Reply To: Auguri per una splendida Estate

Home Page Forum Il Forum della Schola Solstizi d’Estate Auguri per una splendida Estate Reply To: Auguri per una splendida Estate

garrulo1
Partecipante
Post totali: 325

L’Augurio proveniente dalla Direzione della Schola contestuale al Solstizio d’Estate, tra l’altro coincidente quest’anno con la Luna Piena di giugno, anticipa il momento magico per eccellenza che si concretizzerà giovedì 18 agosto con il Festoso Convivio Plenario dell’Agape Rituale. Vien da sé, che durante tutta l’estate, sarà un continuo susseguirsi di effetti “Domino” conseguenti a tale combinazione astronomica, il cui culmine si realizzerà, come Magistralmente evidenziato dalla Direzione della Schola, proprio nel Plenilunio di Solleone. Da tale concatenazione astronomica, ne consegue una condensazione di calore in tutto il globo terrestre, in quanto il disco lunare presenta la massima potenzialità di rifrazione notturna dei raggi solari, riscontrabile ad esempio misurando in tali momenti la temperatura notturna delle acque, che in questi casi presentano una differenza più contenuta rispetto a qualsiasi altra analoga verifica effettuabile in ogni altro momento dell’anno solare. Siamo quindi in presenza di una forma di matrimonio LuniSolare, che necessariamente deve avere implicazioni geocentriche, riscontrabili in tutta la Natura Visibile, e specificamente, se affrontato il più scientemente possibile, con implicazioni evolutive quindi trasmutative eccezionali nell’essere umano, qui inteso quale microcosmo, al cospetto del Macrocosmo quale ente Causale.
Non a caso, l’articolo 23 della Pragmatica Fondamentale della Schola, aggancia a tale momento il Rito Obbligatorio dell’Agape coronato da un pranzo rituale collettivo, che nulla ha a che vedere con un pranzo conviviale. Siccome l’idea di un matrimonio implica un principio di coesione, affettiva, sociale, logistica e ideale, tale caratteristica coesiva assume una valenza Cosmica, impregnando ogni cosa o forma di vita presente nell’Universo o almeno, per quanto ci compete, nel nostro sistema solare. Quindi, anche i cibi che vengono consumati durante la Festa Rituale, tra l’altro tipici del luogo e della terra dove ci si riunisce, sono impregnati fin nelle più minuscole molecole di questo Principio Coesivo/Integrativo (di forma e sostanza), pertanto, consumandoli coscientemente, letteralmente ci si nutre di tale fermento, fermento amoroso traboccante dal Centro Pulsante della Suprema Miriam, per inondare chiunque si sia posto nella migliore condizione recettiva.
Un caro saluto.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy