Reply To: Accademia Giuliana – (Torino)

admin Kremmerz
Amministratore del forum
Post totali: 839

Mito Utopia Scienza e Prassi nella Schola di Giuliano Kremmerz: questo il titolo di un convegno che ebbe luogo quattro e mezzo anni fa a Vico Equense per la convention celebrativa del centenario della Pragmatica Fondamentale. In quella, il prof. Alberto Angelo Vittone, Astronomo dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte, già osservava che la missione spaziale Stardust del 2006, in virtù del materiale raccolto dalla sonda sulla cometa Wild2, aveva rilevato presenza di glicina, uno degli aminoacidi fondamentali per la vita con cui si costruiscono DNA e RNA. E concludeva che, su tali basi, l’assunto kremmerziano per cui le comete sarebbero portatrici di anime tra un pianeta e l’altro non era poi così lontano da quello che l’attualità va sviluppando con le teorie più recenti.
Ricordo, tuttavia, che il Maestro così scriveva nel Commentarium vol. 1 “ Le comete, dai libri di Izar, sono considerate come dei nuclei di materia eterea irradiante, con un ufficio determinativo di trasportare gruppi di anime da un pianeta ad un altro – quindi segnerebbero tanti periodi trasmigratori interplanetari”.
Ora, questa definizione di ‘materia radiante’ trova la sua corrispondenza scientifica nella composizione stessa della cometa costituita – come sottolineava il prof. Vittone – da ghiaccio sublimato in gas che, per l’incontro con il Sole, perde ioni e particelle della chioma e della coda gassosa mentre assorbe energia elettromagnetica che riemette in forma di radiazione.
Alla Giuliana, abbiamo tanto lavorato (e ancora lo stiamo facendo) sul logo della nostra Accademia e sul simbolo di Mercurio, mitologicamente messaggero tra uomini e dei. Mi domandavo quindi se non ci fosse una corrispondenza tra le comete e la figura del messaggero alato, anche in considerazione del fatto che la radiazione elettromagnetica è messaggera di informazioni.
Original author: coralreef

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy