato il sito indicatoci da Guglielmo tell, e avevo trovato la scoperta interessante ma, devo dire che solo leggendo il post della direzione mi si sono aperti gli occhi, quindi innanzitutto, e per l’ennesima volta, grazie.
Certamente per noi che seguiamo le pratiche evolutive tramandateci dal Maestro Kremmerz, il concetto di auto purificazione novità non è, però ora sono riuscita a riportarla in un’ottica di concretezza. D’altro canto se è vero l’assioma ermetico per cui ciò che è in alto e come ciò che è in basso, tale scoperta deve per forza riverberarsi nella funzionalità dell’individuo in tutti i suoi piani. Dunque, mi sono chiesta, come utilizzarla nel nostro personale e pur collettivo percorso di Purificazione? (Mi perdonino i nostri lettori se riporto sempre tutto a un piano terra terra di estrema praticità, ma d’altronde fino a quando non avremo sanato il nostro Saturno ogni volo può essere solo Pindarico!)
Se ho ben capito la cellula per sopravvivere mangia se stessa espellendo le parti inutili o dannose al di fuori di se (oltre la sua membrana cellulare) è giusto? Ciò’ mi porta alla seguente considerazione: visto che ognuno di noi ha delle parti dannose, malate, o semplicemente inutili, che danneggiano il proprio equilibrio omeostatico, e che nonostante i tanti sforzi non riusciamo ad eliminare, magari potremmo fare come la cellula, accettarle, inglobarle in noi affinché vengano naturalmente “digerite” con la conseguente eliminazione di ciò che è veramente dannoso per il nostro benessere.
Beh! Adesso vi lascio vado a riflettere un po’ su cosa mi tocca mangiare!!!
Original author: M_rosa

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy