Rispondi a: UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS

Home/Il Forum della Schola/UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS/Rispondi a: UN THREAD SENZA TITOLO X UN “SOCIAL” SUI GENERIS
Angelo
Partecipante
Post totali: 178

Cari naviganti, essendo sempre alla ricerca di notizie e cercando di non smettere mai di lavorare e operare, ho trovato, leggendo un articolo su internet, una leggenda ebraica che mi ha colpito, la quale recita:
“Secondo una leggenda ebraica, quando un bambino viene al mondo, conosce tutti i misteri della creazione. Ma poco prima della nascita, un angelo gli posa un dito sulla bocca, e il bambino dimentica tutto, venendo al mondo in modo innocente. Questo è il motivo per cui tutti abbiamo una piccola cavità sopra il labbro superiore, un segno dell’impronta del dito dell’angelo. Prima della nascita, recita il Talmud, l’uomo è uno spirito puro e ha ancora l’ultima conoscenza delle sue vite precedenti. È allora che appare un angelo che gli ordina di mantenere segreta questa conoscenza. L’angelo mette il dito sul labbro del bambino e in questo preciso momento il bambino dimentica tutto per entrare nella vita. Dal gesto dell’angelo, rimane una traccia: la piccola cavità che disegna uno spazio tra il labbro superiore e la base del naso. Solo così potrà emettere il suo primo grido. La tradizione ebraica dice inoltre che prima della nascita, l’anima “discesa” nell’embrione conosce “l’intera Torah”, vede la vita che condurrà durante l’incarnazione, le scelte che dovrà fare e le loro conseguenze. Alla nascita l’angelo posa un dito sulla bocca in modo da fargli dimenticare ciò che sa, dandogli il piacere di riscoprirlo, facendo le sue scelte liberamente. Tale traccia di questo dito angelico è la piega naso-labiale. Sarebbero questi i motivi per il quale ogni volta che riflettiamo, cerchiamo una risposta o invitiamo qualcuno a fare silenzio, appoggiamo proprio il dito su questa fossetta”. (https://it.quora.com/Che-significato-ha-il-Sigillo-di-Salomone).
Penso che le riflessioni che si possano fare su questa “leggenda”, siano veramente tante.
Un abbraccio a tutti.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Normativa Privacy